BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Chievo-Atalanta (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 16^ giornata)

Pagelle Chievo-Atalanta, i voti della partita per il Fantacalcio: i migliori e i peggiori della sfida del Bentegodi, valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

Foto Infophoto Foto Infophoto

I due tecnici decidono di tornare in campo nella ripresa senza cambi. Prima occasione per i clivensi con Meggiorini che va giù in area di rigore, contrasto però pulito di Paletta sul pallone, e Gobbi pronto a calciare senza però incontrare la porta avversaria. Ci prova poi da fuori Paloschi, il suo tiro violento viene respinto dalla schiena di Cherubin. Proprio tra i due succede di tutto pochi minuti dopo. Paloschi protesta con Cherubin che da una testata all'attaccante, calcio di rigore assegnato e rosso per il difensore dell'Atalanta. Sportiello para la massima punizione calciata proprio da Paloschi. Poco dopo il portiere è bravissimo anche su Radovanovic con uan grande parata di piede. Il gol però è nell'aria e porta la firma di Birsa, servito dentro da Meggiorini. Il Chievo vince meritando una partita molto delicata che l'Atalanta termina in nove per il rosso anche a Kurtic;

Nonostante le occasioni da gol in questa partita non siano molte, non ci si annoia di certo con due squadre che corrono molto e fanno di tutto per vincere la partita;

La squadra di Maran corre e lo fa bene, pressa alto e cerca di vincere la partita. Non è facile farlo contro una squadra che dopo essere finita in inferiorità numerica si chiude tutta dentro l'area di rigore;

Buon primo tempo con grande organizzazione e intelligenza tattica. Nella ripresa la squadra nerazzurra è più timida e col freno a mano tirato. Dopo il rosso di Cherubin si chiude dentro l'area di rigore e ringrazia Sportiello per il rigore parato. La sconfitta era però inevitabile;

Gara diretta bene anche se sono davvero troppe le interruzioni. L'arbitro Pasqua non sbaglia nelle decisioni decisive anche quando un paio di volte le due squadre chiedono un calcio di rigore. Certo però in una gara di Serie A vedere due volte un arbitro intercettare per sbaglio il pallone può essere considerato un errore;

Pronti via il Chievo pressa molto alto per evitare alla squadra ospite di poter ragionare nel suo consueto giro palla. Ci prova da fuori Lucas Castro (6) senza però trovare la porta, ci prova poi anche De Roon (6.5) che dopo aver rubato un pallone calcia da fuori con potenza ma senza precisione. Ottima occasione per il Chievo con Birsa (6.5) che mette un pallone velenoso dentro su punizione, senza trovare la deviazione vincente di Cacciatore (6). Si sveglia poi Gomez (6) che esplode un tiro da fuori, trovando pronto Bizzarri (6). I clivensi protestano poi per uno scontro tra Castro e Cherubin (6) in area di rigore; - Primo tempo che si muove con grande ritmo, ma non regala tante occasioni da gol, partita equilibrata e risultato per ora giusto; - I clivensi cercano di fare qualcosa di più dei loro avversari, ma davanti si trovano la strada sempre chiusa da un Atalanta molto brava a chiudersi dietro; - E' il piu' frizzante dei suoi, quando prende palla salta sempre l'uomo. Pericolosissimo quando calcia una velenosa punizione dentro con Cacciatore che riesce solo a sporcarla e la vede poi uscire sul fondo; - Parte con la voglia di spaccare il mondo, ma dopo appena 5 minuti è già sparito dal campo di gioco. Gara anonima fino a questo momento;  - Gli uomini cardine dell'attacco stanno fallendo la partita e ne risente tutta la squadra, che però è solida dal centrocampo in giù e concede davvero poco al Chievo; - Il centrocampista regala solidità alla squadra nerazzurra, giocando con ritmo e rubando molti palloni. Ci prova anche da fuori senza però grande fortuna; - Non si vede praticamente mai nel primo tempo se non quando fa prendere un giallo a Dainelli. Marcato bene non si muove molto e non accompagna le azioni della squadra; VOTO (Pasqua) 6 - Come unico difetto della sua prestazione ci sono le troppe interruzioni di gioco, quando avrebbe potuto lasciar correre la gara. E' comunque intelligente e riesce sempre a tenere tranquilla la partita.