BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Lazio-Sampdoria (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 16^ giornata )

Pagelle Lazio-Sampdoria: i voti della partita di Serie A, anticipo della 16^ giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori allo stadio Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

(Infophoto) (Infophoto)

Una brutta partita, tra le più deprimenti come spettacolo offerto del campionato, chiusa almeno con qualche fuoco d'artificio a sorpresa: Lazio e Samp si dividono il punticino con i gol di Matri e Zukanovic, abile a segnare – in collaborazione con Felipe Anderson – il calcio di punizione del pari, in pieno recupero. Un finale acceso, dopo 80 minuti di vuoto, fotografia del momento preoccupante per Pioli e Montella, che avranno molto da lavorare nelle prossime settimane. Imperdonabile l'errore sul possesso che porta al contropiede ed alla punizione dell'1-1. D'altronde una squadra il cui portiere si infortuna nell'esultanza per un gol – dopo una partita di stenti – si condanna da sola... Nessun sorriso, nonostante la zampata finale che almeno evita il KO, anche per Montella. Da salvare solo la reazione di nervi degli ultimi 5 minuti Tutt'altro che impeccabile, sbaglia diverse decisioni, compresa quella che vede erroneamente ammonito (andava espulso) Berisha per fallo su Muriel. Per sua "fortuna" la Samp segna sulla punizione, altrimenti le polemiche l'avrebbero sovrastato.

Primo tempo in piena sintonia con il momento nero di Lazio e Samp, all'Olimpico: nel Monday Night di Serie A, all'intervallo, 0-0 e poche emozioni o episodi da segnalare. Per gli uomini di Pioli praticamente solo Candreva (voto 6,5) promosso, almeno per la corsa e la voglia: mezza occasione per Klose (voto 5,5) e Parolo (voto 5), respinti due volte dalla muraglia blucerchiata. Montella ha infatti alzato le barricate, lasciando il solo Cassano (voto 6) in avanti dopo lo stop per problemi fisici di Eder; con lui, solo sulla carta, Christodoulopoulos e Carbonero (voto 5,5 per entrambi), in realtà impegnati su Konko e Radu (voto 6 di coppia) nelle poche offensive dei terzini biancocelesti. Un'unica – anche se enorme – palla-gol per gli ospiti: volata di De Silvestri (voto 5,5), molto impreciso e confuso nella scelta, al suo ingresso in area; poi tiro di Barreto (voto 6), che anche causa rimpallo da flipper sfiora il palo della porta di Marchetti, totalmente inoperoso per il resto dei 45 minuti di gioco. La posta in palio, viste le rispettive crisi di risultati, è davvero alta.

Pioli voleva "appesantire" il reparto centrale di attacco ma l'intento si può dire non sia riuscito, nel primo tempo. Male il centrocampo, nessuno spunto o invenzione a parte quelle di Candreva Mezzo voto in più solo perchè è l'unico a provarci e non fermarsi mai. Non produce nulla di trascendentale ma almeno corre e si danna l'anima Sia lui che Biglia e Parolo non propongono una verticalizzazione interessante, un cambio gioco a sbilanciare la difesa, nulla... Entra in campo palesemente "bloccata" e con baricentro basso, per tenere il punticino, atteggiamento distante anni luce dal credo di Montella. Ma in momenti così bui bisogna accontentarsi E' il più aggressivo, sfiora il gol, non fa respirare i già fiacchi centrali di Pioli. Buona prova Candidato numero 1 alla sostituzione, vista la quantità di richiami di Montella, che non è parso soddisfatto per il suo apporto in entrambe le fasi. Come dargli torto? (Luca Brivio)