BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Napoli-Inter (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 14^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Bravissimo nel tenere viva la squadra negando il 3-1 a Higuain che avrebbe di fatto chiuso la partita, incolpevole sui gol subiti.

Bravo negli uno contro uno, nessun attaccante del Napoli riesce a superarlo, un po' meno nei passaggi e nei fraseggi.

Partita monumentale in difesa, non si contano i recuperi e le chiusure difensive sui giocatori del Napoli. Tuttavia viene sovrastato da Higuain sul gol del 2 a 0, ma l'episodio non pregiudica il suo voto. Sfortunatissimo nel finale quando colpisce il palo all'ultimo secondo.

Strepitoso quando in scivolata nega a Higuain la tripletta, ma è solo la punta dell'iceberg di un'ottima prestazione che i due gol subiti dall'Inter macchia in piccola parte.

Forse l'espulsione è una punizione troppo eccessiva, ma due falli da ammonizione in meno di 45 minuti sono troppi in una gara nevralgica come questa.

Primo tempo discreto quando sfiora anche il gol dell'uno pari, poi nella ripresa si fa prendere dal nervosismo e comincia a litigare con Allan, Mancini non può permettersi di restare in nove e lo sostituisce.

Impiega poco a entrare in partita, serve un ottimo cross per Ljajic che viene anticipato da Reina prima di calciare

Pur essendo diffidato Mancini lo schiera dal primo minuto, visto che deve già rinunciare a Felipe Melo, e non essendo nemmeno al top della forma non lascia il segno sul match.

Tanta buona volontà da parte sua, arriva spesso al tiro ma è impreciso sotto porta, avrebbe dovuto essere più altruista e mettersi a disposizione di Ljajic, decisamente più ispirato.

Garantisce movimenti e coperture, ma è spesso impreciso quando si tratta di finalizzare e non lascia il suo marchio sulla partita come avrebbe potuto

Entra nel finale e nei pochi minuti a disposizione potrebbe firmare clamorosamente la rete del due pari, ma trova il palo e non gli resta che la disperazione.

Primo tempo sterile, dove non combina praticamente nulla grazie all'ottimo lavoro della difesa del Napoli, nell'intervallo lascia il posto a Telles dopo l'espulsione di Nagatomo.

Non era facile entrare in una partita come questa con l'Inter in 10 uomini, ma non si fa prendere dalla tensione e si rende protagonista di una gara molto ordinata in difesa, senza errori e sbavature.

Il migliore dei nerazzurri, riapre la partita con il gol del 2-1 e va vicinissimo al pari, poi nel finale va in debito d'ossigeno e sbaglia ogni pallone che tocca, ma oggi ha dato veramente l'anima in campo, dimostrando di poter essere l'arma in più di questa Inter.

Oggi non ha nulla da rimproverarsi, a parte l'inizio un po' in sordina l'Inter ha giocato sugli stessi livelli del Napoli e, nonostante la sconfitta, i nerazzurri meritano di essere considerati per lo scudetto. Recrimina parecchio per l'espulsione di Nagatomo.

(Stefano Belli)

© Riproduzione Riservata.