BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Genoa-Bologna (risultato live 0-1) info streaming video e tv: la decide Rossettini! Bologna vola (Serie A 2015, oggi 12 dicembre)

Diretta Genoa-Bologna: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A, anticipo della 16^ giornata a Marassi (oggi sabato 12 dicembre 2015)

Infophoto Infophoto

Genoa-Bologna si chiude sullo 0-1 all'ultimo respiro ed è una beffa amarissima per Gasperini. Quando sembrava che il punticino accontentasse tutti, ecco lo stacco - su cross dalla bandierina - di Rossettini, che la mette all'angolino e bissa il gol segnato al Napoli 6 giorni fa. Per Donadoni un ritmo davvero da grande squadra, 13 punti in 6 partite! Il Genoa, lasciato sul più bello in difficoltà dal suo uomo più talentuoso (e non nuovo a questo genere di reazioni...) ha dovuto "patire" anche il retropassaggio di Burdisso per Perin, totalmente sballato e sul quale - senza intervento alla disperata del portiere - sarebbe arrivato anche prima il gol-beffa finale. Preziosi, in tribuna dopo una lunga assenza, non la prenderà benissimo. 

Genoa-Bologna 0-0 quando siamo entrati nei minuti cruciali del match! E' entrato nel Genoa anche Diego Capel, per aumentare ulteriormente la pericolosità offensiva, alla ricerca del gol. Sfortunato Donatoni, che è costretto a togliere anche Morleo per infortunio, con l'ingresso di Mbaye. Dopo i fuochi articiali di metà frazione, ritmi leggermente più bassi e soprattutto tanti errori, specchio della stanchezza e della poca lucidità degli uomini in campo. Ai punti i padroni di casa restano in vantaggio e meriterebbero di più, anche se il Bologna dopo l'intervallo ha sicuramente aumentato convinzione e livello della prestazione; anzi, in questo finale sono proprio gli ospiti a cercare il colpaccio... Espulso Perotti per gomitata su Diawara, ancora un colpo di nervi per lui. 

Genoa-Bologna 0-0 a metà secondo tempo e Gasperini ha pescato dalla panchina la sua carta "pesante": dentro Diego Perotti per Tino Costa, per andare a caccia della vittoria. E' salito di tono nel Bologna Diawara, molto importante negli equilibri di gioco emiliani; resta decisivo però Mirante, sempre attento e sicuro nelle risposte sui tiri avversari, in questo caso - al minuto 56 - su Burdisso, in proiezione offensiva. Il portiere del Bologna è decisamente il migliore in campo, in senso assoluto! A salvarlo poi, nell'unico tiro non nello specchio, ci ha pensato anche Gakpè, calciando a lato da pochi metri. Un bel tuffo con respinta laterale anche per il collega Perin, sul colpo di testa di Rossettini, su azione da calcio piazzato. 

Genoa-Bologna è ripartita con il secondo cambio immediato di Donadoni, ancora una volta "forzato": dopo la pallonata al volto incassata in chiusura di prima frazione, resta negli spogliatoi Gastaldello. Dentro il giovane Ferrari. Ottimo intervento di De Maio su Destro, pochi istanti fa; il difensore rossoblu ha respinto con il corpo il sinistro potente della punta cresciuta nella Primavera dell'Inter. Il Bologna sembra aver alzato leggermente ritmi e baricentro, dopo i problemi del primo tempo. 

Genoa-Bologna 0-0 e partita aperta a qualsiasi soluzione, nel primo anticipo della 16a di campionato. Sfida abbastanza movimentata ora e che si è accesa a metà tempo, quando il Bologna è uscito dal guscio ed ha provato a mettere in difficoltà il Genoa, salvato più volte dall'esperienza di Burdisso nei recuperi uno contro uno. Dopo uno scatto portentoso e - con il senno di poi - probabilmente troppo pretenzioso, Rizzo ha dovuto lasciare il campo per guai muscolari: dentro al suo posto Brighi. Doppia grande occasione per Pandev nel finale di frazione: troppo debole il primo tiro, subito dopo miracoloso invece nella respinta Mirante, a sigillare il pari. 

