BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Empoli-Carpi (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 16^ giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Empoli

Il giovane portiere polacco è stato bravissimo dopo pochi minuti ad uscire sui piedi di Matos ed impendendo al brasiliano di portare in vantaggio gli emiliani. Nel finale, dopo aver sbagliato il un'uscita su un calcio d'angolo, si oppone con sicurezza ai tentativi di Borriello che ha cercato il gol in tutti i modi.

Primo tempo alquanto sofferto durante il quale ha subito le continue iniziative di Martinho e Matos che hanno sfondato spesso dal suo lato. Nel secondo tempo controlla la situazione soffrendo meno visto il calo degli avversari.

Dirige la retroguardia toscana con sicurezza annullando dal campo lo sgusciante Lasagna che non è mai riuscito ad impensierire la retroguardia empolese. Sfiora il gol nei minuti finali del primo tempo, quando lasciato tutto solo, mette fuori di un soffio.

Nonostante la netta vittoria della sua squadra, il difensore, al rientro dalla squalifica, non gioca certamente la sua miglior partita visto che ha rischiato di regalare il gol agli avversari in due occasioni, dopo pochi minuti a Matos e nel finale a Borriello. Due disattenzioni che macchiano una prova non eccezionale per il forte difensore.

E' stato uno dei pochi positivi fin dall'inizio dell'incontro, dato che ha cercato di spingere con continuità anche nei primi quarantacinque minuti di gioco, costringendo spesso Pasciuti al fallo. Non soffre neanche quando Castori decide di spostare Matos sulla sua fascia di competenza.

Ottima partita per il centrocampista che ha ormai trovato la definitiva consacrazione nel ruolo assegnatogli da Giampaolo che ne sta esaltando le caratteristiche. Oltre a rendersi utile anche in fase di interdizione, da sempre qualità alla manovra come quando ha servito uno strepitoso pallone col contagiri a Maccarone in occasione del primo gol toscano. Esce per concedere minuti al rientrante Croce.

L'argentino si sta ormai abituando al nuovo ruolo di regista arrettrato della formazione di Giampaolo. Tutti i calci piazzati si trasformano in occasioni grazie al suo piede delicato, col quale sfiora anche il gol nel primo tempo con una potente conclusione da distanza siderale. 

Altra buona prova per il giovane austriaco che ha il merito di servire a Maccarone l'ottimo pallone che il capitano toscano trasforma in rete. Esce nel corso della ripresa a causa di un risentimento ai flessori.

Il fantasista empolese segna un bel colpo quando lanciato da Maccarone supera con un bel tocco di prima intenzione Belec in uscita. Regala al pubblico di casa altre pregevoli giocate che lo consacrano ancora una volta come uno dei migliori nel suo ruolo. Difficilmente resterà in Toscana anche l'anno prossimo.

Super prestazione del capitano toscano che decide, insieme a Saponara, la sfida del Castellani. Dopo pochi secondi nella ripresa segna sfruttando al meglio l'ottimo assist di Zielinski, poi serve a Saponara la palla del raddoppio con una spettacolare verticalizzazione ed infine chiude definitivamente la gara segnando con un pregevole tocco sotto. Giampaolo gli concede la standing ovation facendolo uscire per far spazio a Livaja.

Non una gran partita per l'attaccante che fatica ad incidere sull'incontro che viene deciso dai suoi compagni di reparto, Maccarone e Saponara, l'allenatore gli concede tutti i novanta minuti ma lui non riesce mai a rendersi pericoloso.

 

Entra per concedere la standing ovation a Maccarone quando la partita era ormai chiusa, si fa notare solo quando lanciato da Croce mette in area un cross svogliato che viene tranquillamente allontanato dalla retroguardia emiliana.

Minuti nelle gambe per l'esperto centrocampista che sta rientrando da un lungo infortunio, si mette in mostra con una gran giocata nel finale con la quale libera Livaja.

Giampaolo lo manda in campo per sostituire l'infortunato Buchel, lui si piazza davanti alla difesa e ferma ottimamente l'esperto Borriello almeno in due occasioni.

 

All.GIAMPAOLO 7: Dopo un avvio di gara nel quale la sua squadra ha un pò sofferto la grinta degli avversari, ha poi ripreso il possesso del campo, chiudendo l'incontro nel quarto d'ora iniziale del secondo tempo. E' il miglior inizio di campionato dall'anno in cui la squadra toscana era riuscita a centrare la qualificazione europea.