BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Napoli-Verona (3-0): highlights e gol della partita. Le parole di Delneri (Coppa Italia 2015-2016, ottavi di finale)

Video Napoli-Verona (risultato finale 3-0): highlights e gol della partita di Coppa Italia disputata mercoledì 16 dicembre 2016 allo stadio San Paolo, valida per gli ottavi

(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)(dall'account Twitter ufficiale @sscnapoli)

Il Napoli batte facile l’Hellas Verona e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia. A fine gara ha parlato l’allenatore degli scaligeri, Delneri, che ha confermato come la testa della squadra fosse ovviamente al campionato e alla salvezza, l’obiettivo prioritario dei gialloblu: «Abbiamo lasciato a casa tanti giocatori, cercando di allestire una squadra che avesse un senso logico. Abbiamo tenuto bene il campo, avevamo un po’ meno energie del Napoli; abbiamo fatto qualcosa di buona quando abbiamo avuto coraggio, però mentalmente siamo al campionato, che è prioritario su tutto. Da domani mattina testa al Sassuolo, poi dopo c’è la sosta, la Juventus e il Palermo, e dobbiamo pensare una partita alla volta».

Il Napoil batte il Verona 3-0 (gol di El Kaddouri, Mertens e Callejon) e si qualifica per i quarti di finale di Coppa Italia, dove ospiterà al San Paolo l'Inter. Andiamo ora ad analizzare i dati statistici dell'incontro che confermano l'andamento della gara, a partire dal possesso palla che è stato di gran lunga appanaggio della formazione partenopea 68%-32%, così come i tiri 11-6, di cui ben 7-2 nello specchio della porta. Le occasioni da gol totali difatti sono state ben 10 per il Napoli contro le sole 2 del Verona, così come i corner 7-3, in una partita corretta visto che sono stati fischiati solamente 20 falli, 12 dei quali fischiati per falli sui padroni di casa. Nonostante il risultato ed il dominio territoriale, la squadra di Sarri ha però perso più palloni rispetto agli ospiti 45-33. Per quanto riguarda i singoli, spiccano le 5 occasioni da gol capitate a Higuain che ha cercato in tutti i modi il gol invano. Moras e Valdifiori sono stati i giocatori che hanno recuperato il maggior numero di palloni, in cinque occasioni, mentre gli ottimi El Kaddouri e Mertens, nonostante le tante belle giocate, sono stati quelli che ne hanno perso di più, in otto occasioni.

Spazio ora alle dichiarazioni degli allenatori rilasciate al termine dell'incontro. Soddisfatto per la vittoria conquistata dalla sua squadra, Maurizio Sarri ha detto in conferenza stampa: "Abbiamo sofferto in area sui colpi di testa degli avversari? Abbiamo fatto sedici vittorie in ventitrè partite, realizzato 34 gol in casa e l'unica domanda è sull'unica cosa che non funziona? Siamo questi, abbiamo tanti pregi e qualche difetto: non abbiamo giocatori fortissimi nell'attaccare la palla in certe situazioni e non si può nemmeno andare a cercare lo scontro uomo contro uomo. Abbiamo provato ad organizzarci diversamente, stiamo cercando di mettere una pezza sulle cose più prevedibili: sugli esterni difensivi non abbiamo grandi saltatori, ma magari abbiamo altri che reggono meglio l'uno contro uno. Ad Empoli avevo i terzini di 1,70. Mertens? E' tornato a disposizione nelle ultime quattro partite, non mi sembra uno che non sia preso in considerazione. Nelle rotazioni ha giocato in Europa League, nelle prossime magari partirà in campionato: non si può pensare che se uno gioca in Europa League non è un titolarissimo e se non gioca in campionato è un coglione. Stasera potevamo sbagliare, abbiamo giocato con una formazione estremamente competitiva. Higuain? Gonzalo Ieri mi ha detto che ci avrebbe tenuto a giocare, e dato che volevo dare un segnale ho dato un segnale importantissimo schierando lui e Reina. David Lòpez? Ha avuto un risentimento ma non sembra nulla di grave".

Avvicinato in mixed zone il tecnico dell'Hellas Verona Luigi Delneri ha invece dichiarato: "La differenza è stata netta, gli azzurri hanno ampiamente meritato. Noi non potevamo fare diversamente, dovevamo per forza gestire le energie perchè molti li recuperiamo proprio per domenica. Il Napoli è candidato per lo Scudetto, se la giocherà con Inter e Juve. Anche con la Roma ha avuto sette palle gol". (Marco Guido)