BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AVVERSARIO JUVENTUS / Champions League, dopo il sorteggio: c'è il Bayern Monaco agli ottavi. Parlano gli ex Vidal e Coman (oggi 14 dicembre 2015)

Quale sarà l'avversaria della Juventus in Champions League? I bianconeri, secondi nel girone D, avranno un ottavo di finale comunque complicato; da evitare Barcellona e Bayern Monaco

Foto Infophoto Foto Infophoto

Juventus-Bayern Monaco, che si giocherà negli ottavi di Champions League come stabilito dal sorteggio di Nyon, vedrà anche il ritorno di due ex della Juventus: Arturo Vidal è rimasto bianconero per quattro stagioni vincendo quattro scudetti e due Supercoppe Italiane, e giocando la finale di Champions League lo scorso giugno. Un anno per Coman a Torino, ma comunque qualche partita importante anche per lui. “Sono felice” ha detto Vidal come si legge dal Twitter ufficiale del Bayern Monaco. “Sarà una partita straordinaria, e a Torino ho ancora tantissimi amici”. Per lui possibile e probabile una grande accoglienza per tutto quello che ha dato alla Juventus; contento anche Coman, che ha fatto sapere che “sarà una sfida davvero interessante, sono venuto al Bayern Monaco per partite come questa”. 

Sarà Juventus-Bayern Monaco la partita degli ottavi di finale di Champions League 2015-2016: sorteggio impietoso per i bianconeri, che giocheranno contro una delle due migliori squadre di questa manifestazione (almeno per il momento). Anche in Baviera però non devono essere stati troppo contenti di questo sorteggio: la Juventus è pur sempre la finalista della passata stagione e una squadra dalla grande tradizione europea, capace di battere il Bayern in più occasioni. Pep Guardiola, allenatore della formazione tedesca, ha confermato questo sentore affidando a Twitter i propri pensieri e affermando che “la Juventus è una delle squadre migliori in Europa. Non sono partiti bene in Serie A, ma hanno trovato il loro cammino e hanno una forte mentalità”. Per Guardiola non c’è una vera favorita: “Non posso dire in che forma fisica arriveremo in febbraio”. 

Dopo quelle di Pavel Nedved arrivano altre dichiarazioni circa la sfida fra Juventus e Bayern Monaco, ottavo di Champions League estratto questa mattina. A parlare, questa volta, è l’amministratore delegato bianconero, Beppe Marotta, che a margine della premiazione come Dirigente dell'anno da parte dell'Ussi Subalpina, ha ammesso: «In Serie A i valori vengono fuori alla lunga, dopo una competizione di diverse giornate. In un torneo, invece, il sorteggio determina il percorso di una squadra e serve fortuna. Il Bayern è sempre il Bayern...». Sicuramente i bavaresi sono un osso duro e senza dubbio fra gli avversari più temibili da affrontare insieme a Barcellona e Real Madrid.

La Juventus affronterà il Bayern Monaco negli ottavi di finale di Champions League, questo ha decretato il sorteggio di Nyon. Una sfida davvero molto complicata che i bianconeri dovranno affrontare con la massima attenzione vista la forza degli avversari. Pavel Nedved, vice presidente della Juventus, ha parlato a Premium Sport dopo il sorteggio: “Il girone era molto complicato nonostante fossimo teste di serie e siamo riuscito a superarli. Potevamo essere più fortunati in questo sorteggio, ma in Europa la squadra mi è piaciuta davvero molto. Nonostante la gara difficilissima siamo molto fiduciosi di giocare bene. Il gol di Llorente pesa? E’ tutto molto relativo, a noi per esempio è capitato un girone più difficile della Roma che era partita in terza fascia. Nel calcio però non si sa mai, nessuno nel calcio è imbattibile e noi dobbiamo affrontare queste partite con la giusta umiltà e la voglia di misurarci. Abbiamo perso dei campioni, ma abbiamo creato una buona squadra anche per l’Europa. Ci manca un po’ di esperienza, ma queste gare servono proprio a questo”

La Juventus ha pescato il Bayern Monaco nel sorteggio degli ottavi di finale di Champions League. Un avversario durissimo, forse il più duro che potesse capitare insieme al Barcellona campione in carica; la UEFA ha ufficializzato le date delle due partite. Allo Juventus Stadium si giocherà martedì 23 febbraio, all'Allianz Arena invece il ritorno andrà in scena mercoledì 16 marzo. Ricordiamo che la Juventus giocherà la prima partita in casa essendosi classificata al secondo posto nel girone; il privilegio di giocare la gara di ritorno nel proprio stadio spetta alle prime di ciascun gruppo. 

