BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Avversario Lazio / Europa League: dopo il sorteggio: Lazio-Galatasaray, le parole di Denizli (oggi lunedì 14 dicembre 2015)

Avversaria Lazio: dopo il sorteggio, chi incontreranno i biancocelesti ai sedicesimi di Europa League? La risposta lunedì 14 dicembre 2015 quando a Nyon si terrà il sorteggio dell'UEFA

Stefano Pioli, 50 anni (INFOPHOTO)Stefano Pioli, 50 anni (INFOPHOTO)

La Lazio incrocerà il Galatasaray nei sedicesimi di Europa League: una sfida sicuramente non facilissima per i biancocelesti, che stanno attraversando una crisi in campionato. Dalla parte dei turchi però c’è la stessa convinzione: Mustafa Denizli, l’allenatore del Galatasaray, ha commentato il sorteggio di Nyon (le parole sono riportate dal Twitter ufficiale della società turca) dicendo che “sarà una bella sfida contro un’ottima squadra”. La fiducia c’è: come Denizli ha ricordato, “contro le squadre italiane abbiamo sempre avuto successo, ricordo la vittoria contro la Juventus nel 2013”. Inoltre il tecnico ha fatto sapere che per il 18 febbraio, data della partita di andata, “il Galatasaray sarà in una posizione migliore rispetto a oggi” (il Galatasaray al momento è quarto in campionato). 

Avversario ostico per la Lazio di Stefano Pioli, che per i sedicesimi di finale di Europa League dovrà vedersela con i turchi del Galatasaray. A commentare l’estrazione, avvenuta stamane a Nyon, ci ha pensato Angelo Adamo Gregucci, ex calciatore della squadra laziale, nonché attuale allenatore dell’Alessandria. Intervistato dai microfoni di Tuttomercatoweb.com ha così parlato: «E' un avversario di prestigio, da rispettare. E' una gara equilibrata, ma possiamo giocarcela. Resta da vedere a febbraio come sarà messo, servirà non sbagliare la gara di Istanbul perché lì l'ambiente carico gioca un ruolo importante. Dovremo vedere in che momento arriverà la Lazio, spero vada bene anche per il ranking UEFA delle italiane. I turchi sono un'ottima squadra, di grande storia, ma sicuramente alla portata».

Sarà il Galatasaray l'avversaria della Lazio nei sedicesimi di finale di Europa League. Altro sorteggio sfavorevole: vero che il Galatasaray nel girone di Champions League non è mai riuscito a battere l'Astana, ma è altrettanto vero che la formazione turca ha buone individualità ed esperienza in ambito europeo. Un Galatasaray che ha vinto la Coppa UEFA nel 2000: alla guida c'era Fatih Terim, che ha poi portato la squadra di Istanbul a vincere la Supercoppa Europea contro il Real Madrid. Sfida speciale, pur se a distanza, per Roberto Mancini che ha giocato nella Lazio avendola poi allenata, ed è stato tecnico del Galatasaray per un breve periodo di tempo. 

In questa stagione di Europa League la Lazio di mister Pioli ha trovato nella fase a gironi Dnipro, Saint Etienne e Rosenborg che ha regalato il primo posto nel gruppo. Lo scorso anno, invece, i biancocelesti trovarono i tedeschi del Bayer Leverkusen ai playoff della massima competizione europea ma gli uomini di Pioli non riuscirono a passare il turno. Nell'annata 2013/2014 nella fase a gironi dell'Europa League la Lazio pescò il Legia Varsavia, il Trabzonspor e l'Apollon passando così ai sedicesimi dove beccò il Ludogorec. Questa volta i biancocelesti persero all'andata per 1-0, mentre il ritorno terminò 3-3 che decretò l'eliminazione della Lazio dalla competizione.

