BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Napoli-Udinese (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: Higuain regala il successo agli azzurri (Serie A 2015, oggi 8 novembre)

Diretta Napoli-Udinese, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio San Paolo, valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Napoli sconfigge uno a zero l'Udinese di Colantuono nel posticipo del San Paolo, grazie alla marcatura di Gonzalo Higuain al cinquantaduesimo minuto. Gli azzurri hanno creato diverse occasioni da rete ma hanno rischiato grosso sul colpo di testa in mischia di Widmer, respinto prontamente da Reina. Con questo successo i partenopei rispondono a Inter e Roma, restando ai vertici della classifica. 

Quando siamo giunti oltre l'ottantesimo minuto della partita, il risultato tra Napoli e Udinese è fermo sull'uno a zero in favore della formazione azzurra. Partenopei in vantaggio grazie alla rete siglata da Higuain al cinquantaduesimo minuto. I friulani stanno producendo il massimo sforzo per riacciuffare il risultato e si sono resi pericolosi prima con un tentativo aereo di Widmer poi con una conclusione dai venti metri di Therau ma il suo tiro è stato ribattuto dalle magli azzurre. 

Oltre sessantacinque minuti sul cronometro e punteggio fermo sull'uno a zero in favore del Napoli, nel positicipo del San Paolo tra i padroni di casa e l'Udinese. Azzurri in vantaggio al cinquantaduesimo grazie ad un diagonale di Gonzale Higuain che non ha lasciato scampo a Karnezis. Partenopei pericolosi nuovamente con l'argentino e poi con un tiro di controbalzo da parte di Insigne. Udinese vicina al pari sugli sviluppi di un corner con un colpo di testa da parte di Widmer, alzato sopra la traversa da Reina. 

E' ricominciato da oltre cinque minuti di gioco, il secondo tempo di Napoli e Udinese con il punteggio sempre fermo sullo zero a zero. Gli azzurri continuano a premere sull'acceleratore ma il risultato non si sblocca. Ci prova subito Higuain con una conclusione da fuori ma il suo tiro viene deviato da Danilo. Poco dopo ci prova Hysaj, il cui tiro non sorprende Karnezis. Durante l'intervallo nessuno dei due allenatori ha effettuato cambi, si riparte quindi con gli stessi ventidue della prima frazione. 

Quando siamo giunti oltre il quarantesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Napoli e Udinese è sempre fermo sullo zero a zero. Gli azzurri spingono in fase offensiva e hanno avuto già un paio di occasioni con Higuain; l'argentino ha sfiorato il vantaggio con un bel diagonale. Macina gioco la squadra di Sarri che continua ad attaccare. Udinese pericolosa solo con un tiro da fuori di Widmer, terminato centrale tra le braccia di Reina. 

Quando siamo giunti oltre il ventesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Napoli e Udinese è fermo sullo zero a zero. Spinge la formazione allenata da Maurizio Sarri ma i friulani non hanno ancora corso veri e propri pericoli. Si gioca prevalentemente nella metà campo dei bianconeri coi partenopei che provano a macinare gicoo. L'occasione più ghootta capita poco dopo a Higuain che mette i brividi a Karnezis con una bella girata sul cross di Ghoulam. 

E' cominciata da oltre cinque minuti di gioco la sfida del San Paolo tra Napoli e Udinese, con il punteggio sempre fermo sullo zero a zero. La formazioni di Maurizo Sarri sta cercando di fare la partita e si rende pericolosa al terzo con una iniziativa offensiva di Higuain che poi perde il controllo della sfera. Poco dopo Hamsik cerca l'inserimento di Callejon in zona di attacco, lo spagnolo parte tardi e manca l'appuntamento con il pallone. Avvio frizzante, gara interessante. 

