BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Milan-Verona (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: pareggio tra i fischi di San Siro! (Serie A 2015, oggi 13 dicembre)

Diretta Milan-Verona, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Meazza per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

Milan-Verona termina con il risultato di 1-1. Succede tutto nella ripresa con i padroni di casa che sbloccano il match al 51' grazie a Carlos Bacca: assist di Luiz Adriano per il colombiano, errore della difesa scaligera che sbaglia il fuorigioco e grande freddezza dell'ex Siviglia che fredda Gollini per l'1-0. Il vantaggio dei rossoneri dura poco perché al 56' ecco l'episodio chiave della gara: De Jong atterra in area Greco. Per Valeri è calcio di rigore ed espulsione per l'olandese: dal dischetto Toni fa secco Donnarumma. Dopo il pareggio il Milan, pur con grande difficoltà, cerca in tutti i modi il 2-1 ma i tentativi di Bertolacci e Bonaventura non hanno fortuna. Milan che esce tra i fischi del pubblico di San Siro. 

Quando siamo all'80' di gioco il risultato di Milan-Verona è sempre di 1-1. Con l'uomo in meno i rossoneri non riescono più a creare importanti palle gol; gli ospiti si difendono con ordine e di tanto in tanto ripartono in contropiede. Il pareggio va più che bene agli uomini di Delneri che cercano in tutti i modi di congelare il punteggio. Mihajlovic ha speso tutti i cambi facendo entrare Kucka, Bertolacci e Cerci rispettivamente per Adriano, Montolivo e Niang.   

Quando siamo al 65' di gioco il risultato di Milan-Verona è di 1-1. I rossoneri sbloccano il risultato con Bacca al 51': Niang attacca da destra, la sfera arriva al limite dell'area per Luiz Adriano che, in seguito ad un errore di Moras e della difesa scaligera, serve Bacca. Il colombiano in posizione regolare fredda Gollini. L'1-0 dura però poco perché al 56' arriva la doccia fredda per il Milan: Toni sponda per l'inserimento di Greco. De Jong atterra il centrocampista avversario: per Valeri è rosso più rigore. Dal dischetto Toni rimette tutto in parità! 

Quando siamo al 50' di gioco il risultato di Milan-Verona è sempre di 0-0. La ripresa inizia subito in modo scoppiettante con una grande occasione per parte. Al 46' gli ospiti sfiorano il vantaggio con Ionita: traversone dalla sinistra di Siligardi per il tuffo del trequartista che anticipa Romagnoli ma non riesce a trovare lo specchio della porta. Un minuto più tardi è Bonaventura a chiamare Gollini ad una respinta complicata con un insidioso colpo di testa su assist di Niang.   

Quando siamo al 35' di gioco il risultato di Milan-Verona è sempre di 0-0. Cresce la pressione dei rossoneri che in due occasioni sono andati vicini al meritato vantaggio.  Al 22' corner ben battuto da Bonaventura: Luiz Adriano si libera in area e colpisce la sfera al volo. Pallone che termina sul fondo di pochissimo con Romagnoli che non riesce a correggere la traiettoria del compagno. Al 28' rapido dai e vai tra Bonaventura e Bacca con il colombiano che restituisce con il tacco al centrocampista. L'ex Atalanta non riesce però a superare Gollini da posizione favorevolissima: grande parata dell'estremo difensore del Verona che salva il risultato. Poco dopo, al 28', Milan ancora in avanti: Bonaventura apre sulla sinistra per Bacca che regala ad Adriano l'assist del tap-in ma Valeri ferma tutto per fuorigioco. Le immagini mostrano che non c'era offside.

