BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Salernitana-Ascoli (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: tre punti per l'undici di Torrente! (Serie B, oggi 12 dicembre 2015)

Diretta Salernitana-Ascoli: info streaming video e tv, orario, risultato live della partita di Serie B in programma sabato 12 dicembre 2015 allo stadio Arechi, valida per la 18^ giornata

InfophotoInfophoto

Resa dei conti all'Arechi, Salernitana batte Ascoli 2 a 0. Dopo un buon momento per l'Ascoli, la Salernitana ha alzato nuovamente il baricentro nel tentativo di chiudere in attacco, ma nel finale sono gli ospiti a produrre le occasioni più pericolose. All'83' il nuovo entrato Frediani mette un buonissimo pallone in mezzo per Perez che impegna severamente Terracciano. Cinque minuti più tardi Bellomo batte a sorpresa un calcio di punizione, trovando però solamente l'esterno della rete. Nel recupero la Salernitana non ha problemi a difendere il doppio vantaggio e al triplice fischio la formazione di casa può esultare per il successo appena ottenuto.  

Alla mezz'ora della ripresa non è cambiata la situazione all'Arechi, con la Salernitana sempre in vantaggio per 2 a 0 sull'Ascoli. Al 60' altro contropiede dei padroni di casa, sempre con Coda che stavolta sbaglia la mira e il suo tiro termina sul fondo. Al 62' ci prova Perez per l'Ascoli, il suo tiro viene ribattuto dalla retroguardia della formazione campana. Un minuto dopo torna in avanti la Salernitana con Gabionetta che tenta di superare tutti ma viene fermato senza fallo. In ogni caso l'undici di Torrente sembra avere il pieno controllo del match quando ormai mancano 15 minuti al novantesimo.  

Dopo il primo quarto d'ora della ripresa, la Salernitana conduce per 2 a 0 sull'Ascoli. Gli ospiti comincano la ripresa all'attacco, cercando di pareggiare i conti dopo aver preso il gol dello svantaggio nel primo tempo, e già al 48' Grassi va al tiro con la palla che termina di poco a lato. Ma la Salernitana, al primo affondo, trova il gol in contropiede del raddoppio al 52' con Coda (assist di Bovo) che porta a 2 reti di vantaggio dei padroni di casa sugli ospiti. Si complicano ulteriormente i piani di rimonta dell'undici di Mangia, sempre più in difficoltà.  

All'Arechi è finito il primo tempo tra Salernitana e Ascoli, che tornano negli spogliatoi per l'intervallo sul punteggio di 1-0 per l'undici di Torrente. Al 37' colpo di testa di Gabionetta centrale e poco potente per Svedkauskas che blocca senza affanni. Nel frattempo l'Ascoli non si è dato per vinto e, dopo aver subìto il gol dello 0-1, l'undici di Mangia si è riversato in avanti alla ricerca del pari, mettendo a dura prova la difesa casalinga che comunque riesce a disimpegnarsi senza andare in crisi. Gli ospiti si portano in avanti anche grazie ai calci d'angolo, ma ogni volta la retroguardia della Salernitana ha saputo allontanare.  

Alla mezz'ora della prima frazione di gioco è cambiato il punteggio all'Arechi tra Salernitana e Ascoli, con i padroni di casa avanti per 1 a 0. Bella gara con diversi capovolgimenti di fronte, l'undici di Torrente attacca e prova a rendersi pericoloso, gli ospiti si difendono per poi partire in contropiede. Al 19' occasione per l'Ascoli con Pecorini che crossa in mezzo, il pallone attraversa tutta l'area di rigore ma nessuno riesce ad arrivarci. Al 27' la Salernitana passa in vantaggio con il gol di Pestrin che da fuori area trafigge Svedkauskas (non proprio attentissimo) e firma la rete dell'1-0.  

