BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Lech Poznan-Fiorentina (0-2): i voti della partita (Europa League 2015-2016, gruppo I)

Nikola Kalinic, 27 anni, attaccante croato della Fiorentina (INFOPHOTO)Nikola Kalinic, 27 anni, attaccante croato della Fiorentina (INFOPHOTO)

Lech Poznan

L'estremo difensore non può nulla contro le due super giocate di Ilicic. Per il resto non viene praticamente mai impegnato dai viola.

L'esterno prova a spingere nel corso della prima frazione e si mette in mostra col grande recupero in scivolata che ferma Rossi lanciato a rete.

Si occupa di Rossi riuscendo a farsi saltare solamente in una occasione a metà del secondo tempo. Fatica ad impostare l'azione dei suoi a causa di lacune tecniche evidenti.

Centrale che dovrebbbe impostare la manovra del Lech ma che fatica a far partire le azioni dalla retroguardia.

Laterale che non si spinge quasi mai in avanti limitandosi a mantenere la posizione anche perchè Formella lo aiuta nel controllo di Bernardeschi.

Il giovane ghanese, passato anche dell'Udinese, non riesce mai a prendere in mano il gioco in mano, soffrendo la superiorita degli avversari nella sua zona di campo. Esce per far posto ad un attaccante.

Il capitano polacco è l'ultimo ad arrendersi dato che lotta su tutti i palloni fino al 93', commettendo anche molti falli.

Duello con Bernardeschi che lo costringe quasi sempre alla fase difensiva. Esce stremato ad inizio ripresa.

Ottimo giocatore questa mezzapunta veloce che si muove su tutto il fronte dell'attacco. E' la spina nel fianco per la retroguardia viola che fatica a contenerne l'esuberanza. Ottima tecnica che sfrutta anche nei calci piazzati.

Prova la conclusione più volte nonostante sia controllato dall'ottimo Tomovic che lo limita notevolmente.

Non riesce mai a rendersi pericoloso. I centrali viola riescono a controllarlo senza troppi problemi. Esce nel finale per far spazio al più veloce Gajos.

Va vicino al gol con un potente tiro che termina di poco a lato dalla porta difesa da Sepe.

Pochi minuti per servire un buon pallone ad Hamalainen che ha sparato altissimo.

All.URBAN 5: Tattica troppo attendista in avvio di gara. Fa poco per cambiare l'inerzia dell'incontro anche se gli avversari sono comunque sembrati superiori ai suoi giocatori.