BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIRONI EUROPEI 2016 / Italia nel Girone E, il commento del tecnico del Belgio Marc Wilmots (Sorteggio Euro 2016)

Sorteggio Gironi Europei 2016, il girone del Italia, Le avversarie di Euro 2016 della Nazionale: dalla prima fascia arriva il Belgio poi Svezia e Eire. News e commenti.

Foto Infophoto Foto Infophoto

L'Italia di Antonio Conte è capitata in un girone non facile per l'Europeo 2016, risultato arrivato dopo il sorteggio di ieri e che ha visto pescare Belgio, Svezia ed Eire. Sicuramente la squadra di Marc Wilmots sarà la più complicata da affrontare e si disputerà proprio al debutto. Ha parlato del gruppo anche il commissario tecnico dei diavoli rossi: "L'Irlanda dovremmo batterla e credo che valga la stessa cosa per la Svezia di Ibrahimovic'. La partita più difficile la giocheremo contro l'Italia di Antonio Conte. E visto che passeranno sicuramente le prime due come da regolamento allora penso proprio che noi siamo i favoriti insieme agli azzurri". Sarà interessante veder confrontare la nostra nazionale contro uno degli avversari più giovani e forti che anche nell'ultimo Mondiale in Brasile ha dimostrato qualità e grande prospettiva anche se fermata ai quarti di finale. Con due anni di più d'esperienza sulle spalle ora la squadra di Wilmots pare pronta a giocare ad alti livelli in una competizione che potrebbe davvero segnare la loro definitiva consacrazione.

L'Italia di Antonio Conte ieri ha saputo tramite il sorteggio del girone di Euro 2016 quale sarà il suo destino per l'estate prossima. Gli azzurri infatti se la dovranno vedere con Belgio, Svezia ed Eire per il passaggio del turno. Un girone veramente difficile che non vede la squadra di Conte favorita come ha ricordato il commissario tecnico alla stampa subito dopo il sorteggio: "E' un girone duro e interessante. Noi faremo del nostro meglio per rendere orgogliosi i nostri tifosi. Il Beglio è una squadra davvero eccellente ed è tra le favorite per la vittoria finale. Sono molto giovani, ma hanno giocatori di grande livello. Dietro di loro ci sono tre squadre dallo stesso valore. Conosciamo tutti Zlatan Ibrahimovic' e l'Irlanda è una squadra di grande cuore. Sarà molto importante per noi non sbagliare la partita d'esordio contro il Belgio. Preferisco iniziare contro la più forte. Dobbiamo essere molto sereni. Balotelli? Mancano cinque mesi alla competizione e le cose possono cambiare, ma c'è bisogno di un cambiamento netto e sostanziale. Lo spazio c'è per tutti, ma so chi ci ha portato fino a qui".

Nonostante l'avversario più difficile pescato dall'Italia nel sorteggio per i gironi eliminatori sia il Belgio non andrà sottovalutata la Svezia di Erik Hamren. Si sbagliano tutti quelli che pensano a una nazionale Ibrahimovic' dipendente, perchè la punta del Paris Saint German è senza dubbio la stella ma vicino a lui ci sono diversi giocatori di qualità. Il titolare in porta è una vecchai conoscenza della Juventus, quel Andreas Isaksson che in passato fece il terzo a Torino. In difesa c'è un'altra vecchia conoscenza del campionato italiano, Andreas Granqvist che ha vestito per due stagioni la maglia del Genoa. In mezzo al campo attenzione a Kim Kallstrom dell'Arsenal, giocatore davvero di grande qualità. Davanti oltre a Ibra ci sono anche Johan Elmander del Norwich e Marcus Berg del Panathinaikos. La Svezia è una nazionale giovane, che punta molto sulla rapidità sulle corsie esterne. L'Italia non dovrà scendere in campo con la paura di affrontarla anche consapevole della sua forza, ma dovrà essere molto attenta a non pensare che gli unici pericoli possano arrivare dal lungo attaccante del Psg.

