BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calendario Serie A/ Le partite della dodicesima giornata di campionato (7-8 novembre 2015)

Calendario Serie A, le partite della dodicesima giornata di campionato: nel fine settimana si giocano le dieci giornate del torneo, spicca ovviamente il derby della capitale Roma-Lazio

Foto InfophotoFoto Infophoto

Spunti davvero interessanti nella calendario della dodicesima giornata della Serie A 2015-2016, che si apre con i due anticipi del sabato e si chiude con otto partite domenica: andiamo subito a vedere quanto vedremo allora nelle dieci sfide che completano il calendario, spicca naturalmente Roma-Lazio e da non sottovalutare nemmeno Sampdoria-Fiorentina e Torino-Inter. 

Verona-Bologna (sabato 7 novembre ore 18.00) Una sfida delicata tra squadre in grande difficoltà. Il Verona è l'unico club di serie A a non essere riuscito a ottenere neanche una vittoria in queste 11 giornate di campionato. Un record che fa tremare la panchina di Mandorlini. Il Bologna invece pare riuscire a vedere la luce in fondo al tunnel e, dopo il 3-0 dell'ultima giornata, è pronto a fronteggiare i clivensi.

Milan-Atalanta (sabato 7 novembre ore 20.45) I rossoneri di Mihajlovic sono a caccia di una vittoria convincente che dia fiducia all'ambiente. Il lavoro del tecnico è duro e lento, ma c'era da aspettarselo. Si lavora per un cambio di modulo e contro gli uomini di Reja si andrà all'assalto, giocando con rabbia e determinazione. L'Atalanta ha perso duramente contro il Bologna ma, come sa bene la Lazio, ha le carte in regola per rendere difficile il gioco di ogni avversario.

Torino-Inter (domenica 8 novembre ore 12.30)  Perdere il derby in quel modo, all'ultimo secondo, porterà di certo i granata a giocare col coltello tra i denti. Ventura spera inoltre che il suo attacco ritrovi la giusta vena. L'Inter di Mancini lotterà al solito a centrocampo, ma potrebbe subire la grande preparazione tattica del suo collega.

Palermo-Chievo (domenica 8 novembre ore 15.00) Il Palermo è a soli 2 punti dalla zona retrocessione e Iachini rischia seriamente d'essere esonerato. Il Chievo ha proposto una partenza lampo, ma ora è fermo a quota 13. Un pareggio sembra il risultato più giusto tra le due, ma i singoli potrebbero fare la differenza.

Sassuolo-Carpi (domenica 8 novembre ore 15.00) Le due squadre vengono entrambe da un pari a reti inviolate, il che non rappresenta una novità assoluta per gli ospiti, ma di certo per i padroni di casa, che non fanno fatica a segnare. Gli uomini di Di Francesco possono mettere in crisi chiunque, e questo tipo di gara in casa è pane per i loro denti.

Roma-Lazio (domenica 8 novembre ore 15.00) Com'è ormai tradizione il derby capitolino si giocherà alla luce del sole, così da poter gestire al meglio il deflusso dall'Olimpico. In campo ci saranno due squadra stanche, dati gli impegni europei, ma il turnover di Pioli dà un netto vantaggio ai biancocelesti in tal senso. La Roma si gioca il tutto per tutto contro il Leverkusen, e al derby arriverà anche priva del suo perno di centrocampo Pjanic.

Empoli-Juventus (domenica 8 novembre ore 15.00) Quest'anno i bianconeri sono a dir poco altalenanti, e anche la Champions pare aver voltato le spalle al gruppo di Allegri. L'aria è molto tesa a Torino, e in casa dell'Empoli c'è l'obbligo di trovare i 3 punti. Non sarà però affatto facile, con i padroni di casa che hanno già dimostrato di poter gestire squadre più attrezzate. Sarà lotta dura tra le due, e ancora una volta potrebbero esserci delle sorprese sul fronte del risultato finale. Di certo i bianconeri avranno tutto da perdere da questo match, e questo non giocherà a favore di Massimiliano Allegri e del suo gruppo rattoppato e ancora in fase di costruzione.

Frosinone-Genoa (domenica 8 novembre ore 15.00) Una dura sconfitta contro la Fiorentina ha lasciato il Frosinone di Stellone alquanto frastornato. Giocare in casa però è la miglior arma dei neo promossi, e dunque il Genoa si ritroverà dinanzi una squadra molto organizzata e chiusa. I padroni di casa lotteranno per ottenere un punto, ma gli uomini di Gasperini potrebbero facilmente trovare la via del gol con il loro costante pressing e aggressività. La differenza potrebbero farla però i singoli come Perotti che, dinanzi al grande impegno profuso dal Frosinone, potrebbero rendere il tutto vano con una giocata apprezzabile.

Napoli-Udinese (domenica 8 novembre ore 18.00) Con l'ennesimo impegno europeo il Napoli si presenterà al San Paolo contro l'Udinese col fiatone, anche se il turnover previsto per giovedì sera potrebbe cambiare le carte in tavola. Sarri dovrà soprattutto dare prova d'aver capito come gestire le medio-piccole che intendono chiduersi alla caccia di un pari. La panchina bianconera è decisamente a rischio e a Fuorigrotta sarà fondamentale l'estro di Di Natale, che contro la squadra della sua città ha sempre o quasi trovato la via del gol. Una bella sfida, che vede però inevitabilmente favoriti gli azzurri.

Sampdoria-Fiorentina (domenica 8 novembre ore 20.45) Questa gara grida al gol. Entrambe le squadre sanno bene come trafiggere i portieri avversari, e i blucerchiati sono molto più temibili in casa. Questo, unito all'impegno europeo degli uomini di Sousa, porta a pensare che Zenga riesca a strappare 3 punti. Sarà infatti difficile, data la fatica europea, riuscire a portare avanti il solito pressing che ha condotto la viola in cima alla classifica al fianco dell'Inter.