BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WTA ELITE TROPHY 2015/ Diretta Errani-Jankovic (4-6 5-7): streaming video SuperTennis. Svitolina batte Petkovic (Master B, 3 novembre)

WTA Elite Trophy 2015, diretta Errani-Jankovic: risultato finale 4-6 5-7. A Zhuhai la tennista bolognese perde il primo incontro del girone, la serba può qualificarsi battendo la Pliskova

Sara Errani, 28 anni (dall'account ufficiale facebook.com/wtaelitetrophy) Sara Errani, 28 anni (dall'account ufficiale facebook.com/wtaelitetrophy)

Il WTA Elite Trophy 2015 inizia male per Andrea Petkovic. La tedesca, campionessa in carica, è stata sconfitta nel match inaugurale del gruppo B: a vincere, con il risultato di 7-6 6-3, è stata l'ucraina Elina Svitolina che dunque si mette già in una posizione favorevolissima per la qualificazione alla semifinale del Master B del tennis femminile di scena a Zhuhai. La Petkovic potrà rifarsi domani quando incrocerà Carla Suarez Navarro, ma chiaramente avrà bisogno di una vittoria per non essere già eliminata; la Svitolina ha un giorno di riposo in più e intanto si gode questa vittoria che la porta in testa al gruppo, decisivo l'inizio del secondo set quando si è trovata sotto di un break ma è riuscita a rimontare e infine a dominare il parziale evitando un terzo set che avrebbe avuto la Petkovic favorita dal punto di vista dell'inerzia in campo. 

La bolognese perde la prima partita del WTA Elite Trophy 2015, il Master B del tennis femminile che si gioca in Cina. Tante occasioni sprecate per la bolognese, che anche nel secondo set ha avuto la possibilità di allungare e costringere la serba a giocare il terzo parziale; invece le strutturali difficoltà al servizio hanno impedito alla Errani di giocarsela negli ultimi game, dove la Jankovic (e non le capita spesso) ha preso il comando delle operazioni rimanendo concentrata e alla fine vincendo il primo match del girone. Domani la Jankovic replica contro Karolina Pliskova: con una vittoria centrerebbe la qualificazione alla semifinale, rendendo inutile il match tra Errani e la stessa Pliskova. Ora in campo Elina Svitolina-Andrea Petkovic: la tedesca apre la difesa del titolo conquistato un anno fa a Sofia (aveva battuto Flavia Pennetta in finale), ma occhio all’ucraina (numero 20 del ranking WTA) che quest’anno è senza ombra di dubbio una delle giocatrici più migliorate nel circuito. 

Entusiasmante primo set al WTA Elite Trophy 2015, risolto infine a favore della tennista serba in 55 minuti. Come spesso succede, la Jankovic ha avuto un grande inizio per poi crollare e rischiare di rovinare tutto; 5-1 in favore della ex numero 1 del mondo che poi ha subito due break consecutivi e si è trovata sul 5-4 e il servizio a favore della Errani. Che però non ha chiuso: ha subito un altro break e adesso è già costretta a inseguire. La sconfitta nel primo set peraltro potrebbe essere sanguinosa in termini di passaggio in semifinale, anche se alla fine Sara dovesse vincere questo match. Staremo comunque a vedere come finirà. 

Al WTA Elite Trophy 2015 è arrivato il momento di Sara Errani-Jelena Jankovic. Tra pochi minuti le due tenniste scenderanno sul centrale, dove si è appena concluso il match di doppio con la vittoria delle spagnole Medina Garrigues-Parra Santonja (teste di serie numero 2) contro le padrone di casa cinesi Xu-You (teste di serie numero 6) con il risultato di 1-6 6-3 10-3 (ricordiamo che nel doppio il set decisivo si gioca con un super tie break vinto dalla prima coppia che raggiunga i 10 punti, con almeno due di scarto). Dunque ora Sara proverà a regalarsi una vittoria importante per il passaggio in semifinale; nel girone della bolognese c’è anche Karolina Pliskova, che fino agli ultimi giorni è stata in corsa per la qualificazione alle WTA Finals (ma avrebbe dovuto recuperare troppi punti e le sarebbe servita la vittoria a Mosca). 

