BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pronostici Sorteggio Champions League / Ottavi: molto difficile per Juventus, e la Roma... (domani, 14 dicembre 2015)

Pronostici sorteggio Champions League: ottavi di finale, quali avversarie per Juventus e Roma? Lunedì 14 dicembre 2015 saranno estratti a Nyon gli accoppiamenti per gli ottavi

(dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague) (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

La fortuna - certo - sarà determinante nel sorteggio di Champions League, ma un pronostico sul livello di difficoltà che potrebbero trovarsi davanti Juventus e Roma è possibile farlo attraverso alcune semplici considerazioni, tenendo conto che da qui a metà febbraio potranno cambiare diversi fattori in gioco. Anche se difficilmente cambierà il mainframe della stagione di Juventus e ROma che si sta venendo a delinare.

Il cammino della Juventus nel girone di qualificazione, a differenza della Roma, è stato molto più lineare, segno che la squadra di Allegri in questo avvio di stagione si è sentita più a suo agio in Europa che in Italia, e per i bianconeri questa è una novità. La crescita dei bianconeri nelle ultime settimane fa ben sperare per il futuro, ed in questo momento la Juve dimostra di non dover temere nessuno. Solo il Manchester City è escluso dagli accoppiamenti, poichè proviene dallo stesso girone dei torinesi.

Tra le squadre più abbordabili vi sono sicuramente il Wolfsburg, forse la testa di serie meno forte del primo gruppo, e il Chelsea. Così come per la Roma, anche per la Juventus incontrare lo Zenit agli ottavi non disegnerebbe scenari tragici, ed anche un abbinamento con il Real Madrid, sulla cui caratura nessuno discute, ma sul cui allenatore ci sono seri dubbi e tatticamente è ben noto ad Allegri, potrebbe lasciare aperte delle chance di qualificazione per i bianconeri. Certo, la squadra non è quella che eliminò le merengues nel 2015, ma l'esperienza positiva potrebbe risultare un vantaggio per gli uomini artefici di quella vittoriosa semifinale.

Facile, quasi scontato, un pronostico negativo in caso di uscita dall'urna del Barcellona, che ha dimostrato la sua superiorità sulla Juventus nella finale dell'anno scorso, ed i tedeschi del Bayern Monaco, che hanno prelevato forse il centrocampista più forte della Juventus degli ultimi tempi, quel Vidal che ha fatto la fortuna dei bianconeri nelle passate stagioni. Un eventuale accoppiamento con l'Atletico sarebbe forse meno indolore, sebbene la squadra spagnola parta senza dubbio favorita in un doppio incontro contro i torinesi. 

La Juventus si è qualificata come seconda nel girone D ed affronterà una squadra tra Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, Chelsea e Zenit San Pietroburgo. Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Chelsea, Zenit Barcellona, Bayern Monaco

I giallorossi hanno concluso il loro girone con un rocambolesco secondo posto, subendo diverse reti e rischiando l'eliminazione all'ultima partita contro il Bate. Alla luce di questa qualificazione, la squadra di Garcia non può essere annoverata tra le pretendenti al titolo, tuttavia in un doppio incontro la Roma, se in vena, può essere una mina vagante per qualsiasi avversario. I capitolini potranno evitare solo il Barça, e questa è una buona notizia, considerata la recente goleada subita in terra catalana. Tra le squadre probabilmente meno ostiche da affrontare, in cima alla lista si colloca lo Zenit, subito sotto il Wolfsburg e il Manchester City.

La squadra tedesca ha già infatti perso due volte nel suo girone, dimostrando di essere vulnerabile in difesa. Inoltre, un accoppiamento di questo tipo potrebbe stimolare il nuovo acquisto Dzeko, che ha militato nella squadra della città della Volkswagen per quattro stagioni. Discorso simile per il Manchester City, contro cui già l'anno scorso la Roma pareggiò con merito all'Etihad Stadium prima di perdere in casa nell'ultima giornata (0-2); in più i Citizens non sembrano del tutto affidabili pur potendo contare anche quest'anno su una rosa di primissimo livello.

Senza considerare che Edin Dzeko conosce tutti i segreti della retroguardia di Pellegrini… Una scheggia impazzita per la Roma potrebbe essere il Chelsea, soprattutto se risolverà i problemi sottoporta. Pur se la squadra del tecnico portoghese non sta affatto dimostrando un buon gioco, ed in campionato i risultati latitano, il tipo di gioco di Mou potrebbe inceppare i meccanismi della Roma, che in questo momento patisce intensità e solidità difensiva (senza contare il fattore-Mou che sulle italiane incute sempre un certo timore). Assolutamente da evitare invece il Real Madrid e il Bayern, questo in cima alla lista, in questo caso il favore del pronostico sarebbe nettamente per gli avversari. I tedeschi si sono dimostrati una schiacciasassi nella fase preliminare e la Roma non vuole sicuramente rivivere l'umiliazione subita nel 2014 quando subì ben sette goal in casa dalla compagine del keiser Franz Beckenbauer.

Ugualmente impervio sarebbe il cammino dei romanisti in caso di accoppiamento con il Real. La difesa giallorossa, come più volte dimostrato, non è tuttora in grado di difendersi dalle incursioni di Ronaldo e soci. Se dalle urne uscisse l'Atletico, la sorte della Roma non sarebbe completamente segnata come contro le due squadre citate, ma l'avversario sarebbe comunque altrettanto ostico da affrontare. I madrileni hanno perso solo con il Benfica e occupano attualmente il secondo posto nel campionato spagnolo, dimostrando di attraversare in un buon momento.

La Roma, qualificatasi agli ottavi come seconda nel girone E, potrà pescare Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Manchester City, Bayern Monaco, Chelsea e Zenit. : Zenit, Wolfsburg, Manchester City, Atletico Madrid : Chelsea, Bayern Monaco

© Riproduzione Riservata.