L'Italia nel sorteggio per gli Europei 2016 ha pescato anche la Repubblica d'Irlanda o più semplicemente Eire. Questa dovrebbe essere la squadra meno complicata da affrontare nel raggruppamento e proprio per questo bisognerà fare attenzione a una squadra giovane e che comunque potrà riservare delle insidie. In porta c'è l'esperienza di Keiren Westwood di 32 anni. In difesa la squadra può puntare su giocatori di esperienza come John O'Shea ex Manchester United e ora al Sunderland. In mezzo al campo l'Everton regala due calciatori importanti come James McCarthy e Aiden McGeady. Davanti invece la stella rimane Robbie Keane capitano e giocatore che ha segnato più gol nella storia della nazionale irlandese con 67 reti. Da diversi anni Keane gioca in America nella Mls League con la maglia del LA Galaxy, può essere comunque un pericolo importante per gli azzurri nonostante l'età avanzata.

La testa di serie che l'Italia ha pescato nel sorteggio per i gironi eliminatori dell'Europeo 2016 è il Belgio. La nazionale allenata da Marc Wilmots è una squadra giovane, ma piena di talento che agli ultimi mondiali in Brasile è stata eliminata solo ai quarti di finale. La squadra può contare su un due portieri di grandissima qualità come Tim Courtois e Simon Mignolet. In difesa il leader e capitano è Vincent Kompany, difensore roccioso del Manchester United che unisce quantità a qualità. Ci sono anche altri elementi importanti nella linea difensiva come Vermaelen del Barcellona, Vertonghen e Alderweireld del Tottenham. In mezzo al campo la luce l'accende il regista dello Zenit, in estate vicino a Juventus e Milan, Axel Witsel. La fantasia sulla trequarti la regalano giocatori del talento di Eden Hazard (Chelsea), Dries Mertens (Napoli), Marouane Fellaini (Manchester United) e Kevin De Bruyne (Manchester City). Inoltre la giusta dose di grinta arriva dal centrocampista della Roma, Radja Nainggolan. Davanti Wilmots può contare su tre punte complete come Lukaku (Everton), Benteke e Origi (Liverpool).

Il sorteggio degli Europei 2016 ha collocato l'Italia di Antonio Conte nel Gruppo E con Belgio, Eire e Svezia. Il debutto degli azzurri sarà il 13 giugno con la gara Italia-Belgio. Ecco tutti gli altri gironi: Gruppo A Francia, Romania, Albania, Svizzera; Gruppo B Inghilterra, Russia, Galles, Slovacchia; Gruppo C Germania, Ucraina, Polonia, Irlanda del Nord; Gruppo D Spagna, Repubblica Ceca, Turchia, Croazia; Gruppo E Belgio, Italia, Eire, Svezia; Gruppo F Portogallo, Islanda, Austria, Ungheria. Di sicuro il girone della squadra azzurra non è semplice, ma considerando i grandi pericoli che si potevano correre alla fine è anche andata bene alla squadra di Antonio Conte. Nel gruppo si affronterà un temibile Belgio come testa di serie oltre alle modeste Svezia, dove ci sarà Ibrahimovic', ed Eire. Il girone più complicato sembra essere il D dove è stata sorteggiata la Spagna di Del Bosque.

Nel sorteggio per gli Europei 2016 si stanno formando i gironi eliminatori. Il Gruppo A al momento è formato da Francia, Albania e Romania. Francia-Romania sarà la partita che aprirà la competizione. Il Gruppo B vede invece inserite Inghilterra, Galles e Slovacchia. Il Gruppo C è formato da Germania, Irlanda del Nord e Polonia. In studio si vede il volto di Boniek visibilmente preoccupato, ma anche i tedeschi non sono felici di questa selezione. Il Gruppo D sembra essere quello più difficile al momento con la Spagna, la Turchia e la Repubblica Ceca. Il Gruppo E è formato da Belgio, Irlanda del Nord e Svezia, anche questo girone regalerà molte emozioni con Ibrahimovic' che sfiderà le stelle della squadra di Wilmots. Il Gruppo E è invece formato da Portogallo, Islanda e Ungheria. In uno di questi sarà inserita l'Italia di Antonio Conte. 