Nel primo match del gruppo A al WTA Elite Trophy 2015 Venus Williams si impone nel derby americano, anche una sfida tra generazioni: la maggiore delle sorelle Williams ha infatti battuto in tre set (3-6 7-6 6-1) in due ore e 9 minuti di gioco Madison Keys, rispetto alla quale ha 15 anni in più. Bel passo avanti dunque per la ex numero 1 del mondo, mentre la Keys dovrà necessariamente vincere la prossima sfida (contro Saisai Zheng) stando anche attenta al punteggio per avere altre chance di arrivare in semifinale (e conseguentemente dovrà sperare che la cinese batta Venus). Il programma prosegue con Sara Errani-Jelena Jankovic, non appena terminerà un incontro di doppio; la nostra giocatrice sarà in campo intorno a mezzogiorno, a seguire avremo invece Elina Svitolina-Andrea Petkovic con l’esordio della tedesca campionessa in carica (l’anno scorso si era giocato a Sofia). 

Alle ore 12.00 italiane di quest’oggi, la nostra tennista italiana Sara Errani, finalista dell’ultimo US Open, affronterà la serba Jelena Jankovic per il Wta Elite Trophy 2015, evento che si svolge in Cina, precisamente a Zhuhai, e che racchiude al suo interno le tenniste che hanno vinto almeno un torneo durante l’anno solare in corso, e che si trovano a ridosso della top 10 del ranking femminile. Una sfida che stando alle quote dei bookmaker, vede favorita la tennista dell’est Europa, con delle quote che variano dall’1.52 (PaddyPower), fino ad un massimo di 1.62 (William Hill). La vittoria della tennista pugliese si assesta invece sul 2.30.

È il match che al WTA Elite Trophy 2015, torneo di stanza a Zhuhai in Cina, inaugura il gruppo C. Cos’è il WTA Elite Trophy? Lo scorso anno si chiamava Tournament of Champions ed era di stanza a Sofia; è praticamente il Master B, quello riservato alle giocatrici che abbiano vinto almeno un torneo (dalla categoria International a salire) nel corso della stagione e abbiano una posizione di classifica a ridosso delle Top Ten.

Nomi illustri nell’albo d’oro: nel 2013 vinse Simona Halep oggi numero 2 del mondo, l’anno scorso trionfò Andrea Petkovic in finale contro la nostra Flavia Pennetta. Rispetto all’ultima edizione la formula è cambiata: le giocatrici sono 12, divise in quattro gruppi da 3. Avremo quindi 12 match al primo turno, al termine del quale le vincitrici di ciascun girone accederanno alle semifinali (la vincente del gruppo A contro la vincente del gruppo B e quindi, inevitabilmente, gruppo C contro gruppo D).

Tra i nomi delle partecipanti troviamo anche quello di Roberta Vinci, che giocherà domani; nel su girone, il D, sono comprese anche Caroline Wozniacki e Svetlana Kuznetsova, che potrebbe presto giocare la finale di Fed Cup (se sarà convocata); nel gruppo di Sara Errani c’è anche Karolina Pliskova, nel gruppo A troviamo Venus Williams, Madison Keys e Saisai Zheng che è la wild card del torneo (non dobbiamo certo spiegare i motivi del perchè l’abbiano assegnata a lei tra altre contendenti) e nel gruppo B ci sono Carla Suarez Navarro, Elina Svitolina e Andrea Petkovic, che difende il titolo come lo scorso anno non aveva potuto fare la Halep, che si era qualificata per le WTA Finals. 

La formula a tre giocatrici per gruppo concede poco spazio agli errori; per questo motivo Sara Errani non può permettersi la sconfitta oggi (gioca alle ore 12 italiane) visto che la Pliskova (lei pure in odore di finale di Fed Cup) sembra essere l’avversaria più tosta del girone (ma è in netto calo rispetto all’inizio della stagione). Da questo torneo potrebbero uscire interessanti sorprese, nomi di giocatrici in procinto di diventare star (alcune naturalmente sono note al grande pubblico, altre magari meno); la speranza è che le nostre due italiane si facciano valere riuscendo ad arrivare in finale. 

La diretta tv del WTA Elite Trophy 2015 è affidata alla web-tv tematica SuperTennis, disponibile sia sul digitale terrestre (numero 64) che sulla piattaforma satellitare di Sky (numero 224); tutti gli appassionati potranno avvalersi della diretta streaming video accedendo senza costi al sito www.supertennis.tv; ricordiamo anche i profili ufficiali che il circuito del tennis femminile mette a disposizione sui social netwkork, vale a dire facebook.com/WTA e @WTA (su Twitter). Per le altre informazioni sul torneo, il sito ufficiale è www.wtaelitetrophy.com. (Claudio Franceschini) 

© Riproduzione Riservata.