Trascorso il primo quarto d'ora di gioco, all'Arechi il punteggio di Salernitana-Ascoli resta sullo 0 a 0. Gli ospiti provano subito ad attaccare con un lancio lungo, mentre i padroni di casa conquistano un calcio di punizione con Gabionetta che viene steso da Mengoni (poi ammonito) mentre cercava di entrare nell'area piccola. Al 7' Bellomo prova l'inserimento in area ma viene chiuso da Empereur. Al 10' Gabionetta avanza palla al piede e scambia con Colombo, Pecorini è attento e con un buon intervento si impadronisce del pallone.  

Due squadre al terz'ultimo posto in classifica con 17 punti, un momento non eccezionale per i due tecnici Torrente e Mangia che sperano davvero di cambiare la propria classifica. L'Arechi cercherà di spingere la squadra alla vittoria, tre punti servono come il pane ai campani in questo momento delicato. Ecco le due formazioni ufficiali, gli undici scelti dai due tecnici.

Terracciano; Lanzaro, Bernardini, Empereur; Colombo, Odjer, Pestrin, Bovo, Rossi; Coda, Gabionetta. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Svedkauskas; Del Fabro, Mengoni, Milanovic; Pecorini, Grassi, Pirrone, Jankto, Caturano; Bellomo, Petagna. Allenatore: Devis Mangia.

Sfida per la bassa classifica all'Arechi di Salerno dove si affrontano la Salernitana e l'Ascoli. La squadra di Vincenzo Torrente gioca con il 3-5-2 mentre quella di Devis Mangia si propone in campo con un accorto 4-4-1-1. La chiave tattica di questo match si vivrà sulle corsie esterne dove saranno fondamentali le scorribande di giocatori rapidi e dal grande passo. In questo senso avranno un vantaggio gli ospiti che potranno contare sulla doppia catena con da un lato Pecorini e Grassi e dall'altro Cinaglia e Jankto. Il modulo dei padroni di casa invece impedirà sovrapposizioni con due terzini che in realtà potrebbero trasformare spesso il 3-5-2 in un 5-3-2. 

Salernitana ed Ascoli sono ai margini della classifica, appaiate a diciassette punti. I padroni di casa sono reduci da due sconfitte contro Spezia e Pro Vercelli e tre pareggi con Livorno, Vicenza e Latina. L'Ascoli, invece, ha vinto contro Ternana e Perugia, ha pareggiato con il Trapani ma ha perso contro Bari e Cagliari nelle ultime cinque gare. All'Arechi la Salernitana ha collezionato una sola vittoria, due pareggi e due sconfitte nelle ultime cinque gare; l'Ascoli lontano dal Del Duca ha perso tutte le ultime cinque partite. Nel campionato 2013/2014 di Lega Pro la gara d'andata terminò 1-1 all'andata e 2-1 a favore della Salernitana al ritorno. Dal 2009 ad oggi il bilancio dei precedenti è di due vittorie della Salernitana e una dell'Ascoli.

In vista della sfida di Salerno fra i padroni di casa della Salernitana e gli ospiti dell’Ascoli, ha detto la sua il doppio ex, Franco Colomba, tecnico dei campani nel lontanissimo 1996, e poi alla guida dei bianconeri nel 2009. Interpellato dalla redazione di Tuttomercatoweb ha ammesso: «Un pronostico? Attendersi un risultato è difficile in B, basta vedere che cosa è successo nell'ultima giornata. La B è fuori da ogni pronostico, quindi tra due squadre che sono in difficoltà può succedere di tutto». Poi Colomba aggiunge: «L'Ascoli viene da una vittoria, la Salernitana ha raccolto un punto a Livorno, hanno bisogno di fare entrambe punti, non è certamente una partita decisiva in questo momento, però meno punti fai e più devi recuperare. I punti comunque fanno morale, questo è l'obiettivo che devono avere entrambe le squadre».

Sarà diretta dall'arbitro Nasca, oggi pomeriggio alle ore 15.00 per la diciottesima giornata di Serie B allo stadio Arechi. Salernitana-Ascoli si annuncia come una sfida da brividi tra le due terzultime della classifica, a cavallo fra play out e zona retrocessione, pur essendo reduci da un turno infrasettimanale profondamente diverso per risultati ottenuti. La Salernitana infatti non vince da quattro turni e, nonostante il pari esterno di Livorno possa essere archiviato come risultato soddisfacente, la squadra di Torrente fatica a trovare quel cambio di passo che sarebbe necessario per allontanarsi dalla zona calda della classifica.