È iniziata con i padroni di casa a fare gioco e la squadra di Donadoni chiusa ermeticamente a difesa di Mirante, come il collega Perin finora assolutamente spettatore. Gli ospiti hanno tenuto palla solo per pochi frangenti ma la serie di attacchi provati da Pandev e compagni si è rivelata piuttosto "leggera"; solo un pallone buono per Destro, un lancio lungo sul quale la punta bolognese è stata fermata in fuorigioco, abbastanza dubbio. Dall'altra parte bella azione Pandev-Laxalt-Gakpè, con tiro alto sulla traversa. Si resta sulla situazione di parità al Ferraris.

Tutto è pronto per il fischio d'inizio di Genoa-Bologna, la partita diretta dall'arbitro Di Bello che sarà il primo anticipo della sedicesima giornata di Serie A allo stadio Luigi Ferraris di Marassi. Genoa e Bologna si sfidano in quello che di fatto è uno scontro diretto per rimanere sopra alla zona retrocessione, in cui rischia di venire invischiato chi oggi pomeriggio dovesse perdere. Dunque eccovi le formazioni ufficiali delle due squadre, scelte dagli allenatori Gian Piero Gasperini e Roberto Donadoni. GENOA (4-3-3): Perin; Izzo, Burdisso, Ansaldi, De Maio; Rincon, Tino Costa, Tachtsidis; Laxalt, Pandev, Gakpé. In panchina: Lamanna, Ujkani, Cissokho, Munoz, Ricozzi, Figueiras, Lazovic, Ghiglione, Ntcham, Capel, Perotti, Panico. Allenatore: Gasperini. BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Morleo; Donsah, Diawara, Brienza; Rizzo, Destro, Mounier. In panchina: Da Costa, Stojanovic, Ferrari, Mbaye, Brighi, Crisetig, Donsah, Crimi, Pulgar, Acquafresca, Falco. Allenatore: Donadoni 

Appaiate a quota sedici punti in classifica, Genoa e Bologna si trovano in due situazioni differenti per quanto riguarda il rendimento. I padroni di casa sono reduci da due sconfitte contro Inter e Carpi, due pareggi con Frosinone e Napoli ed una sola vittoria contro il Sassuolo nelle ultime cinque gare. Al Bologna, invece, sta facendo bene la cura Donadoni: tre vittorie contro Napoli, Verona e Atalanta significano molto dopo il brutto inizio campionato. Al Ferraris il Genoa ha totalizzato undici punti nelle ultime cinque gare, mentre il Bologna lontano dal Dall'Ara ha vinto due match e perso tre volte. Nel campionato 2013/2014 di Serie A il match d'andata è terminato a favore del Bologna (grazie alla rete di Diamanti), solo 0-0 al ritorno. Dal 2011 ad oggi il bilancio dei precedenti parla di due vittorie per il Genoa, due per il Bologna e tre pareggi.

Apre la giornata di Serie A la sfida tra il Genoa di Gian Piero Gasperini e il Bologna di Roberto Donadoni. Andiamo a vedere le statistiche delle due squadre fino a questo momento. Per quanto riguarda le conclusioni sono molto più pericolosi i liguri nonostante il sostanziale equilibrio nel numero di attacchi, 276 a 257. I padroni di casa hanno tirato in totale 126 volte di cui 54 in porta, rispetto ai 95 degli avversari con 48 nello specchio. Il possesso palla è invece 24'30'' a 23'48''. Molti più falli da parte della squadra di Gasperini con 256 falli a 185.

Il Genoa di Gian Piero Gasperini ospita allo Stadio Luigi Ferraris una delle formazioni più in forma del momento, quel Bologna di Roberto Donadoni che ha battuto nel turno precedente il Napoli. Tra i motivi di indubbio interesse del match c'è quello di vedere contro due squadre che giocano un calcio molto offensivo, come reagiranno le non impeccabili difese di fronte agli attacchi dei loro avversari? C'è un ritorno romantico al Marassi per Daniele Gastaldello, difensore che ha militato sull'altra sponda di Genova, con la maglia della Sampdoria, dal 2007 al 2015. Per il centrale di Camposampietro sarà praticamente un derby.