In campionato le cose non stanno andando come dovrebbero, in Europa è arrivata la qualificazione ai sedicesimi di Europa League ed il tecnico Pioli vuole onorare la competizione sperando anche nei sorteggi dell'urna di Nyon. "Il nostro obiettivo è quello di rimanere in Europa, i sorteggi non devono spaventarci. Dobbiamo cominciare a pensare positivo, e dimostrare ai nostri tifosi di avere urgenza a ritrovare il successo, come accaduto nei gironi di Europa League. Voglio che i miei giocatori si esprimano per quello di cui sono capaci, la qualificazione ai sedicedimi ha dato una grande dimostrazione alla piazza biancoceleste. Per i sorteggi dobbiamo essere positivi" conclude il tecnico della Lazio. Pioli non ha paura di incontrare squadre come Borussia Dortmund, Siviglia, Shakhtar Donetsk, Galatasaray e Valencia, inserite tutte nella seconda fascia.

Un solo match disputato in Europa League per il capitano biancoceleste Lucas Biglia che, a causa di diversi infortuni, non ha potuto aiutare i propri compagni nella conquista del primo posto nel girone. Sceso in campo contro i francesi del Saint Etienne, il centrocampista argentino è andato anche a segno regalando i tre punti ai biancocelesti (il match terminò 3-2). Novanta minuti intensi per Biglia, che ha commesso un fallo in quel match subendone ben tre. Quattordici punti totali per la Lazio di mister Pioli che spera di poter recuperare il proprio capitano in vista dei sedicesimi di finale di Europa League. In sei stagioni il centrocampista argentino ha disputato trentasei partite nella competizione, andando a segno tre volte. 

La Lazio ha superato la fase a gironi dell'Europa League ed ora dal sorteggio  attende di conoscere quale sarà la squadra avversaria nei sedicesimi di finale, che si terranno nella settimana tra giovedì 18 e giovedì 25 febbraio 2015. La squadra biancoceleste si è qualificata vincendo il gruppo G della prima fase, in cui ha raccolto 14 punti mantenendosi imbattuta (4 vittorie e 2 pareggi) e precedendo i francesi del Saint-Etienne (9 punti), gli ucraini del Dnipro (7) e i norvegesi del Rosenborg (2). Lazio che quindi è inserita nella fascia delle teste di serie, quella che comprende le vincitrici dei 12 raggruppamenti dell'Europa League più le quattro migliori terze 'retrocesse' dalla Champions. Tutte le altre formazioni sono inserite nella seconda fascia del sorteggio, quella delle non teste di serie e dalla quale sarà estratta l'avversaria della Lazio nei sedicesimi di Europa League. Sarà un club tra Fenerbahçe (Turchia), Sion (Svizzera), Borussia Dortmund (Germania), Midtjylland (Danimarca), Villarreal (Spagna), Marsiglia (Francia), Sporting Lisbona (Portogallo), Anderlecht (Belgio), Sparta Praga (Repubblica Ceca) ed Augsburg (Germania) più Siviglia (Spagna), Valencia (Spagna), Galatasaray (Turchia) e Shakhtar Donetsk (Ucraina). Un lotto di tutto rispetto con anche i campioni in carica del Siviglia, che l'anno scorso trionfarono ai rigori contro il Benfica nella cornice italiana dello Juventus Stadium. La Lazio dal canto suo non sta attraversando un periodo di forma scintillante, da qui a metà febbraio però la situazione potrà cambiare considerando che di mezzo ci sarà anche il calciomercato, nel quale la società biancoceleste potrà rinforzarsi in alcuni ruoli carenti. Ricordiamo che nei sedicesimi di Europa League non potranno incontrarsi squadre appartenenti alla stessa federazione; inoltre il regolamento prevede che le teste di serie disputino la gara di andata in trasferta e il return match in casa. Il sorteggio degli ottavi si svolgerà separatamente, così come quello dei quarti di finale e delle semifinali. La finale per l'assegnazione del trofeo è in programma mercoledì 18 maggio 2016 al St.Jakob's Park di Basilea. Non resta che attendere le estrazioni di Nyon per conoscere quale sarà l'avversaria della Lazio nei sedicesimi di Europa League. 

© Riproduzione Riservata.