BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sassuolo-Fiorentina (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 14^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

SASSUOLO-FIORENTINA: I VOTI DEI TOSCANI

TATARUSANU 6: Il Sassuolo, pur rendendosi pericoloso in alcune occasioni, non lo impegna mai veramente in parate difficili

RONCAGLIA 6: Cerca come tutta la linea arretrata di dare man forte ai centrocampisti, palla a terra, senza riuscirci particolarmente bene. Sansone lo impegna a più riprese

PASQUAL 6: Spinge, crossa e tira senza paura, buona prestazione pur senza picchi straordinari. Anche in ripiegamento su Defrel si fa trovare pronto

GONZALO 5,5: E' nel gruppetto di 3 elementi che si perdono Floccari sul gol. Strano per un saltatore "esplosivo" come lui

ASTORI 6: Rischia tantissimo palla al piede ma impressiona per personalità. A volte persino eccessiva

B. VALERO 6,5: Il migliore dei suoi, gocce di tecnica pura sulla partita e sul campionato. E' una carezza per gli amanti del calcio

BADELJ 5,5: In grosse difficoltà, seguito ossessivamente dalle punte avversarie, trova una serata complicata e (di poco) insufficiente

VECINO 5,5: Anche lui ha la sua parte di responsabilità sul gol di Floccari. Come Badelj, soffre il pressing del Sassuolo

G. ROSSI 5: Non ci siamo ancora, ha bisogno di una continuità che non trova e lo si nota, specie confrontando questo Pepito con quello pre-calvario

BERNARDESCHI 6: La resistenza aerobica e muscolare è mostruosa e – talento a parte – è questo a colpire del giovane esterno. Che stasera non regala alla platea colpi indimenticabili

ILICIC 6: Croce e delizia, lascia sempre intravedere possibili scintille offensive ma si perde tra le maglie neroverdi troppo spesso

KALINIC 5,5: Dentro per Rossi, per suonare la carica, delude anche lui. Non impattante sul match

VERDU' 5,5: Presenza abbastanza trasparente, trova lo spazio per calciare solo in un caso e non inquadra lo specchio

M. ALONSO SV

ALL. P. SOUSA 6: Stavolta non è riuscito a imporre il proprio gioco in maniera autoritaria, più per meriti altrui per che errori propri  

(Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.