Dall'arbitro Di Bello alle ore 15.00 di oggi pomeriggio allo stadio Luigi Ferraris di Marassi, sarà una partita valida per la sedicesima giornata di Serie A, della quale costituisce il primo anticipo. Genoa-Bologna sarà una sfida tra squadre a pari punti, appaiate a quota sedici in una classifica di Serie A che si prospetta più che mai incerta. Per i grifoni il campionato è iniziato fra tanti problemi, compresi gli infortuni che non hanno permesso a tanti protagonisti della passata stagione (che il Genoa aveva chiuso al sesto posto in classifica) di essere efficaci come nell'anno passato. Il Bologna si è invece affacciato di nuovo quest'anno alla realtà della massima serie, partendo a rilento sotto la guida di Delio Rossi, che l'anno scorso aveva festeggiato la promozione in Serie A con i felsinei.

E' dall'arrivo in panchina di Roberto Donadoni però che il Bologna ha letteralmente cambiato marcia, ottenendo i punti necessari per uscire dalle ultime tre posizioni in classifica. La ciliegina sulla torta è stato il successo col Napoli, sconfitto dopo oltre tre mesi di imbattibilità in questa stagione. Al Dall'Ara il Bologna ha dimostrato di poter competere per la salvezza e di potersela giocare (come aveva fatto vedere contro la Roma) anche con le grandi di questo campionato.

In generale il rendimento del Genoa stenta a decollare in questo campionato. I rossoblu hanno battuto il Sassuolo tre giornate fa in una partita dall'epilogo pazzesco, col gol del pareggio emiliano subito nel recupero e quello del nuovo vantaggio immediatamente a seguire. Poi però è arrivata l'inaspettata sconfitta casalinga contro il Carpi, in una partita messa in salita dall'espulsione dopo pochissimi minuti di Pavoletti. Quindi, è arrivato il ko di misura contro la capolista Inter, in una sfida combattuta ma che alla fine non ha regalato punti ai liguri.

Il Bologna invece, dopo aver pareggiato contro la Roma, ha perso una partita più combattuta del previsto contro il Torino, confermando comunque i progressi delle ultime settimane. Progressi che si sono prepotentemente messi in luce contro il Napoli, con la formazione di Donadoni capace di realizzare tre reti e di farsi avvicinare solo dalla doppietta dello scatenato Higuain, senza vedere però i tre punti mai davvero messi in discussione.

Il più recente precedente al Ferraris tra Genoa e Bologna vide un pareggio per zero a zero il 4 maggio del 2014 in un torneo che si chiuse con un'amara retrocessione per i felsinei. Al 6 gennaio del 2013 risale l'ultima vittoria del Genoa, due a zero con doppietta realizzata da Marco Borriello. L'ultimo blitz bolognese a Marassi risale al 28 febbraio del 2010 con un pirotecnico quattro a tre, con gol di Buscè e tripletta di Adailton che permise al Bologna di rimontare tre volte lo svantaggio prima di piazzare il colpo del ko. 

Per i bookmaker, nonostante l'ottimo momento vissuto dal Bologna dal momento dell'arrivo di Donadoni in panchina, è il Genoa ad essere favorito nel match, con la quota per la vittoria interna fissata a 2.00 da William Hill, mentre Sisal Matchpoint propone a 4.25 l'affermazione esterna degli emiliani. Dopo la partita perduta in casa dell'Inter, il tecnico genoano Gasperini ha chiesto maggiore coraggio alla sua squadra. Secondo l'allenatore rossoblu, con un pizzico di intraprendenza in più il Genoa avrebbe potuto portar via un risultato utile da San Siro, contro un'Inter apparsa in serata non brillantissima. Donadoni ha parlato della vittoria contro il Napoli come di un passo fondamentale verso la salvezza, che deve restare l'obiettivo fondamentale per il Bologna quest'anno, fosse anche ottenuta attraverso il quartultimo posto. Il tecnico ha però sottolineato di aver trovato subito in casa rossoblu un ambiente ideale, potenzialmente adatto a crescere negli anni futuri.

La partita Genoa-Bologna potrà essere seguita in diretta tv sia dagli abbonati Sky, sia dagli abbonati Mediaset Premium. I primi potranno collegarsi al canale 251 (Sky Calcio 1 HD), i secondi invece al canale Premium Sport o Premium Sport HD. Inoltre ricordiamo la possibilità della diretta streaming video che sarà fornita rispettivamente dalle applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul sito ufficiale della Lega, www.legaseriea.it, trovate invece tutte le informazioni utili sulla partita di Genova e sul campionato di Serie A.