BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Liga/ Le partite, i marcatori e la classifica aggiornata (11^ giornata, 6-7-8 novembre 2015)

Pubblicazione:lunedì 9 novembre 2015

Neymar (Infophoto) Neymar (Infophoto)

RISULTATI LIGA: LE PARTITE, I MARCATORI E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (11^ GIORNATA, 6-7-8 NOVEMBRE 2015) - Andiamo a vedere insieme i risultati delle partite dell'ultimo turno della Liga spagnola e la classifica aggiornata. Nell'undicesima giornata la grande sorpresa è rappresentata dalla sconfitta del Real Madrid, che cade sul campo del Siviglia e lascia la testa della classifica al Barcellona con 27 punti e 3 di vantaggio sulla squadra di Rafa Benitez. Si rifà sotto anche l’Atletico di Madrid con una vittoria soffertissima, in pieno recupero contro lo Sporting Gjion. In coda il Las Palmas si toglie dall’ultima posizione e sale a 9 punti in classifica, lasciandola a Granada e levante. E dopo la sosta per le nazionali la Liga riprenderà con la disputa del "Clasico" al Santiago Berbaneu.

Il Las Palmas ha aperto l’undicesima ottenendo un 2–0 sulla Real Sociedad. La prima rete dei padroni di casa è arrivata al 28esimo con Jonathan Viera che ha segnato con un tiro di destro dopo un assist di Vicente Gómez con un colpo di testa che ha raggiunto il compagno a centro area, Il raddoppio è arrivato al 51esimo con Sergio Araujo, che ha concluso con il sinistro dopo aver ricevuto il pallone da Tana.

Goleada del Valencia in casa del Celta Vigo. La formazione ospite si impone per 5–1 passando in vantaggio dopo soli 13 minuti di gioco grazie ad una rete di Paco Alcacer che sfrutta benissimo un passaggio filtrante effettuato da Daniel Parejo; il pareggio del Celta Vigo dopo 11 minuti con Augusto Fernandez con un colpo di testa che manda il pallone ad infilarsi nell’angolo basso a sinistra dopo un’azione da calcio d’angolo. Un 1–2 del Valencia a cavallo dell’intervallo mette la parola fine all’incontro: rete del 2–1 con Daniel Parejo al 45esimo del primo tempo, e del 3–1 con Paco Alcacer al 1° della ripresa, poi la formazione ospite dilaga con altre due reti. Al 64esimo va a segno per la doppietta personale Daniel Parejo con un tiro di destro, ed al 64esimo segna anche Shkodran Mustafi mettendo in rete con un colpo di testa.

Pareggio per 1–1 nel match tra Levante e Deportivo La Coruna con la formazione ospite per prima in vantaggio grazie alla rete segnata da Lucas Perz dopo 22 munti. Il Deportivo chiude in vantaggio il primo tempo ed il Levante pareggia nella ripresa, al 53esimo con Victor Camaresa che trasforma in rete un calcio di punizione da fori area mettendo il pallone alla destra del portiere avversario. Successo casalingo dell’Eibar che batte il Getafe per 3–1. Marcature aperte da Sergi Enrich che porta in vantaggio l’Eibar dopo 16 minuti con un tiro di destro sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra, Il Getafe coglie il pareggio dopo soli 6 minuti con Victor Rodriguez su assist di Angel Lafita. L’Eibar reagisce immediatamente e torna in vantaggio al 29esimo, ancora con Sergi Enrich. La rete che chiude definitivamente la partita arriva nella ripresa, al 61esimo quando Saúl Berjón realizza un calcio di rigore causato ancora da Sergi Enrich che viene fermato fallosamente in area da Damian Suarez che nell’occasione viene anche espulso. Il Rayo Vallecano fa suo l’incontro casalingo con il Granada, battuto per 2–1. Le due reti del Rayo Vallecano nei primi 10 minuti, entrambe con Javi Guerra che realizza al terzo e poi raddoppia con un destro sotto la traversa al 10°. Il Granada riesca ad accorciare le distanze al 53esimo con una rete di Babin, con un colpo di testa, ma poi nonostante gli attacchi non riesce a centrare il pareggio. Il Real Betis passa sul campo del Malaga per 1–0 con Ruben Castro che segna dopo 64 minuti su assist ricevuto da Varela.

Uno scatenato Barcellona conquista la vetta della classifica battendo per 3–0 il Villareal con ancora in evidenza la coppia Neymar – Luis Suarez. I blaugrana sembrano non risentire dell’assenza di Messi anche se devono aspettare la ripresa per conquistare i tre punti. Il brasiliano e l’uruguaiano sono gli autori in coppia degli ultimi 17 goal segnati dal Barcellona ed anche in questa gara non si sono fatti mancare le segnature. La seconda di Neymar è stata oltretutto una perla, con un "sombrero" mancino, a cui ha fatto seguire una volèe di destro. La vittoria contro il Villareal è stata impreziosita anche dal non aver subito reti, che porta a quattro le partite consecutive con la porta blaugrana inviolata. Nel Barcellona oltre a Messi mancavano Rakitic e Rafinha infortunati e Mascherano per squalifica, e nella prima frazione il Villareal è riuscito ad imbrigliare i suoi attacchi grazie ad una attenta copertura a centrocampo. Dopo un’ora di gioco c’è stato però un calo fisico degli ospiti ed il Barcellona ha colpito con Neymar che è stato smarcato davanti ad Areola da un pallone recapitato da Busquets al centro dell’area. Dopo 10 minuti il fallo di Jaume Costa in area di rigore ha provocato il penalty calciato da Luis Suarez per il raddoppio, La gara era di fatto chiusa, ma prima della fine è arrivata la perla già descritta, da parte di Neymar dopo un uno- due con lo stesso Suarez.

La prima rete in Liga di Immobile sblocca il Siviglia che vince 3–2 contro il Real Madrid, grazie anche alle reti di Banega e dell’ex bianconero Llorente. Il Real era andato in vantaggio per primo con una rete di Ramos, ma poi il Siviglia ha ribaltato il punteggio e non è servita la rete di James Rodriguez nel recupero, con i padroni di casa che hanno chiuso sul 3–2. Per il Real problemi anche per l’infortunio di Sergio Ramos che potrebbe precludergli la partecipazione al Clasico. Lo stesso Ramos aveva portato in vantaggio i suoi dopo 21 minuti del primo tempo, poi il pareggio di Immobile che arriva al 38esimo. L’ex Torino sfiora anche il raddoppio dopo 1 minuto, ma la prima frazione i chiude in parità. Nella ripresa prima Banega, al 61esimo, poi Llorente, subentrato da pochi minuti, indirizzano la partita dalla parte dei padroni di casa. Il Real accorcia nel recupero con James Rodriguez ma è troppo tardi per completare la rimonta.

L’Athletic Bilbao batte per 2–1 l’Espanyol con una rete dopo 8 minuti di Iñaki Williams su un assist di De Marcos, il pareggio dell’Espanyol con Hernán Pérez al 51esimo e la rete decisiva al 64esimo da parte di Raul Garcia. Vittoria soffertissima per l’Atletico Madrid che va in rete al terzo minuto di recupero. Per la formazione di Diego Simeone rete di Griezmann di testa su un pallone crossato da Diego Godin. CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE RISULTATI LIGA: LE PARTITE E LA CLASSIFICA AGGIORNATA (13^ GIORNATA, 6-7-8 NOVEMBRE 2015)


  PAG. SUCC. >