BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Vicenza-Ascoli (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: bella vittoria dei biancorossi (Serie B, oggi 7 novembre 2015)

Diretta Vicenza-Ascoli: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di Serie B in programma sabato 7 novembre 2015 alle ore 15:00, valida per la 12^giornata

(dall'account Twitter ufficiale @VicenzaCalcio)(dall'account Twitter ufficiale @VicenzaCalcio)

L’arbitro ha da poco fischiato il triplice fischio al Menti, decretando la fine della partita fra Vicenza e Ascoli. I 22 giocatori sono entrati negli spogliatoi con il risultato finale di 3 reti a 0. Al 76esimo minuto di gioco terzo ed ultimo cambio per l’Ascoli: entra Bellomo ed esce Berrettoni. All’81esimo altra sostituzione, questa volta per il Vicenza: Giacomelli lascia il posto a Gatto. Non succede nient’altro in questo finale di gara, con il Vicenza che si porta a casa meritatamente i tre punti, grazie al risultato finale di 3 a 0. L’Ascoli ha fatto davvero poco per provare a ribaltare le sorti del match, forse impaurito dopo i tre gol siglati nella prima mezz’ora di gioco dagli avversari.

Manca appena un quarto d’ora al fischio finale di Vicenza-Ascoli, con le due squadre che si trovano attualmente sul risultato di 3 a 0. Al sessantesimo minuto di gioco, primo cartellino giallo per il Vicenza: tocca a D‘Elia che l’arbitro ammonisce per eccessive proteste. Passano pochi istanti e al sessantunesimo di gioco arriva un’altra ammonizione, ancora una volta ai danni del Vicenza: questa volta ammonito Laverone per un fallo eccessivo su Berrettoni. Al 63esimo interessante tentativo di Giacomelli, che fa partire un bel tiro a giro dalla sinistra dell’area, con palla deviata in calcio d’angolo. Al 66esimo Lanni vicino all’autorete dopo aver deviato un tiro di Sbrissa con i pugni, mentre al 67esimo, ammonizione per Almici (Ascoli), dopo fallo su D’Elia. Non succede nient’altro in questa prima mezz’ora della seconda frazione di gioco del primo tempo allo stadio Menti.

Siamo al sessantesimo di gioco circa allo stadio Romeo Menti di Vicenza, con la partita fra i biancorossi padroni di casa e gli ospiti dell’Ascoli attualmente sempre sul risultato di tre reti a zero in favore dei vicentini. Subito sostituzione per l’Ascoli con il tecnico Mangia al suo secondo cambio: fuori l’ex Milan Antonini ed entra Addae. Al 52esimo il Vicenza prova il 4 a zero, questa volta con Giacomelli che dopo una bell’azione personale fa partire un tiro di punta che Lanni respinge con i pugni. Nessun’altra azione di gioco interessante da segnalare in questo primo quarto d’ora del secondo tempo del match del Menti.

E’ finito pochi istanti fa il primo tempo della partita fra Vicenza-Ascoli, gara del Romeo Menti, valevole per la dodicesima giornata della Serie B. Le due squadre sono andate nello spogliatoio sul risultato di 3 a 0. Al 30esimo minuto prima sostituzione del match: fuori Altobelli dell’Ascoli per infortunio, e dentro Pecorini. Al 33esimo timida reazione dell’Ascoli che ci prova con Petagna, che fa partire un tiro dalla lunga distanza bloccato però da Vigorito. Al 38esimo nuova ammonizione per l’Ascoli: questa volta tocca a Berrettoni. Vicenza che trova il terzo gol al 43esimo di gioco, grazie ad un rigore trasformato da Vita. Nessun’altra azione pericolosa da segnalare per questo primo tempo del match, con il Vicenza che si trova meritatamente in vantaggio.