Quando siamo al 20' di gioco il risultato di Milan-Verona è sempre di 0-0. Gli ospiti, nonostante l'ultima posizione in classifica, si dimostrano più intraprendenti del previsto. Al 10' discesa di Sala sulla destra, traversone per Toni anticipato sul secondo palo da un provvidenziale intervento di Abate a chiudere in corner. La timida risposta del Milan sta in una discesa di Niang terminata con un assist al centro per Bacca, chiuso in qualche modo dall'uscita di Gollini in presa bassa. Al 17'enorme occasione per il Milan che si fa notare ancora con Niang: ripartenza fulminea dei rossoneri con Bonaventura che serve il francese in area. Da posizione leggermente defilata sulla destra Niang lascia partire un tiro che termina di pochissimo fuori a Gollini battuto. 

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Milan-Verona è sempre di 0-0. Equilibrio in campo con i rossoneri che però soffrono leggermente sulla corsia mancina dove Abate e Niang patiscono le incursioni di Siligardi e Pisano. La partita deve ancora decollare: ancora zero occasioni ad eccezione di un tiro sbucciato dal limite di Ionita.

A San Siro sta per cominciare Milan-Verona: occasione importante per i rossoneri quella della sfida all’ultima in classifica, bisogna risalire la china e Sinisa Mihajlovic si affida al 4-4-2 con De Jong titolare e Niang spostato a centrocampo, c’è Luiz Adriano al fianco di Carlos Bacca. Nelle formazioni ufficiali spicca il modulo 4-2-3-1 di Gigi Delneri, che dunque abbandona il credo di tutta una carriera mandando Ionita e Siligardi a supportare Toni in una linea che comprende anche Wszolek. Calcio d’inizio alle ore 15. MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Abate, Alex, A. Romagnoli, De Sciglio; Niang, De Jong, Montolivo, Bonaventura; Luiz Adriano, Bacca. In panchina: Abbiati, Livieri, Calabria, C. Zapata, Mexes, Rodrigo Ely, A. Poli, Kucka, José Mauri, Bertolacci, Honda, Cerci. Allenatore: Sinisa Mihajlovic. VERONA (4-2-3-1): Gollini; Sala, Marquez, Moras, E. Piasano; Viviani, L. Greco; Wszolek, Ionita, Siligardi; Toni. In panchina: F. Coppola, Bianchetti, Helander, Checchin, Winck, Zaccagni, Jankovic, Juanito Gomez, Pazzini. Allenatore: Luigi Delneri 

A San Siro manca ormai poco per il calcio d'inizio di Milan-Verona, una partita davvero delicata per le due squadre; il Milan affronta il Verona in una sfida che dirà molto del futuro e le ambizioni della squadra rossonera che non riesce a trovare continuità nelle sue prestazioni e rischia di rimanere troppo attardata in classifica e di non poter correre per il terzo posto che significherebbe tornare in Champions League. Andiamo a vedere le statistiche raccolte fino a questo momento. I rossoneri tirano di più dei loro avversari con 157 conclusioni a 111, di cui sono 66 a 51 nello specchio della porta. Il numero totale degli attacchi è invece 328 a 234 con il possesso palla che è 24'4'' a 22'55''. Il numero di falli commessi è equilibrato con 234 per i rossoneri e 210 per gli scaligeri.

Inizia tra poco Milan-Verona, con due squadre a caccia di riscatto in campionato. Il Milan di Sinisa Mihajlovic viene da un pari a reti inviolate contro il Carpi che ha acceso un campanello di allarme, mentre gli scaligeri sono ultimi in classifica ora a -4 proprio dagli emiliani. Il primo motivo per seguire la partita ci porta a Luigi Delneri. Il tecnico è arrivato appena una decina di giorni fa a Verona, senza riuscire però ancora a fare punti in campionato, anche se ha passato il turno di Coppa Italia. Il tecnico ha però dato una bella scossa al suo Verona che comunque è sembrato in netta ripresa contro l'Empoli nonostante il ko poi raccolto sul campo. Attenzione anche al Milan, c'è da capire se i rossoneri riusciranno a trovare nuovi stimoli per provare a risalire una classifica che in caso di mancato successo potrebbe iniziare a complicarsi. 