Napoli-Udinese sta per cominciare: allo stadio San Paolo il Napoli cerca di tenere il passo di Inter e Roma e vuole rilanciarsi dopo aver pareggiato a Marassi contro il Genoa. L’Udinese ha bisogno di punti per uscire da una complicata situazione di classifica; vediamo allora le formazioni ufficiali di Napoli-Udinese, calcio d’inizio alle ore 18. NAPOLI(4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, L. Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri UDINESE: (3-5-1-1): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson; Bruno Fernandes; Thereau. Allenatore: Stefano Colantuono 

Il Napoli di Maurizio Sarri ospita allo Stadio San Paolo l'Udinese di Stefano Colantuono, ecco i numeri della partita. Gli azzurri dopo cinque vittorie di fila non sono andati oltre lo zero a zero contro il Genoa, mentre i bianconeri sono reduci da un punto nelle ultime due gare. I padroni di casa sono in quarta posizione a 22 punti con 21 gol fatti e 8 subiti, mentre gli ospiti sono in 15ma posizione con 12 punti hanno fatto 10 gol e ne hanno subiti 14. Gli azzurri calciano di più con 148 tiri a 109, in porta sono invece 68 a 52. Il possesso palla invece è 29'21'' a 22'25''. Il calciatore con più assist è Lorenzo Insigne con 10, seguito a 5 da Antonio Di Natale. Quello che ha fatto più gol Gonzalo Higuain con 8, seguito a 6 da Insigne e a 3 da Thereau, Zapata e Allan.

A poche ore dal match Napoli-Udinese, Aurelio De Laurentiis ha esaltato la mentalità della squadra che "gioca finalmente senza paura", diversamente da quanto avveniva nelle precedenti gestioni (il presidente del club campano ha attaccato indirettamente gli ex allenatori Mazzarri e Benitez, che avevano utilizzato a volte questo tipo di giustificazione) ma ha ricordato che "la strada è lunga" e spiegato che il valore della squadra si vedrà a metà marzo. Al termine del match contro il Genoa, Sarri si era lamentato per il rigore non assegnato a Higuain, ricordando che alla sua squadra non è stato ancora concesso alcun rigore: il tecnico friulano raccoglie l'assist e ricorda che anche alla sua squadra mancano alcuni penalty. "Sarri si è lamentato dei rigori non dati al Napoli? Anche noi non ne abbiamo avuti, sarà che probabilmente a noi non hanno fatto fallo. In questo giochetto non ci entro, preferisco confidare nella saggezza e nel valore delle terne arbitrali", ha dichiarato l'ex allenatore dell'Atalanta, che ha sottolineato la forza degli avversari che "hanno fatto un salto di qualità enorme rispetto agli anni passati e sono i principali candidati per la vittoria dello scudetto".

Dopo aver conquistato la qualificazione ai sedicesimi di Europa League, il Napoli di Sarri vuole tornare a vincere anche in campionato per dare il segnale che il pari col Genoa è stato solamente un piccolo incidente di percorso. L'Udinese di Colantuono, reduce dal pari interno col Sassuolo e dalla sconfitta esterna sul campo della Roma, si trova nelle parti basse della classifica e deve stare attento a non perdere altri punti per non avvicinarsi ulteriormente alla zona retrocessione. Napoli che tra le mura amiche del San Paolo non ha ancora perso, ottenendo quattro vittorie e un pareggio nelle cinque gare interne da inizio campionato; l'Udinese, finora, ha raccolto più punti in trasferta che in casa e questo dato la formazione di Sarri farebbe meglio a tenerne conto per non sottovalutare l'avversario. Dal 2001 a oggi, il bilancio dei precedenti è di 6 vittorie per il Napoli, 5 successi per l'Udinese, e 8 pareggi. La scorsa stagione le due squadre si sono affrontate tre volte: all'andata vittoria dell'Udinese per 1 a 0 al Friuli (gol di Danilo), al ritorno il Napoli si impose per 3 a 1 al San Paolo con le reti di Mertens, Gabbiadini e l'autogol di Théréau. 

