BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Atalanta-Napoli (risultato finale 1-3): Higuain si scatena alla fine e gli azzurri vincono! (Serie A 2015, oggi 20 dicembre)

Diretta Atalanta-Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca oggi pomeriggio, valida per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A

Foto InfophotoFoto Infophoto

Dopo una partita molto negativa per i tanti errori sotto porta Gonzalo Higuain si scatena alla fine. L'attaccante argentino segna la doppietta che vale i tre punti e il controsorpasso sulla Juventus, sperando che questa sera contro la Lazio l'Inter possa magari compiere un passo falso. Nei minuti finali Dres Mertens si guadagna un calcio di rigore e Marek Hamsik calcia sopra la traversa senza riuscire a segnare la doppietta personale. La gara termina in dieci contro dieci per i rossi rispettivamente a Jorginho e Paletta. Nonostante questo la squadra di Reja può uscire da questa sfida con grandi risposte per quello fatto vedere in campo.

Quando siamo al minuto 75 la gara Atalanta-Napoli è sul risultato di 1-2. Gli azzurri ritrovano il vantaggio con un grande colpo di testa di Gonzalo Higuain bravo a sfruttare un calcio d'angolo calciato dentro da Lorenzo Insigne. Il Pipita poco prima si era divorato un altro gol, saltando Bassi e calciando molto alto sopra la traversa. Reja inserisce Raimondi per Bellini, mentre dall'altra parte entrano David Lopez e Mertens per Allan e Insigne. La gara è ancora aperta a ogni tipo di risultato con i padroni di casa che non vogliono arrendersi e cercano il pareggio che gli permetterebbe di chiudere bene il 2015. Gli azzurri si complicano da soli la vita con un rosso a Jorginho che ora li obbligherà a chiudere la gara in inferiorità numerica.

La gara Atalanta-Napoli è appena ricominciata e il risultato è sullo 1-1. Edoardo Reja e Maurizio Sarri hanno deciso di non effettuare delle sostituzioni tornando in campo con gli stessi ventidue effettivi che erano usciti alla fine della prima frazione di gioco dal rettangolo verde. Pericoloso pronti via De Roon che con un tiro da fuori però non inquadra la porta. Grande azione con Gomez che mette la palla dentro, sponda di Paletta con Denis anticipato proprio nel momento in cui stava per colpire a rete. Callejon serve dentro Higuain che calcia in diagonale violento, grande parata di Bassi che devia in angolo. Sugli sviluppi del corner colpisce di mano in area di rigore De Roon e poi realizza Hamsik sbloccando la gara. Partita bellissima però che sorprende poco dopo. L'Atalanta trova subito il pari con Gomez che calcia da fuori.

La gara Atalanta-Napoli è arrivata all'intervallo con il risultato ancora inchiodato sullo 0-0. Gli azzurri continuano a sprecare con un Gonzalo Higuain che non sembra essere al massimo della condizione. Da parte sua l'Atalanta corre molto e gioca una buona prima frazione di gioco. Sono pericolosi da fuori i ragazzi di Reja con Grassi che si sta mettendo in evidenza giocando un ottimo primo tempo. Davanti però si sono trovati fino a questo momento un grandissimo Pepe Reina. Al momento il risultato non si sblocca e vedremo se nella ripresa uno dei due allenatori deciderà di effettuare qualche cambiamento in modo da dare una scossa a questa partita.

Atalanta-Napoli non si sblocca quando siamo arrivati al minuto 30 il risultato è ancora di 0-0. Gonzalo Higuain si è divorato due grandissime occasioni, che di solito avrebbe capitalizzato. La prima arriva da un pallone dalla destra che calcia flebile verso le braccia pronte di Bassi. Poi servito dentro non tira e sterza, fermato da Gabriel Paletta. Attiva anche l'Atalanta in avanti con altrettante occasioni. Ci prova a giro da fuori Gomez trovando pronto Pepe Reina. Poco dopo discesa sulla sinistra di Brivio che calcia al centro di testa Maxi Moralez non è efficace. Altra occasione poi per il Napoli con un tiro da fuori di Hamsik che supera di molto la traversa. La partita è sicuramente bella e regala emozioni con ritmo alto e tanta carica da una parte e dall'altra nonostante al momento non siano arrivati ancora dei gol.