Andiamo a studiare qualche numero per quanto riguarda Milan-Verona e i suoi precedenti. Battuta d'arresto nell'ultima giornata per il Milan di Sinisa Mihajlovic, all'ottavo posto in classifica ed a tre distanze dalla zona Europa League. Nelle ultime cinque gare in campionato sono arrivate due vittorie contro Sampdoria e Lazio ma altrettanti pareggi contro Carpi ed Atalanta ed una sconfitta contro la Juventus. Il Verona di Mandorlini, invece, non riesce a vincere: nelle ultime cinque gare solo sconfitte ed un pareggio con il Carpi. A San Siro il Milan ha totalizzato sette punti in tre gare, mentre il Verona fuori casa solo due punti nelle ultime due gare. Nella stagione 2013/2014 il Milan ha vinto all'andata per 3-2, al ritorno solo pareggio tra le due squadre. Negli ultimi due anni il bilancio dei precedenti parla di due vittorie per il Milan ed una per il Verona. 

diretta dall'arbitro Daniele Doveri si gioca alle ore 15 di oggi pomeriggio: è valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Due squadre con problemi, anche se naturalmente la classifica è diversa: il Milan ha 24 punti e prova a rientrare nella zona che porta allo scudetto o quantomeno al terzo posto, mentre il Verona con 6 punti deve provare ad abbandonare l’ultimo posto e la zona calda, ma entrando in questa giornata aveva 9 punti da recuperare sulla quartultima, già un abisso.

Ecco perchè Milan-Verona diventa una partita da non sbagliare: innanzitutto per il Milan, che per ogni passo avanti ne mette insieme almeno due indietro. Prima le tre vittorie consecutive, poi il nuovo stop; quindi un convincente successo contro la Sampdoria, ed ecco il pareggio di Modena contro il Carpi. Sinisa Mihajlovic continua a cambiare uomini e soluzioni, ha già giocato con tre moduli dall’inizio della stagione ma non trova il bandolo della matassa. 

La sensazione è che non sia un problema tattico ma di rosa costruita non alla perfezione e qualche brontolio latente in sede di spogliatoio. Ad ogni modo il campionato offre possibilità, davanti si rallenta e quindi il terzo posto è ancora possibile; in più a San Siro il Milan ha centrato 16 punti in sette partite, se non altro il suo stadio rimane un fortino. 

Non è andata bene la prima in campionato di Gigi Delneri sulla panchina del Verona; già in Coppa Italia la squadra aveva faticato per aver ragione del Pavia e la scorsa domenica è arrivato il ko interno contro l’Empoli. Vero è anche che il Verona ha dato segno di volersi riprendere: finalmente sono arrivate occasioni da gol, non sono state sfruttate ma sul piano del gioco sembra che il 4-4-2 e i dettami del tecnico friulano possano fruttare. 

Il problema è il grande ritardo accumulato: una striscia di 15 partite senza vittorie rappresenta quasi un record europeo, il calendario non è dei più semplici e soprattutto per come stanno le cose per risalire la corrente ci sarà bisogno di fare punti un po’ dappertutto. Il problema è che l’attacco è il peggiore della Serie A (10 reti all’attivo) e senza l’arma che nelle due stagioni precedenti aveva consentito ottimi traguardi questo Verona non andrà troppo lontano.

A noi adesso non resta che metterci comodi e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita dello stadio Meazza: diamo la parola al campo senza indugiare oltre, la diretta di Milan-Verona, valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Milan-Verona sarà trasmessa dai canali della pay tv del satellite, su Sky Sport 1, Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1; e su quelli del digitale terrestre in pay tv, Premium Calcio e Premium Calcio HD. Gli abbonati alle due piattaforme avranno poi a disposizione la visione in diretta streaming video, attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play che non comportano costi aggiuntivi. Il sito ufficiale di riferimento per gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita è invece www.legaseriea.it, con i corrispettivi account sui social network alle pagine facebook.com/serieatim e (su Twitter) @SerieA_TIM.