BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Como-Avellino (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: altra vittoria per gli irpini (Serie B, oggi 19 dicembre 2015)

Diretta Como-Avellino: info streaming video e tv, orario, risultato live della partita di Serie B in programma sabato 19 dicembre 2015 allo stadio Sinigaglia, valida per la 19^giornata

Lo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como (INFOPHOTO) Lo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como (INFOPHOTO)

E' finita uno a zero per l'Avellino la sfida del Sinigaglia tra i padroni di casa del Como e i lupi. Decide l'incontro una rete messa a segno da Nitrianksy al cinquantatreesimo minuto del match. Grazie a questo successo la compagine campana trova la sua terza vittoria consecutiva mentre i lombardi restano all'ultimo posto in classifica. 

Quando siamo giunti oltre il settantesimo minuto della partita, il risultato tra Como e Avellino è fermo sull'uno a zero in favore della formazione biancoverde. I lupi, infatti, sono passati in vantaggio al cinquantatreesimo minuto della partita con un gol di Nitriansky. Splendida giocata da parte del giocatore degli irpini che ha trafitto Scuffet con un'esecuzione perfetta finita direttamente sotto l'incrocio dei pali. I lariani provano subito a scuotersi e si riversano con più uomini in attacco; finale di sofferenza per l'Avellino che vuole proteggere a tutti i costi il vantaggio. 

E' terminato sul risultato di zero a zero il primo tempo del Sinigaglia tra Como e Avellino, dopo quarantacinque minuti piuttosto bloccati e privi di grandi emozioni. Le due squadre non riescono a rendersi pericolose in fase offensiva e si combatte soprattutto a centrocampo, dove si verificano diverse interruzioni di gioco in seguito a numerosi falli. I lupi ci hanno provato al trentacinquesimo minuto con un tentativo da fuori area da parte di Arini ma  Benedicic ha sventato il pericolo respingendo con il corpo. 

Quando siamo giunti oltre i primi trenta minuti di gioco, il punteggio tra Como e Avellino è sempre fermo sullo zero a zero. I padroni di casa si rendono pericolosi al diciottesimo minuto con una splendida giocata di Ebagua che dopo una veronica conclude in porta trovando l'esterno della rete. I lariani cercano di fare la partita ma l'Avellino non rinuncia ad attaccare. Al vetniseiesimo cartellino giallo inflitto a D'Angelo per un intervento in ritardo su Bessa. 

E' cominciata da circa cinque minuti di gioco la sfida di Serie B tra Como e Avellino, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. Ci provano subito i padroni di casa, pericolosi al terzo minuto con una conclusione di Benedicic: botta centrale, Frattali para sicuro. Il Como ci riprova poco dopo con Ganz ma questa volta l'estremo difensore biancoverde sventa il pericolo con un'uscita tempestiva. 

Sta per iniziare la sfida delle ore 15.00 dello stadio Sinigaglia fra i padroni di casa del Como e gli ospiti dell’Avellino, match valevole per il turno numero 19 del campionato di Serie B 2015-2016. In attesa che l’arbitro fischi il calcio di inizio, andiamo a vedere le formazioni ufficiali con i ventidue calciatori che si daranno battaglia nelle prossime ore. Scuffet; Ambrosini, Cassetti, Casasola, Marconi; Benedicic, Fietta, Bessa; Ghezzal; Ebagua, Ganz. A disp: Crispino, Madonna, Jakimovski, Bentivegna, Brillante, Casoli, Sbaffo, Gerardi, Scapuzzi. All.: Festa. Frattali; Nitriansky, Jidayi, Chiosa, Nica; D'Angelo, Arini, Gavazzi; Bastien; Castaldo, Mokulu. A disp.: Offredi, Giron, Petricciuolo, Ligi, D'Attilio, Soumare, Insigne, Trotta, Napol. All.: Tesser

Non una stagione esaltante per il Como, attualmente all'ultimo posto in classifica. Nelle ultime cinque partite il Como ha perso contro Ternana, Crotone e Pro Vercelli ed ha pareggiato con Cagliari e Bari. L'Avellino, invece, ha vinto due match contro Lanciano e Pro Vercelli ed ha perso contro Trapani, Perugia e Pescara. In casa il Como ha totalizzato solo tre punti, perdendo contro Crotone e Pescara. L'Avellino, invece, lontano dalle mure casalinghe ha realizzato quattro punti vincendo solo una partita nelle ultime cinque gare. Nella stagione 2011/2012 di Lega Pro i due match hanno pareggiato all'andata mentre il Como si è imposto al ritorno per 1-0 grazie al gol di Ripa. Dal 2003 ad oggi i precedenti parlano di due vittorie per l'Avellino, e due pareggi complessivi sia nel campionato di Lega Pro che in Serie B.