Al Romeo Menti di Vicenza l’orologio ha superato da poco la mezz’ora di gioco, con i padroni di casa biancorossi e l’Ascoli attualmente sul risultato di due a zero. Al quindicesimo minuto di gioco, grande risposta dell’Ascoli che sfiora la rete del pareggio: splendida punizione dal limite di Grassi ma la palla calciata dal numero 20 bianconero si stampa sulla traversa negando la gioia del gol agli ospiti e facendo venire i brividi ai vicentini. Passano pochi istanti e il Vicenza trova il raddoppio, per la serie, gol sbagliato gol fatto: a gonfiare la rete questa volta è il numero 13 Raicevic, che riceve una splendida palla dalla destra di Laverone, e che batte il portiere avversario con un preciso colpo di testa. Al 22esimo minuto di gioco, prima ammonizione del match: giallo per Perez, attaccante dell’Ascoli.

Sono passati circa quindici minuti dal fischio di inizio della sfida del Romeo Menti fra Vicenza e Ascoli, e attualmente la partita si trova sul risultato di 1 a 0 in favore dei padroni di casa. Vicenza che trova subito il gol del vantaggio; al settimo minuto di gioco Cinelli gonfia la rete avversaria: cross di Lavarone dalla destra con il giocatore biancorosso che in area fa partire un tiro che trova una leggera deviazione di un difensore dell’Ascoli. Nessun’altra azione di gioco pericolosa da segnalare in questi primi quindici minuti del match.

Inizierà fra pochi minuti, alle ore 15.00, match facente parte della dodicesima giornata del campionato di Serie B, stagione ovviamente 2015-2016. Nell’attesa che l’arbitro fischi il calcio di inizio, diamo uno sguardo alla distinta con i ventidue giocatori che scenderanno in campo, le formazioni ufficiali. VICENZA: Vigorito, D’Elia, Cinelli, Giacomelli, Sbrissa, Raicevic, Vita, Urso, Mantovani, Laverone, Sampririsi. : Lanni, Antonini, Perez, Berettoni, Jankto, Grassi, Canini, Altobelli, Almici, Milanovic, Petagna.

Il Vicenza di Pasquale Marino ospita allo Stadio Romeo Menti l'Ascoli di Devis Mangia appena subentrato a Mario Petrone. Si gioca la dodicesima giornata di Serie B, andiamo ad analizzare quale sarà la chiave tattica della partita. I biancorossi sono soliti schierare il 4-3-3, mentre i bianconeri giocano con il 4-3-1-2. La rapidità degli interpreti della squadra di Marino avrà sicuramente una valenza importante, anche se potrebbe pesare l'inferiorità numerica in mezzo al campo. Dovrà essere bravo proprio il tecnico dei padroni di casa a dare il doppio compito agli esterni d'attacco, Galano e Giacomelli, di tornare in fase di non possesso trasformando quel 4-3-3 a tratti in un 4-5-1. Sarà quindi necessaria la disponibilità a mettersi in gioco di tutti gli interpreti. 

Allo stadio Menti andrà in scena un nuovo capitolo della sfida tra Vicenza e Ascoli: le due squadre si sono già affrontate diciannove volte nel corso di questi ultimi dodici anni, quindi la prossima sarà la ventesima. Il bilancio dei precedenti è di 6 vittorie a testa per Vicenza e Ascoli, e 7 pareggi. Il club marchigiano non vince dal 22 marzo 2011, quando al Del Duca sconfisse il Vicenza per 2 a 1. L'ultimo precedente risale al 16 aprile 2013, quando i biancorossi batterono l'Ascoli per 1 a 0 grazie al gol di Giacomelli. Oggi le due squadre arrivano all'appuntamento in una situazione non proprio felice: l'Ascoli, dopo quattro sconfitte consecutive, ha cacciato via Mario Petrone e ha chiamato Devis Mangia, che da qualche giorno ha assunto la guida tecnica della squadra; il Vicenza di Pasquale Marino, che ha perso l'ultima partita in casa del Cagliari, sta disputando un campionato da metà classifica, decisamente al di sotto delle aspettative. Il club veneto, inoltre, non ha ancora vinto al Menti, che dovrebbe essere il suo fortino, mentre l'Ascoli in trasferta ha un ruolino di una vittoria e quattro sconfitte.

