BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Liga/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (13^ giornata, 27-28-29 novembre 2015)

Risultati Liga. Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata alla 13^ giornata del massimo campionato spagnolo (27-28-29 novembre 2015). Barcellona in fuga, torna a vincere il Real

Infophoto Infophoto

RISULTATI LIGA: LE PARTITE, I MARCATORI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (13^ GIORNATA, 27-28-29 NOVEMBRE 2015) - Andiamo a vedere insieme i risultati delle partite dell'ultimo turno della Liga e la classifica aggiornata. Nella tredicesima giornata continua la corsa di testa del Barcellona di Luis Enrique che batte nettamente la Real Sociedad, con Leo Messi che torna a segnare nella Liga dopo essere tornato in campo nella Clasico a Madrid. Ai blaugrana risponde l’Atletico Madrid di Simeone che batte con il minimo scarto l’Espanyol e si mantiene a 4 punti di distacco, a quota 29, con i cugini del Real Madrid che tornano alla vittoria sul campo dell’Eibar, e salgono a 27 punti. In quarta posizione, ancora all’interno della zona UEFA, il Celta Vigo con 24, seguita da una coppia a quota 21 composta da Villareal e Deportivo la Coruna. In coda sono tre le squadre appaiate all’ultimo posto, con 10 punti, Malaga, Levante e Las Palmas, mentre il Granada è solo 1 punto sopra e Sporting Gijon e Real Sociedad 2 punti sopra, in una lotta salvezza che si fa via via più incandescente. 

Nel 4–0 con il quale il Barcellona batte al Camp Nou la malcapitata Real Sociedad, i protagonisti sono sempre loro, il tridente delle meraviglie. In questa occasione doppietta del brasiliano Neymar, rete di Suarez e di messi, che torna a segnare nella Liga, dopo averlo fatto in Champions contro la Roma. La squadra di Luis Enrique ha confermato che in questo momento è troppo forte per qualunque avversaria ed i punti di vantaggio nella Liga lo confermano. Il 4–0 nei confronti della Real Sociedad è maturato con due reti per tempo, con Neymar che con la doppietta si è confermato "Pichichi" del campionato spagnolo. In totale, negli ultimi tre incontri disputati i blaugrana hanno messo a segno 14 reti, incassandone solo 1. Il Barcellona è sceso in campo con Mathieu al posto di Jordi Alba, affaticato, ed ha segnato la prima rete dopo 22 minuti, raddoppiando poi al 41esimo, con la squadra basca già in affanno. Nella ripresa il raddoppio personale di Neymar e poi il ritorno al goal d parte di Messi, in pieno recupero. Nel corso della ripresa Luis Enrique ha dato fiato ai suoi difensori, con i tre cambi tutti in quel settore.

Il Levante ha perso in casa per 1–0 contro il Real Betis, che ha segnato in apertura di gara, dopo soli 4 minuti. La rete è stata di Ruben Castro, che ha colpito di destro dopo che il pallone calciato dalla bandierina da Joaquin lo aveva raggiunto sulla parte sinistra dell’area di rigore. La gara è poi continuata con grande intensità e sono fioccate le ammonizioni, 5 sia per la formazione di casa che per gli ospiti, ed una espulsione, per Juanfran del Levante. L’Atletico di Madrid si impone sul terreno amico contro l’Espanyol per 1–0. Anche la formazione di Diego Simeone passa in vantaggio ad inizio gara, dopo soli 3 minuti con una rete del francese Griezmann che sfrutta bene un bel passaggio di Oliver Torres e risce a mandare la palla nell’angolo alla sinistra del portiere avversario. L’Atletico continua ad attaccare ma non riesce a raddoppiare, ed in alcune occasioni anche l’Espanyol si fa pericoloso, ma il risultato non cambia fino al fischio finale. Negli ultimi minuti di gara aumenta anche la tensione, con due giocatori ospiti ammoniti.

