BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Sampdoria-Fiorentina (0-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 12^ giornata)

Il bosniaco della Sampdoria Ervin Zukanovic (sinistra), 28 anni e il croato della Fiorentina Nikola Kalinic, 27 (INFOPHOTO)Il bosniaco della Sampdoria Ervin Zukanovic (sinistra), 28 anni e il croato della Fiorentina Nikola Kalinic, 27 (INFOPHOTO)

Fiorentina

Chiamato in causa in un paio di occasioni si fa sempre trovare pronto. Dice di no ad Eder evitando patemi nel finale.

La classica buona prestazione macchiata da una disattenzione che avrebbe potuto consentire ad Eder di accorciare le distanze.

Nel primo tempo soffre maggiormente gli spunti di Muriel. Nel secondo tempo ha vita facile nel contenere gli attaccanti doriani.

Partita ordinata e priva di grandi difficoltà per l'ex Roma. Fa sembrare semplice anche quello che non lo è necessariamente.

Gli manca solo il gol, per il resto illumina la scena. Dimostra di meritare la maglia numero 10 che fu di Antognoni e Baggio sfiorando la rete con giocate d'autore. Perde il duello con Viviano, ma rassicura i tifosi della Nazionale sul fatto di aver trovato un talento purissimo per un futuro non troppo distante.

Il croato alterna come sempre qualità e quantità: cerca la conclusione dalla distanza in un paio di occasioni. Nel primo tempo serve un pallone delizioso a Kalinic non sfruttato dal connazionale. (dal 74' MARIO SUAREZ 6,5: Entra alla grande nel match distribuendo palloni e proponendosi in zona offensiva. Al 90' costringe Viviano agli straordinari con una conclusione dal limite.)

A livello calcistico non è inferiore al compagno di reparto Badelj: il mezzo voto in meno è dovuto al brivido che regala ai tifosi viola quando già ammonito tocca di mano con il braccio largo rischiando il rosso.

Non una prestazione indimenticabile per lui. Poca sofferenza  ma al contempo poche proposte offensive. (dal 66' MARCOS ALONSO 6,5: Rispetto a Pasqual si fa vedere di più in fase offensiva. Un suo tiro-cross mette in difficoltà Viviano.)

Riesce sempre ad offrire un contributo decisivo in fase di costruzione. Si rende protagonista come di consueto di giocate di qualità: è la certezza della squadra gigliata.

Lo sloveno trova il gol dal dischetto al 10' e legittima una prestazione positiva con tentativi dalla distanza e movimenti a svariare su tutto il fronte d'attacco che mandano in crisi la retroguardia blucerchiata. L'assist per il raddoppio di Kalinic è opera sua. (dall'81' MATI FERNANDEZ s.v.)

L'attaccante rivelazione del campionato mette la sua firma anche in questa affermazione. Dopo aver divorato una palla-gol colossale nel primo tempo, trova la settima rete in campionato nella ripresa su assist di Ilicic

Ennesima prova convincente di una squadra che non finisce di stupire. La vetta della Serie A è pura realtà, ma il sogno è nato dall'ingaggio del portoghese, "scommessa" vinta dalla dirigenza gigliata a dispetto dei malumori iniziali della tifoseria.

 

(Dario D'Angelo)

© Riproduzione Riservata.