La gara Atalanta-Napoli quando siamo arrivati al minuto numero 10 è sul risultato di 0-0. I bergamaschi hanno perso nell'ultima ora Sportiello fermato da un attacco influenzale e sostituito da Bassi. I primi cinque minuti dell'Atalanta sono incredibili con grande pressione e anche due ottime occasioni. La prima ce l'ha sui piedi Maxi Moralez pescato dentro davanti da solo a Reina che lo ipnotizza e gli dice di no. Poco dopo sempre l'esterno d'attacco della Dea crossa in area di rigore con Denis che per poco non riesce a deviarla verso la porta della sua ex squadra. Reagisce il Napoli con Reina che lancia direttamente Higuain, l'argentino si invola in porta ma poi nel controllo la stoppa con un braccio e l'arbitro interrompe la gara. Ancora il Pipita ci prova girandosi dentro l'area di rigore, il suo tiro viene deviato in angolo. 

Di seguito le formazioni ufficiali di Atalanta-Napoli. Tra i bergamaschi out il portiere Sportiello per un problema last minute: spazio quindi a Bassi. Partenopei in formazione tipo, in panchina si rivede Gabbiadini. ATALANTA (4-3-3): 30 Bassi; 6 Bellini, 2 Stendardo, 29 Paletta, 28 Brivio; 95 Grassi, 15 De Roon, 21 Cigarini; 11 Moralez, 19 Denis, 10 A.Gomez In panchina: 1 Radunovic, 3 Toloi, 5 A.Masiello, 23 Suagher, 8 Migliaccio, 77 Raimondi, 20 Estigarribia, 7 D'Alessandro, 45 Monachello Allenatore: Edoardo Reja NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 24 Insigne In panchina: 1 Rafael, 22 Gabriel, 21 Chiriches, 4 Henrique, 3 Strinic, 11 Maggio, 6 Valdifiori, 19 David Lopez, 94 Chalobah, 77 El Kaddouri, 14 Mertens, 23 Gabbiadini Allenatore: Maurizio Sarri Arbitro: Gianluca Rocchi (sezione di Firenze) 

Analizziamo insieme la chiave tattica della partita tra Atalanta e Napoli. Partita contenitiva per i nerazzurri, Reja schiererà un 4-3-3 in campo contro gli uomini di Benitez, con Raimondi, Toloi e Paletta che faranno di tutto per fermare il Pipita Higuain, capocannoniere della stagione in corso. Il pressing a centrocampo sarà alto, Moralez agirà dietro le punte per lanciare Denis e Gomez in attacco. Stesso modulo quello proposto da Maurizio Sarri, un 4-3-3 volto però all'attacco visto che il tecnico vanta nomi come Higuain, Insigne e Callejon in squadra. A centrocampo Allan, Hamsik e Jorginho cercheranno di creare azioni fantasiose e lanciare in avanti i tre attaccanti. Sulle fasce agiranno Hysaj e Ghoulam, dei veri maestri nel loro ruolo cercando di regalare cross al solito Higuain. Albiol e Koulibaly, invece, tratterranno Denis e Gomez ma soprattutto le giocate di Moralez.

Leggiamo qualche statistica a poco tempo dall'inizio di Atalanta-Napoli. L'Atalanta sta passando un ottimo momento di forma e le statistiche parlando di diciotto gol realizzati in stagione: quattro tra il 30' ed il 45' (il 22%), e cinque nell'ultimo quarto d'ora del secondo tempo (il 28% complessivo). Sedici, invece, i gol subiti in questa prima parte di stagione: tre subiti tra il 15' ed il 30', ben quattro subiti tra il 45' ed il 60' (il 25%). Duecentocinquantasette il numero totale di attacchi, sessanta tiri in porta in quindici gare in campionato. Ottime le statistiche, invece, del Napoli di mister Sarri: ventotto gol realizzati in questa prima parte di stagione: sette realizzati tra il 45' ed il 60', sei tra il 60' ed il 75'. Quelli subiti, invece, sono solo dodici: tre tra il 60' ed il 75', due tra i primi quindici minuti. In totale il Napoli si è reso protagonista di quattrocentotrentasei attacchi in stagione, con novantotto tiri in porta.