Pareggio per 2–2 tra il Malaga ed il Granada, due formazioni della parte bassa della classifica. I padroni di casa passano in vantaggio proprio alla fine del primo tempo con una rete di Charles, che colpisce di testa mettendo min rete il pallone pervenuto con un cross di Miguel Torres. Il Malaga continua ad attaccare anche ad inizio ripresa e dopo 12 minuti arriva il raddoppio con Pablo Fornas che insacca all’angolino alto a sinistra. La reazione del Granada porta gli ospiti al pareggio nel finale. Nel giro di tre minuti dall’83esimo all’86esimo, prima segna Youssef El-Arabi che sfrutta un assist di Dimitri Foulquier per colpire di testa un pallone che si insacca sotto la traversa, poi il pari è opera di Ruben Rochina, anche in questo caso con un colpo di testa. Il Celta Vigo si impone per 2–1 nei confronti dello Sporting Gijon con rete decisiva messa a segno all’84esimo da Nolito che scaglia in porta il pallone con un tiro di sinistro che parte da fuori area di rigore e va ad insaccarsi nell’angolo a destra del portiere avversario. In precedenza il Celta Vigo era passato in vantaggio al 15esimo con una rete segnata da Fabio Orellana, e lo Sporting Gijon era riuscito a pareggiare al 65esimo, autore della rete Castro, con un forte tiro scagliato nei pressi del dischetto del rigore.

Vittoria esterna per il Deportivo La Coruna sul campo del Las Palmas. Ospiti in vantaggio dopo 19 minuti grazie ad una autorete di David Simon che devia alla spalle del proprio portiere su un tiro rasoterra scagliato da dentro l’area. I padroni di casa attaccano senza riuscire a trovare il pareggio ed in pieno recupero arriva anche la beffa in contropiede con il 2–0 per il Deportivo la Coruna segnato da Lucas Perez. Rafa Benitez torna a respirare, con il suo Real Madrid che si impone per 2–0 sul campo dell’Eibar con reti segnate da Bale e da Cristiano Ronaldo. I blancos erano reduci da due sconfitte consecutive e dopo la vittoria nell’anticipo del Barcellona erano precipitati a 9 punti di distacco. La prima rete, del gallese, è arrivata prima dell’intervallo, mentre Ronaldo ha raddoppiato all’82esimo su calcio di rigore. L’Eibar ha mostrato tanta ingenuità in campo ed il Real da squadra più esperta, ne ha approfittato. Benitez era privo di tre difensori, Ramos, Marcelo e Varane e si è schierato con Carvajal sulla destra e Danilo a sinistra, mentre Pepe e Nacho erano sul centro. Assenze pesanti anche per i padroni di casa che hanno dovuto fare a meno di Keko, Borja Baston e Lillo.

Il Villareal è caduto sul campo del Getafe per 2–0 con la prima rete messa a segno dopo 21 minuti da Angel Lafita e la seconda al 51esimo da Alvaro Vasquez, in una partita che ha visto i padroni di casa comandare sempre il gioco. Perentoria vittoria esterna per l’Athletic Bilbao, che si è imposto 3–0 sul Rayo Vallecano. Ospiti in rete dopo solo 1 minuto di gioco con Aduriz bravo a mettere a segno con un tiro di sinistro dopo aver ricevuto un passaggio da Raul Garcia. Il raddoppio arriva al 24esimo ed ancora una volta è opera di Aduriz, questa volta dal dischetto. La rete del 3–0 con il quale si conclude l’incontro vede Aduriz alla tripletta, questa volta con un colpo di testa proprio sottoporta su assist di Laporte. Il Siviglia chiude la giornata con una vittoria con il minimo scarto sul Valencia, grazie alla rete messa a segno da Sergio Escudero dopo 5 minuti della ripresa. L’attaccante del Siviglia piazza sotto la traversa il pallone servitogli da Ever Banega. CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE I RISULTATI DELLA LIGA: LE PARTITE E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (13^ GIORNATA, 27-28-29 NOVEMBRE 2015)