Vediamo le tendenze tattiche di Como ed Avellino. Gianluca Festa è stato molto critico con i suoi dopo lo zero a quattro subito dal Como a Terni. Il tecnico ha puntato tatticamente sul 4-4-2 per badare innanzitutto all'equilibrio in campo, ma al 'Liberati' si è vista una squadra scollata in tutti i reparti, con l'atteggiamento che non è stato quello di una squadra che vuole strappare la salvezza a tutti i costi. Il campionato è ancora molto lungo e il Como deve ritrovarsi per non farlo diventare una sorta di mesta marcia verso il ritorno in Lega Pro. L'Avellino di Tesser ha vissuto invece momenti più o meno difficili, ma la voglia di lottare non è mai venuta meno. Gli interpreti invece sì, spesso a causa degli infortuni, ma il tecnico non ha mai cambiato il suo 4-3-1-2 che ha spesso visto ruotare i titolari soprattutto in attacco, a causa di diverse indisponibilità nel corso delle ultime settimane.

Sarà diretta dall'arbitro Federico La Penna di Roma. Sabato 19 dicembre 2015 alle ore 15:00, per la diciannovesima giornata del campionato di Serie B, sfida delicata soprattutto per i lariani. Quasi da dentro o fuori, se si considera che per la squadra di Gianluca Festa i punti di svantaggio dal penultimo posto sono quattro e quelli dalla zona play out addirittura otto. Il cambio di allenatore, ormai dopo diverse settimane, non ha giovato alla formazione lombarda che non vince da tredici partite (0-2 in casa del Novara, risultato col senno di poi assolutamente clamoroso) e che con Festa in panchina non ha mai brindato ai tre punti. Segnali incoraggianti a volte sono arrivati, come i pareggi contro Bari e Cagliari, rispettivamente terza e seconda della classe in questo campionato cadetto. L'impressione è che per ottenere la salvezza serva però ben altro.

L'Avellino dal canto suo non arriva al Sinigaglia con i canoni di squadra facile di affrontare. Nell'ultima sfida interna contro la Virtus Lanciano, la formazione allenata da Attilio Tesser ha ottenuto un'esaltante vittoria in rimonta, passando da 0-2 a 3-2 grazie alla rete decisiva del bomber Luigi Castaldo, tornato in campo dopo aver scontato una squalifica di quattro mesi per irregolarità amministrative risalenti ai tempi in cui militava nella Nocerina. 

Con gli ultimi due successi casalinghi contro Pro Vercelli (1-0) e Lanciano gli irpini sono usciti dalla zona calda della classifica, ma il vantaggio non è ancora rassicurante. Diamo uno sguardo alle formazioni potrebbero affrontarsi allo stadio Sinigaglia sabato pomeriggio.

Padroni di casa del Como in campo con Scuffet in porta alle spalle dei due centrali di difesa, il veterano Cassetti e l'argentino classe 1995 Tiago Casasola. Cesare Ambrosini e Marconi favoriti per i ruoli di terzini, a centrocampo invece potrebbe tornare titolare Casoli che nell'ultima trasferta di Terni (persa 4-0) era partito dalla panchina; con lui probabili anche Bessa e Sbaffo per completare il reparto a tre, possibile anche un assetto a quattro con il macedone Jakimovski largo sulla fascia sinistra ed Accursio Bentivegna sulla fascia opposta. Altrimenti quest'ultimo si posizionerà tra le linee a supporto della coppia d'attacco, formata da Ebagua e Simone Andre Ganz.

Per l'Avellino invece rientra dalla squalifica l'attaccante belga Mokulu: Tesser avrà l'imbarazzo della scelta tra lui, Castaldo e Trotta, senza considerare anche un certo Francesco Tavano. Roberto Insigne sembra l'unico sicuro del posto nel tridente offensivo, a centrocampo sembra ormai consolidato il tro Gavazzi-Arini-D'Angelo. In difesa da destra a sinistra il ceco Nitriansky, Ligi o il nigeriano Jidayi assieme a Chiosa e il rumeno Nica sull'out mancino. Tra i pali Frattali.

Passando alle quote offerte dai bookmaker per l'incontro, nonostante il momento nero del Como il fattore campo ha un valore importante nella valutazione delle agenzie di scommesse. Che vedono la vittoria lariana ad una quota di 2.75 (Sisal Matchpoint), contro il 2.70 per l'eventuale vittoria irpina (Eurobet). La squadra di Tesser ha ottenuto in casa le ultime due affermazioni che hanno un po' risollevato la situazione, ed è passato del tempo dall'ultimo successo in trasferta degli irpini. Il pareggio viene invece proposto ad una quota di 3.20 da Betclic.

La partita di Serie B Como-Avellino sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 7 HD, il numero 257: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l'applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d'acquisto pay-per-view è 489475. Sui canali Sport 1 HD (numero 201) e Super Calcio HD (n.206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B, con collegamenti in tempo reale da tutti i campi: per gli abbonati al pacchetto Sport diretta streaming video tramite SkyGo. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all'interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto Serie B in onda dalle ore 14:50 e fino alle 17:00.

© Riproduzione Riservata.