Alle ore 18.00 il Napoli ospita allo Stadio San Paolo l'Udinese di Stefano Colantuono. Per gli azzurri è una gara importante per rimanere in scia delle squadre che al momento lo precedono. L'anno scorso per gli azzurri fu un grande successo, un 3-1 secco che li vide dominare. La partita si gioco l'otto febbraio e dopo appena 21 minuti la squadra azzurra era già sul due a zero. La partita fu sbloccata dopo appena otto minuti da Dres Mertens e il raddoppio fu siglato da Manolo Gabbiadini appena tredici minuti dopo. Al minuto 27 arrivò il 2-1 di Thereau che sembrava riaprire la gara. Partita richiusa nuovamente dallo stesso francese che si fece autogol all'ora di gioco.

, diretta dall'arbitro Doveri, si gioca alle ore 18 di oggi, valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Situazione di classifica diversa per le due squadre, che dopotutto inseguono obiettivi differenti; il Napoli è quarto con 22 punti e va a caccia di uno scudetto che ha capito essere possibile dopo poche giornate, l’Udinese invece è quattordicesima con 12 punti e ha un margine risicato sulla zona retrocessione, appena tre punti.

Una partita dunque che, almeno sulla carta, dovrebbe sorridere al Napoli che peraltro in casa è ancora imbattuto: ha centrato quattro vittorie e un pareggio e dopo il 2-2 contro la Sampdoria ha inanellato soltanto vittorie, con risultati roboanti e vittime illustri (Lazio, Juventus e Fiorentina). Un Napoli che si è fermato dopo cinque vittorie consecutive, pareggiando 0-0 in casa del Genoa esattamente come era accaduto a Modena contro il Carpi; soltanto due volte in questa stagione i partenopei non sono riusciti a segnare ma per contro non hanno incassato gol.

A stupire non è tanto il modo in cui la squadra gioca, trovandosi a tratti a memoria e praticando un calcio veloce e spettacolare; casomai impressione, rispetto allo scorso anno, una solidità difensiva che ha portato le cifre dei partenopei a livello di scudetto, ovvero appena due reti incassate in otto giornate. 

Avere poi un giocatore come Gonzalo Higuain (8 gol) è una polizza preziosissima, perchè anche quando il gioco latita e le occasioni scarseggiano basta una fiammata del Pipita per risolvere le partite. Insomma: un Napoli che magari con Benitez era messo meglio in classifica a questo punto, ma che mai come adesso sta convincendo e facendo sognare i propri tifosi. L’Udinese invece ha vinto soltanto una delle ultime cinque partite, quella casalinga contro il Frosinone; la squadra di Stefano Colantuono sta certamente pagando l’infortunio di Duvan Zapata, che aveva segnato 3 gol e poi si è infortunato. Il resto del gruppo ha segnato 7 reti; Thereau non è mai stato un bomber e Di Natale, per quanto ancora prezioso e carismatico, sente il peso dell’età e non può più garantire 20 gol a occhi chiusi. In più la difesa, meno solida rispetto al passato: 14 gol incassati. Ciononostante l’Udinese ha già ottenuto 7 punti in trasferta e rimane un gradino sopra la zona retrocessione; sa che deve andare al San Paolo per provare a fare il risultato pieno e che da perdere c’è davvero poco.

A noi non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita che chiude il turno di campionato: la diretta di Napoli-Udinese, valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

Diamo uno sguardo alle quote che l’agenzia di scommesse Snai ha previsto per questa partita. Il Napoli è nettamente favorito, ha una quota per la vittoria (segno 1) che vale 1,23 volte la somma giocata mentre per il segno 2, che contrassegna la vittoria dell’Udinese, siamo addirittura a 12 (vale insomma la pena tentare). Il pareggio vale esattamente la metà: 6 volte la quota che deciderete eventualmente di mettere sul piatto.

La diretta tv di Napoli-Udinese è affidata ai canali della pay tv del satellite ai canali Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1; e a quelli del digitale terrestre, precisamente Premium Calcio e Premium Calcio HD. Tutti gli abbonati avranno anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play, che consentono di visualizzare le immagini su supporti digitali come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo poi che sul sito ufficiale della Lega (www.legaseriea.com) troverete aggiornamenti e informazioni utili su questa partita e su tutto il campionato; i corrispettivi sui social network sono alle pagine facebook.com/serieatim e, su Twitter, @SerieA_TIM.