BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Lazio-Udinese (2-1): i voti della partita (Coppa Italia 2015-2016, ottavi)

Pubblicazione:giovedì 17 dicembre 2015 - Ultimo aggiornamento:giovedì 17 dicembre 2015, 18.51

Foto Infophoto Foto Infophoto

LAZIO-UDINESE: I VOTI DEI BIANCOCELESTI

BERISHA 6: Quasi senza voto, deve uscire con i piedi un paio di volte e sono quelli i brividi più freddi. Assiste inerme come tutti al capolavoro di Kone

KONKO 6: Entra nell'azione del gol di Cataldi, respinto alla grande da Meret. Partita volenterosa anche se un po' confusionaria

HOEDT 6: Impegnato pochissimo e solo da Perica, pomeriggio di poco lavoro per l'olandese

MAURICIO 5,5: Nell'unica vera occasione, gol a parte, dell'Udinese, c'è il suo zampino. Retropassaggio da sostituzione punitiva immediata. Mai completamente tranquillo

RADU 6: Widmer spinge pochissimo, un'eccezione per lo svizzero. E lui ringrazia sentitamente

BIGLIA 6,5: Quando la Lazio deve prendere in pugno la partita, lui c'è. Regia senza grandissime intuizioni ma molto determinata e solida

CATALDI 6,5: Importantissimo il movimento, pur leggermente irregolare, sul gol. Che gli vale la sufficienza, altrimenti difficile da immaginare

MILINKOVIC-SAVIC 5: Non riesce mai a farsi vedere in modo pericoloso, partecipa poco e con pochissima redditività al gioco di squadra

CANDREVA 6,5: Indipendentemente dalla partita sei sicuro che la sua spinta e la sua corsa non mancheranno. La Lazio si deve aggrappare a lui e Matri

FELIPE ANDERSON 5: Inguardabile anche oggi, non si capisce cosa gli sia successo. Sostituito e bocciato

MATRI 7: Il gol, un'altra partita da condottiero dei suoi compagni, è il centravanti titolare e deve restarlo senza essere messo in dubbio

S. MAURI 5,5: Entra nel momento migliore, con tanto di superiorità numerica, ma la cosa migliore che gli riesce è un carpiato in area, alla ricerca dell'improbabile rigore...

F. DJORDJEVIC SV

ALL. PIOLI 6: Senza trovare una prestazione d'eccellenza e dimostrando di essere convalescente, la sua Lazio cerca di ripartire da qui. Il passaggio del turno può portare fiducia, anche se domenica c'è il test-Inter a San Siro  


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >