BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Nuoto/ Campionati Assoluti invernali 2015: per Detti record personale nei 400, Pellegrini vince i 200 (oggi 18 dicembre)

Campionati Assoluti invernali di nuoto 2015 a Riccione: per Gabriele Detti vittoria con record personale nei 400 stile libero, Federica Pellegrini vince i suoi 200 stile libero

Federica Pellegrini (Infophoto)Federica Pellegrini (Infophoto)

La prima giornata dei Campionati Assoluti Italiani invernali open di nuoto a Riccione (vasca lunga, 50 metri) si apre con il primato personale di Gabriele Detti nei 400 stile libero. L'atleta del gruppo sportivo Esercito e Smgm team Lombardia, allenato da Stefano Morini al centro federale di Ostia, vince con il tempo di , migliorandosi di oltre mezzo secondo. Il record personale precedente era infatti il 3'47”05 nuotato a Roma l'8 agosto di quest'anno. Con questo tempo Detti supera Andrea Mitchell D'Arrigo nella classifica delle migliori prestazioni italiane all time e diventa il quarto performer di sempre dietro Massimiliano Rosolino, Emiliano Brembilla e Federico Colbertaldo. Un segnale importante per Detti, che rispetto a Gregorio Paltrinieri ha maggiori qualità sulle gare più brevi e in ottica Rio (dove mancano gli 800) potrà concentrarsi anche sulla gara delle otto vasche. Record personali anche per Martina Carraro (Azzurra 91) nei 100 rana con 1'07”55 (precedente 1'08”07 del 5 luglio 2015 a Gwangju) e Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) nei 50 dorso con 28”60 (precedente 29”11 dell'8 agosto 2013 a Roma). La primatista del mondo Federica Pellegrini (CC Aniene) s'impone nei suoi amatissimi 200 stile libero con (tre centesimi in più della semifinale mondiale a Kazan) e con questa gara chiude il suo brillante 2015. “Sono soddisfatta. Ieri pomeriggio con la vasca vuota ho nuotato 1'58” e stamattina l'ho affrontata come fosse un secondo turno di gara. Per quest'anno le gare individuali finiscono qui. Il 2015 è stato l'anno delle sorprese; la grande gioia per essermi riconfermata a livello mondiale e per la vittoria europea che non mi aspettavo”.

© Riproduzione Riservata.