Atalanta-Napoli, in programma alle ore 15, è la sfida tra due squadre che stanno passando un ottimo periodo di forma in questa stagione 2015/2016, con i nerazzurri che hanno vinto contro Palermo e Roma nelle ultime cinque giornate e pareggiato con il Milan. L'Atalanta ha perso contro Torino e Bologna. Diverso invece lo score per il Napoli: tre vittorie in campionato con Inter, Verona ed Udinese ed un pareggio con la Roma di Garcia. L'Atalanta in casa ha totalizzato dodici punti nelle ultime cinque partite, mentre il Napoli fuori dal San Paolo ha totalizzato undici punti nelle ultime cinque gare. Nella stagione 2014/2015 sono arrivati due pareggi (1-1 sia all'andata, con i gol di Higuain e Dens, che al ritorno con le reti di Pinilla e Zapata). Dal 2011 ad oggi i precedenti parlano di tre vittorie per i nerazzurri, tre vittorie per il Napoli e tre pareggi complessivi. 

, diretta dall'arbitro Gianluca Rocchi di Firenze, si gioca alle ore 15 di oggi pomeriggio ed è valida per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Una partita tra due squadre che hanno obiettivi diversi e che non si amano particolarmente, quantomeno le loro tifoserie; c’è un episodio storico che riguarda la famosa monetina che, lanciata dagli spalti, atterrò sulla testa di Alemao provocandogli una ferita e facendo in modo che la partita fosse vinta a tavolino dal Napoli.

Si disse anche che Alemao e lo staff medico avessero esagerato le conseguenze; fatto sta che anche grazie a quella sfida il Napoli vinse lo scudetto. Oggi i partenopei sanno di poter mettere le mani sul tricolore dopo 27 anni: entrando in questa giornata occupano il secondo posto in classifica con quattro lunghezze da recuperare all’Inter. E’ però un Napoli, almeno così sembra, che ha rallentato dopo due mesi fantastici: ha ottenuto un punto nelle ultime due partite, perdendo a Bologna e pareggiando in casa contro la Roma, e ha dunque perso il primato che era riuscito a conquistare attraverso un gioco spumeggiante, tanti gol e una difesa blindata. 

In settimana è arrivata la vittoria in Coppa Italia contro il Verona, e questo significa che il Napoli è ancora in corsa su tre fronti; la rosa forse non è ancora del tutto attrezzata, dunque sul mercato di gennaio servirà eventualmente qualche piccolo investimento. 

Ciò detto, per il gioco espresso il Napoli sembra oggi la principale antagonista dell’Inter, alla quale vuole strappare il titolo di campione d’inverno. L’Atalanta però negli ultimi anni gli ha fatto un paio di scherzetti qui a Bergamo; ci proverà anche oggi, soprattutto perchè la squadra è competitiva e sogna l’Europa. Al momento è ottava, con 24 punti; ha avuto un grande periodo tra fine settembre e fine ottobre vincendo quattro delle sei partite giocate, e ha tenuto una striscia di cinque gare senza perdere. 

Dopo averne vinte due in fila contro Roma (all’Olimpico) e Palermo, ha perso contro il Chievo vanificando leggermente il buon lavoro fatto fino a quel punto; Edy Reja, un grande ex di questa sfida (come lo è German Denis) sta ottenendo tantissimo da una squadra che ha buone individualità ma punta molto sul gruppo. In casa l’Atalanta è temibile per tutti: in sette partite ha ottenuto 5 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, quella contro il Torino dello scorso 22 novembre.

Non ci resta che metterci comodi e stare a vedere come andrà a finire a Bergamo: il Napoli è chiaramente favorito, ma l’Atalanta sa di potersela giocare. Diamo perciò la parola al campo: la diretta di Atalanta-Napoli, valida per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Atalanta-Napoli sarà trasmessa dalla pay tv del satellite, al canale Sky Calcio 1, e da quella del digitale terrestre ai canali Premium Calcio1 e Premium Calcio1 HD. Sarà disponibile per gli abbonati anche la diretta streaming video, attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play che non richiedono costi aggiuntivi. Il sito ufficiale di riferimento per gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita di Serie A è invece www.legaseriea.it, con i corrispettivi account sui social network alle pagine facebook.com/serieatim e (su Twitter) @SerieA_TIM.