Si gioca nel pomeriggio di sabato 7 novembre 2015: partita valida per la 12^giornata del campionato di Serie B e diretta dall'arbitro Martinelli. L'Ascoli è pronto ad iniziare l'era con Devis Mangia in panchina. Le ultime quattro sconfitte consecutive in cui sono incappati i marchigiani sono costate la panchina al tecnico Petrone, che pure aveva iniziato in maniera molto incoraggiante la stagione.

I ko in fila contro Modena, Crotone, Avellino e Pro Vercelli hanno suggerito un repentino cambio di guida tecnica alla dirigenza bianconera. Per il nuovo allenatore ascolano l'esordio però non sarà certo dei più semplici: sabato 7 novembre 2015 alle ore 15:00 l'Ascoli andrà infatti a giocare nella tana di un Vicenza affamato di punti per agganciare il treno dell'alta classifica. Contro Pro Vercelli, Novara e Cagliari i veneti hanno incassato tre sconfitte nelle ultime quattro partite disputate, una serie negativa mitigata in parte dal successo di Trapani che ha regalato ossigeno prezioso alla classifica.

L'impressione è che in casa vicentina non ci sia ancora la padronanza dei mezzi della passata stagione in cui i biancorossi, da ripescati in Serie B e senza alcun favore di pronostico, hanno scalato la classifica fino a contendere la promozione diretta al Frosinone, per poi uscire sconfitti dalla semifinale play off contro il Pescara. Un mercato poco convincente aveva sollevato qualche perplessità sulla rosa del Vicenza, dubbi che l'inizio di stagione non ha del tutto fugato.

Probabili formazioni: il Vicenza potrebbe scendere in campo italiano per dieci undicesimi, con Vigorito tra i pali, Laverone terzino a destra e D'Elia a sinistra, con Sampirisi e Mantovani difensori centrali. Sbrissa, Urso e Cinelli a centrocampo formeranno un trio di sostanza e qualità, Galano e Giacomelli dovrebbero essere gli esterni d'attacco al fianco del centravanti Raicevic, originario del Montenegro. L'Ascoli dovrebbe rispondere con Lanni portiere alle spalle dei due centrali, Canini e il serbo Milanovic, del terzino destro Almici e del terzino sinistro Antonini. Il ghanese Addae e Giorgi saranno i centrali di centrocampo alle spalle dei trequartisti Jankto (Repubblica Ceca), Grassi e Leonardo Perez. Cacia resterà la punta centrale di riferimento.

Il modulo 4-3-3 è il punto di riferimento tattico per un Vicenza che nelle prime sette partite di questo campionato, tutte chiuse senza sconfitta, aveva fatto della solidità il suo punto di forza. Devis Mangia dovrebbe cambiare modulo per l'Ascoli, spostandosi verso un 4-2-3-1 che dovrebbe aumentare il supporto per l'unica punta Cacia. I marchigiani dovranno lavorare parecchio anche sulla fase difensiva, che ha avuto un ruolo determinante nel calo culminato nelle ultime quattro sconfitte consecutive.

Il tecnico del Vicenza, Marino, non si è perso d'animo dopo il ko dei suoi a Cagliari, sottolineando come dopo la precedente vittoria di Trapani la sua squadra abbia ritrovato lo spirito d'inizio stagione. Per Mangia inizia una nuova avventura, bisognerà innanzitutto ritrovare fiducia per una squadra che grazie al ripescaggio si è ritrovata catapultata in un campionato sempre più competitivo e difficile. Le prime partite hanno però dimostrato come per l'Ascoli la salvezza non sia una chimera, anzi... Per i bookmaker, i favori del pronostico sono tutti per il Vicenza, la cui vittoria viene quotata 1.87 da Eurobet, contro il moltiplicatore di 5.00 di Betfair per il colpaccio marchigiano e la quota di 3.30 da parte di Sisal Matchpoint per il pareggio.

La partita di Serie B tra Vicenza ed Ascoli sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 4 HD, il numero 254: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match in diretta streaming video tramite l'applicazione SkyGo, disponibile per pc tablet e smartphone; per i non abbonati invece il codice d'acquisto pay-per-view è 488156. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto che andrà in onda dalle ore 14:50 e fino alle 17:00. 

© Riproduzione Riservata.