L'Ascoli di Mangia invece sta proseguendo sulla strada dei progressi intrapresi nelle ultime settimane, con la formazione marchigiana che, seppur tra alti e bassi, sta risalendo la china come testimoniato dall'ultima vittoria interna contro la Ternana. Una partita delicatissima in cui i bianconeri sono riusciti a fare bottino pieno grazie ad una rete realizzata da Caturano dopo appena un quarto d'ora di gioco e perfettamente capitalizzata dall'undici di Mangia. In casa della Salernitana l'ex tecnico della Nazionale Under 21 si aspetta altri passi avanti, ma non va dimenticato come negli ultimi quattro incontri i granata abbiano strappato anche tre pareggi, dimostrando di essere una squadra a caccia della forma migliore, ma comunque dura a morire.

Sabato pomeriggio Salernitana e Ascoli si affronteranno con queste probabili formazioni. Campani in campo con Terracciano in porta, Lanzaro schierato sulla corsia laterale di destra e Rossi dalla parte opposta in difesa, con Bernardini e il brasiliano Empereur impiegati come torri centrali.

Cerniera di centrocampo composta da Moro, Bovo e Sciaudone, mentre il ghanese Odjer sarà schierato avanzato in posizione di trequartista, con il bomber Donnarumma (a secco però nelle ultime due partite contro Vicenza e Livorno) schierato in attacco al fianco dell'altro brasiliano Gabionetta. L'Ascoli risponderà con il numero uno lituano Svedkauskas alle spalle di una difesa a tre formata dal serbo Milanovic, da Del Fabro e da Mengoni. I centrali di centrocampo saranno Grassi, Giorgi e il ghanese Addae, mentre Almici spingerà sulla corsia di sinistra e Pecorini su quella di destra, alle spalle di Caturano, match winner contro la Ternana, schierato come unica punta.

Torrente ha provato a scuotere anche tatticamente la squadra passando all'utilizzo del 4-3-1-2. Una scelta motivata dalla necessità di trovare maggiore copertura a centrocampo per migliorare la fase difensiva, maturata dopo la rovinosa sconfitta interna contro la Pro Vercelli. Ne sono scaturiti due pareggi senza reti contro Vicenza e Livorno, segno che la coperta è ancora troppo corta e ciò che si guadagna in difesa si perde in attacco, ma aver mosso la classifica in due trasferte consecutive è senz'altro motivo di fiducia per i granata. Nell'Ascoli Mangia viaggia spedito con il suo 3-5-1-1 che ne evidenzia in maniera abbastanza evidente lo spirito pratico. Per i marchigiani la salvezza sarà senz'altro un'impresa difficile da costruire, ma le vittorie strappate di misura contro le due formazioni umbre in casa sono l'esempio più lampante della grinta che il tecnico ha voluto apportare sin dall'inizio della sua gestione. Per quanto riguarda quelle che saranno le quote delle agenzie di scommesse, vittoria della Salernitana offerta al raddoppio da William Hill, con GazzaBet che propone a 3.30 il pareggio e Betfair a 4.60 l'eventuale colpaccio ascolano. E' vero che la Salernitana da tempo non ottiene i tre punti, ma il rendimento dell'Ascoli è stato finora molto migliore in casa piuttosto che in trasferta, e di questo i bookmaker non possono non tenere conto.

La partita di Serie B tra Salernitana e Ascoli sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 6 HD, il numero 256 del Box: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l'applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d'acquisto pay-per-view è 489395. Sui canali Sky Sport 1 (n. 201) Sky Super Calcio HD (n. 206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi; a seguire postpartita con interviste e highlights. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto - Serie B che andrà in onda dalle 14:50.

© Riproduzione Riservata.