Sono state pescate le teste di serie al sorteggio per i gironi eliminatori dell'Europeo 2016. David Trezeguet ha pescato in ordine Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Belgio e Portogallo. Vengono accoppiate le squadre di seconda fascia a queste con questa sequenza Albania, Galles, Irlanda del Nord, Turchia, Repubblica d'Irlanda e Islanda. Ora tocca all'urna numero tre, vedremo cosa accadrà per i nostri azzurri oggi, si stanno comunque andando a definire i gironi con abbinamenti anche piuttosto interessanti.

E' iniziata la cerimonia del sorteggio per l'Europeo 2016 con pronti a presentare Lizarazu e Gullit. Sul palco è salito Del Bosque che quattro anni fa vinse la competizione con la Spagna e che porta la coppa sul palco. Il tecnico ha sottolineato che la Spagna, due volte campione di fila, proverà a siglare il terzo successo in otto anni una cosa che non è mai accaduta a nessuno nella storia. Sul palco per il sorteggio ci sono Panenka, Bierhoff, Trezeguet e Charisteas tutti protagonisti nella storia della competizione. Il primo siglò il primo cucchiaio su rigore della storia, il tedesco invece decise Euro 1996. Il francese siglò il golden goal in finale nel 2000 e il greco fu protagonista quattro anni più tardi. Sale poi sul palco Infantino. 

Si può definire iniziata ufficialmente l'avventura di Euro 2016 visto che è tutto pronto per i sorteggi che ci diranno come saranno composti i gironi eliminatori. SUl palco abbiamo assistito prima a una vera e propria esibizione di danza con dei numeri davvero incredibili, poi si è presentata la mascotte di Euro 2016 insieme a diversi ballerini, ognuno con una maglia diversa a rappresentare tutte le nazionali impegnati. Lizarazu e Gullit presentano David Guetta che il 9 di giugno si esibirà gratuitamente alla vigilia dell'inaugurazione dell'Europeo.Tutto è pronto per il sorteggio dei gironi degli Europei 2016. Fra pochi minuti infatti a Parigi avrà inizio la cerimonia che distribuirà in sei gironi da quattro squadra ciascuno le 24 partecipanti ad Euro 2016, la prima edizione così ricca (prima erano 16 squadre). L'Italia è in seconda fascia e dunque certamente incrocerà una big, ma tutto sommato sarà più importante vedere chi arriverà dalla terza e dalla quarta fascia, anche ricordando che si qualificheranno per gli ottavi di finale le prime due classificate di ogni gruppo e anche le quattro migliori terze, come succedeva ai Mondiali dal 1986 al 1994. Cresce l'attesa, cediamo dunque la parola a un Palazzo dei Congressi blindato nella capitale francese: l'urna fra poco emetterà i suoi verdetti... 

Corsi e ricorsi storici nell'attesa che porta al sorteggio dei gironi dell'Europeo 2016. Venti anni fa gli azzurri nel girone pescarono i Campioni del Mondo della Germania, uscendo da quel girone dopo uno 0-0 in cui Gianfranco Zola si vide neutralizzare un rigore da Andreas Koepke. I tedeschi vinsero quella competizione con un gol di Olivier Bierhoff allora punta centrale dell'Udinese. Proprio l'ex calciatore ora Team Manager della nazionale tedesca ha parlato così come mostrato da Sky Sport 24: "All'Europeo del 1996 incontrare l'Italia nel girone ci aveva portato fortuna. Affrontare un avversario del genere nel girone sarebbe molto scomodo. Siamo pronti e vogliamo incontare squadre forti, ma magari più avanti non nel girone". Parole di rispetto per gli azzurri anche da Reinhard Rauball Presidente della Federazione tedesca sottolinea: "Sarebbe bello incontrare l'Italia in finale e non prima. Ho perso due semifinali consecutive con l'Italia nel 2006 e nel 2012, spero di non incontrarli nel girone". 

