BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Bari-Salernitana: quote, le ultime novità. Gli assenti (oggi 6 novembre 2015, Serie B 12^ giornata)

Probabili formazioni Bari-Salernitana: le quote e le ultime novità sulla partita dello stadio San Nicola, anticipo della dodicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016 (ore 20:30)

Foto Infophoto Foto Infophoto

A partire dalle ore 20.30 di questa sera, in diretta dallo stadio San Nicola di Bari, di scena la sfida fra i padroni di casa pugliesi e gli ospiti della Salernitana, prima gara del dodicesimo turno del campionato di Serie B 2015-2016. Prima di scoprire nel dettaglio le probabili formazioni del match, diamo uno sguardo ai calciatori che potrebbero non scendere in campo quest’oggi perché indisponibili. In casa biancorossa sono due gli assenti, ovvero, Del Grosso e Porcari, tutti e due fermi ai box per acciacchi vari. Sta addirittura meglio la compagine di Salerno, visto che mister Torrente dovrà rinunciare ad un solo giocatore, e precisamente l’infortunato Pestrin. Nessun giocatore squalificato nei due schieramenti.

È l’anticipo della dodicesima giornata della Serie B 2015-2016; allo stadio San Nicola si gioca una partita molto interessante tra due squadre che hanno una classifica diversa, il Bari si trova in zona playoff con 19 punti e vuole definitivamente spiccare il volo mentre la Salernitana, che non vince da sei partite, con 11 punti deve stare attenta a non essere risucchiata nella lotta per non retrocedere. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Bari-Salernitana.

Le quote Snai per Bari-Salernitana, valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016, ci forniscono le seguenti informazioni: vittoria Bari (segno 1) a 1,75; pareggio (segno X) a 3,40; vittoria Salernitana (segno 2) a 5,00.

Davide Nicola dovrebbe a tutti gli effetti confermare il tridente; non ci sono giocatori infortunati e allora va in campo la formazione migliore. Ballottaggio Sabelli-Donkor per la fascia destra di difesa, con il primo che dovrebbe avere la meglio così come Ionut Rada a tutti gli effetti dovrebbe essere ancora in campo al fianco di Di Cesare, con Contini destinato ad un’altra panchina. A sinistra agisce Del Grosso; in mezzo al campo giocherà uno tra Porcari e Massimo Donati come perno davanti alla difesa, mentre sulle mezzali non dovrebbero esserci novità di sorta con Di Noia (ma occhio a Romizi) e Gentsoglou pronti a essere nuovamente titolari come accaduto lo scorso sabato contro il Novara. Quello che cambia è invece l’attacco: fuori sicuramente il giovane Puscas e dentro Riccardo Maniero come punta centrale, sulle corsie invece è confermato Gianluca Sansone mentre si prepara la staffetta tra De Luca (partito dalla panchina sei giorni fa) e Rosina.

La Salernitana deve ancora fare a meno di Schiavi, non avrà Lanzaro e ha Sciaudone, uno degli ex di questa partita, in forse; per Vincenzo Torrente qualche problema di troppo dunque; in difesa Andrea Rossi dovrebbe scalare al centro, lasciando a Franco (in gol contro il Perugia) la fascia sinistra. A destra giocherà come al solito Colombo, mentre a completare lo schieramento centrale davanti a Strakosha sarà Empereur, cresciuto nel vivaio della Fiorentina e in rampa di lancio nelle ultimegornate. A centrocampo recupera Bovo che dovrebbe essere impiegato come playmaker basso al posto di Pestrin; Odjer giocherà sul centrodestra mentre per sostituire Sciaudone (che potrebbe farcela per la panchina) è pronto Troianiello, per una formazione piuttosto offensiva. Non ce la fa nemmeno Eusepi; Massimo Coda è confermato come prima punta, sicuramente a desrta ci sarà Gabionetta (5 gol in campionato) mentre sul centrosinistra è ballottaggio tra Milinkovic e Alfredo Donnarumma, che dopo la strepitosa stagione a Teramo deve ancora sbloccarsi in Serie B e proprio per questo potrebbe essere mandato in campo dal primo minuto.