E' il Bayern Monaco l'avversario della Juventus negli ottavi di finale di Champions League. Un sorteggio terribile per i bianconeri: il Bayern Monaco ha vinto l'ultima edizione di Champions League nel 2013, quando si era preso 4 titoli in una stagione e aveva eliminato proprio la Juventus nei quarti di finale, con un doppio 2-0. Pep Guardiola, al terzo anno in Germania, sta dominando la Bundesliga; ci sarà anche l'incrocio con due ex della Juventus, Kingsley Coman ma soprattutto Arturo Vidal che ha giocato quattro anni in bianconero. Insomma non sarà facile: la Juventus finalista dello scorso anno rischia tantissimo già agli ottavi e di certo non parte favorita. 

Cresce sempre di più l'attesa per il sorteggio degli ottavi di Champions League e in casa Juventus ieri sera ne hanno parlato anche Cuadrado e Marotta. Il giocatore colombiano è apparso molto fiducioso: "Ora vediamo il sorteggio in Champions, possiamo giocarcela contro chiunque". Più realista l'amministratore delegato, che vorrebbe evitare le avversarie più temute: "Meglio non pescare le spagnole e il Bayern". Ormai però manca pochissimo al momento in cui sarà l'urna a parlare, quindi la tensione inizia a farsi sentire... 

In attesa di conoscere il nome dell'avversario della Juventus negli ottavi di Champions League, ecco cosa ha dichiarato ieri sera in proposito Massimiliano Allegri al termine della partita di campionato: "In Europa ci sono tre squadre superiori: Real, Barcellona e Bayern, ma noi siamo i vice campioni d'Europa e anche gli altri si dovranno preoccupare di affrontarci. Ci faremo trovare pronti a marzo". L'auspicio però è chiaramente quello di evitare queste tre: attorno a mezzogiorno sapremo...

Il capitano della Juventus, Gianluigi Buffon, si appresta a vivere gli ottavi della Champions League 2015/2016. In Europa quest'anno il portiere bianconero ha disputato sei partite della fase a gironi, con 540 minuti giocati per difendere la porta della Juventus. Insieme a Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Paul Pogba, quello di Buffon è il record di minuti giocati in stagione in una competizione europea. Buffon ha coperto anche una distanza di 24779 metri in queste sei partite disputate contro Manchester City, Borussia Monchengladbach e Siviglia. Il portiere bianconero vanta 102 presenze totali in Champions League in tredici stagioni. 

Il sorteggio di Champions League si avvicina: quale sarà la squadra avversaria della Juventus agli ottavi di finale? I bianconeri, come sappiamo, sono arrivati secondi nel girone D; 11 punti con tre vittorie, due pareggi e la sanguinosa sconfitta di Siviglia che ha impedito alla Juventus di vincere il gruppo e garantirsi un sorteggio più morbido.

Adesso agli ottavi la squadra di Massimiliano Allegri rischia davvero grosso: essendo arrivata seconda, la Juventus incrocerà una delle sette prime dei rispettivi gironi (non può affrontare il Manchester City poichè le sfide tra due squadre che hanno giocato contro nella prima fase non sono consentiti, così come i derby tra squadre dello stesso Paese). Dunque, le possibili avversarie della Juventus negli ottavi di Champions League sono Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Barcellona, Bayern Monaco, Chelsea e Zenit San Pietroburgo.

Con la sola eccezione del Wolfsburg, tutte queste formazioni sono già state avversarie dei bianconeri in Champions; è vivido in particolare il ricordo delle sfide a Real Madrid e Barcellona dello scorso anno, mentre Bayern Monaco e Chelsea erano costate l’eliminazione alla Juventus (ma con i Blues era arrivato anche un 3-0 che aveva permesso di superare il girone nel 2012-2013). Sono due le squadre da evitare senza se e senza ma: Barcellona e Bayern Monaco hanno sicuramente qualcosa in più e la sensazione è che questa Juventus non possa fare partita pari contro di loro. Il Real Madrid segue a ruota, e non è facile eliminarlo per due stagioni consecutive; come rosa non ci sono paragoni, l’esperienza in Europa è tanta e quando hai Cristiano Ronaldo e Gareth Bale parti sempre con un gol di vantaggio.

L’Atletico Madrid è forse meno competitivo rispetto alla finale di Champions League giocata nel 2014 ma è una squadra difficilissima da affrontare; il Chelsea sta vivendo una crisi in campionato ma resta una formazione temibilissima, anche e soprattutto per la presenza in panchina di José Mourinho. Insomma: un sorteggio comunque vada molto complicato e rischioso per la Juventus. Le due speranze nell’urna si chiamano Wolfsburg e Zenit San Pietroburgo: sono qui con pieno merito e nascondono tante insidie, ma sono alla portata dei bianconeri. Lo scorso anno Allegri e la Juventus pescarono il Borussia Dortmund, e andò bene: come andrà a finire invece quest’anno? 

© Riproduzione Riservata.