Sempre più vicino il sorteggio dei gironi per gli Europei 2016, andiamo allora a vedere l'esatta composizione delle quattro fasce di merito - in base al ranking Uefa per Nazionali - da sei squadre ciascuna nelle quali sono divise le 24 partecipanti a questa edizione del torneo continentale. Come è noto, in prima fascia ci sono le teste di serie che sono Francia, Germania, Spagna, Belgio, Inghilterra e Portogallo. L'Italia è in seconda fascia insieme a Russia, Austria, Svizzera, Croazia e Ucraina – che dunque non potranno essere avversarie degli azzurri nella prima fase. Dalla terza fascia arriverà nel nostro girone una fra Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Romania, Svezia e Ungheria, infine nella quarta e ultima fascia potremo trovare Galles, Turchia, Albania, Irlanda, Islanda oppure Irlanda del Nord, in teoria le squadre più abbordabili di Euro 2016. L'urna fra poco emetterà i suoi verdetti! 

Ancora poco tempo per il sorteggio dei gironi degli Europei 2016; la manifestazione continentale della prossima estate si giocherà in 10 stadi. Andiamoli a vedere nel dettaglio: allo Stade de France di Saint-Denis, l’impianto nazionale di Francia, i Bleus esordiranno il 10 giugno; si giocheranno qui altre partite della prima fase, poi si tornerà a Saint-Denis per un ottavo, un quarto di finale (quello del 3 luglio) e la finale del 10 luglio. Le semifinali si giocheranno invece allo Stade de Gerland di Lione e al Vélodrome di Marsiglia, uno degli stadi più affascinanti e caldi in Europa; qui si giocherà anche il primo quarto di finale (il 30 giugno), mentre quelli del primo e del 2 luglio saranno rispettivamente al Pierre-Mauroy di Lille e al Bordeaux-Atlantique di Bordeaux. Gli altri impianti che ospiteranno le partite degli Europei 2016 sono il Parco dei Principi di Parigi, casa del PSG; il Félix Bollaert di Lens; l’Allianz Riviera di Nizza, il Geoffroy Guichard di St. Etienne (dove la Lazio ha giocato lo scorso giovedì in Europa League) e lo Stadium Municipal di Tolosa, che è il meno capiente (poco meno di 35500 spettatori). A Saint-Denis spetta ovviamente la palma di stadio più grande: può contenere fino a quasi 82000 spettatori, seguono Marsiglia e Lione. 

In attesa del sorteggio degli Europei 2016, con i gironi che saranno svelati oggi, diamo uno sguardo a quanto era accaduto quattro anni fa. Gli Europei si giocavano in Polonia e Ucraina, doppia sede come già successo nel 2000 (Belgio e Olanda) e nel 2008 (Austria e Svizzera); la formula era ancora a 24 squadre e l’Italia era finita nella seconda fascia (con Germania, Inghilterra e Russia). Aveva pescato nel suo girone Spagna, Croazia e Irlanda; dopo aver pareggiato con Spagna e Croazia aveva superato il turno grazie al 2-0 sull’Irlanda di Giovanni Trapattoni. Gli altri gironi erano così composti: Repubblica Ceca, Grecia, Russia e Polonia; Germania, Portogallo, Danimarca e Olanda; Ucraina, Francia, Inghilterra e Svezia. A laurearsi campione d’Europa era stata la Spagna, che in finale aveva battuto l’Italia per 4-0.

