BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Genoa-Alessandria (1-2 dts): i voti della partita (Coppa Italia 2015-2016, ottavi)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alessandria

VANNUCCHI 9: Prestazione mostruosa, para tutto il parabile e anche quello che non si può immaginare. Impressionante.

CELJAK 7,5: Grande partita, duella con Perotti (lui stanco, l'argentino appena entrato) senza sfigurare. Anzi, rispondendo colpo su colpo.

SIRRI 7: Tranne quando perde la marcatura su Pavoletti, una muraglia a difesa della sua porta.

SOSA 7: Spesso e volentieri le azioni d'attacco del Genoa rimbalzano su di lui, che ci mette fisicità e attenzione, anche sui fuorigioco al limite.

MANFRIN 6,5: Deve alzare bandiera bianca dopo una buona prova, causa infortunio. Ma partecipa moralmente anche alla fase più dura.

VITOFRANCESCO 6: Ampiamento sufficiente ma non al livello della maggior parte dei compagni, anche perchè non è propriamente il suo ruolo. Lascia il campo, sostituito nel secondo tempo.

BRANCA 6: Bravo nel lavoro oscuro, tanta quantità al servizio del tridente... delle meraviglie.

NICCO 9: Perchè mai un giocatore del genere non gioca in Serie A?

MARRAS 9: Come per Vannucchi e Nicco, ovvero i tre migliori in campo, alziamo il voto di un punto vista la differenza di categoria con gli avversari (che non si nota affatto). E' una freccia, si prende la rivincita contro la società che l'aveva scartato dopo le giovanili.

IUNCO 6,5: Meno performante del collega Marras, partecipa in ogni caso con buona lena all'impresa di squadra.

MARCONI 6,5: Fa sfiancare Burdisso, lo porta in giro dalla sua area alla trequarti; partita di enorme sacrificio per i compagni.

 

FISCHNALLER 6,5: Sfiora il gol, sbatte sulla traversa sul più bello... Contributo importante dalla panchina nel momento chiave.

BOCALON 7: Il suo tocco a porta vuota porta l'Alessandria in paradiso. Il merito è tutto di Marras, ma un bomber deve esserci. E lui c'è.

CITTADINO 6: Prosegue nel solco lasciato da Vitofrancesco, ovvero prova concreta a protezione della difesa.

 

All.GREGUCCI 8: Dopo 30 anni una squadra di terza serie (allora era Serie C, ora Lega Pro) torna a giocare un quarto di finale di Coppa Italia. E' un'impresa storica, applausi.

 

(Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.