Alle ore 18 inizia il sorteggio dei gironi per gli Europei 2016: occasione utile per ripassare le date del torneo. Si inizierà il 10 giugno, con l’esordio della Francia allo Stade de France di Saint-Denis; la prima fase si concluderà il 22 giugno, con le ultime due partite dei gironi E e F (avremo sostanzialmente 3-4 partite al giorno in questa prima fase). Gli ottavi, che per la prima volta nella storia entrano a far parte degli Europei, scatteranno il 25 giugno (tre partite) e si concluderanno il 27, con tre gare il 26 giugno e due il giorno seguente; tra il 30 giugno e il 3 luglio avremo i quarti di finale (una partita al giorno), con le semifinali che invece si giocheranno il 6 e 7 luglio. Non è prevista, come sempre in questa manifestazione, una finale per il terzo posto; la finale che assegnerà il titolo di campione d’Europa si giocherà domenica 10 luglio a Saint-Denis.

Il sorteggio della fase finale degli Europei 2016 è arrivato: oggi alle ore 18, dal Palazzo dei Congressi di Parigi, conosceremo la composizione dei sei gironi formati da 4 squadre ciascuno, secondo una formula che per la prima volta apre a 24 nazionali ponendo fine all’era delle 16 partecipanti.

Come sappiamo, il tabellone degli ottavi sarà poi formato dalle prime due di ogni gruppo e le quattro migliori terze; ma intanto scopriremo in che girone l’Italia sarà inserita. Il sistema del sorteggio funziona come al solito, e si basa su quattro fasce definite dal ranking UEFA: ci sono le teste di serie (Francia, Spagna, Germania, Inghilterra, Portogallo e Belgio) e altre tre fasce, con le nazionali inserite nella stessa fascia che naturalmente non si possono incontrare. Per il momento l’unica cosa certa è che la Francia sarà nel gruppo A, e in quanto Paese organizzatore giocherà le sue tre partite a Saint-Denis, Marsiglia e Lilla; per quanto riguarda l’Italia, le nazionali con cui non potrà giocare sono Russia, Svizzera, Austria, Croazia e Ucraina, tutte inserite nella seconda fascia con gli Azzurri.

La possibilità di pescare un girone complicato c’è, naturalmente: per esempio le avversarie potrebbero essere Spagna, Repubblica Ceca (o la Svezia di Ibrahimovic) e Turchia, forse la più difficile tra quelle di quarta fascia. Ad ogni modo la nuova formula dà più possibilità di raggiungere gli ottavi; l’Italia poi arriva dalla finale giocata quattro anni fa e, al netto del fallimento Mondiale, resta una squadra capace di arrivare fino in fondo. 

Le favorite sono sempre le solite: la Francia va inserita in quanto gioca in casa, sulla carta le più forti sembrano essere Germania e Belgio ma ai Diavoli Rossi serve qualcosa in più a grandissimi livelli, e poi c’è la Spagna che dopo il fallimento brasiliano si presenta avendo vinto le ultime due edizioni degli Europei e dunque ancora con la possibilità di trionfare, a patto però di riuscire a gestire la fase di transizione tra un gruppo che ha perso qualcuno dei veterani (su tutti Xavi) e sta provando a inserire giovani dal futuro assicurato (dai talentini del Barcellona a Paco Alcacer passando per Thiago Alcantara) ma che forse non sono ancora pronti per dominare.

Si vedrà quello che succederà, intanto non resta che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose in questo sorteggio della fase a gironi degli Europei 2016, che sta per cominciare. 

Non sarà garantita una diretta tv per il sorteggio degli Europei 2016, ma tutti gli appassionati potranno seguire l’evolvere delle urne di Parigi accedendo alla diretta streaming video garantita sul sito ufficiale della Federazione europea, su www.uefa.com. Qui troverete anche le informazioni utili sulle nazionali che partecipano alla fase finale e i possibili incroci; segnaliamo anche, per gli aggiornamenti che riguardano l’Italia, il Twitter ufficiale della FIGC che trovate su @Vivo_Azzurro.