BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pronostico Inter-Lazio/ Il punto di Fernando Orsi (esclusiva)

Inter-Lazio, il pronostico di FERNANDO ORSI sulla partita di Serie A, posticipo della 17^ giornata. La presentazione del match di San Siro fra Mancini e Pioli (20 dicembre 2015)

Lo stadio di San Siro (Infophoto) Lo stadio di San Siro (Infophoto)

PRONOSTICO INTER-LAZIO, IL PUNTO DI FERNANDO ORSI (ESCLUSIVA) – Inter Lazio sarà l'incontro più importante di questa diciassettesima giornata del campionato di Serie A. Inter e Lazio si affronteranno nel posticipo delle 20.45 allo stadio San Siro. I nerazzurri sono in testa alla classifica con 36 punti, quattro di vantaggio su Napoli e Fiorentina, i biancocelesti invece hanno venti punti. L'Inter viene dal successo di Udine e da quello in Coppa Italia sul Cagliari, la Lazio dal pareggio in casa con la Sampdoria e dalla vittoria in Coppa Italia sull'Udinese. Sulla carta nerazzurri nettamente favoriti, ma nel calcio può sempre succedere di tutto e la squadra di Stefano Pioli ha giocatori in grado di mettere in difficoltà quella di Roberto Mancini. Per pronostico di Inter Lazio abbiamo sentito Fernando Orsi, per molti anni alla Lazio e poi vice allenatore nella prima esperienza di Mancini all'Inter. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita che vedrà un Inter migliore sia sul piano tecnico che su quello psicologico rispetto a una Lazio che certamente non è in grande forma. E' anche vero che la Lazio ha nella sua rosa diversi giocatori di valore capaci di cambiare in ogni momento il volto di una partita e di fornire prestazioni straordinarie.

Chi schiererà a centrocampo Mancini? Penso Brozovic, che sta offrendo ottime prove sia sul piano della quantità come della qualità ed è forte anche a livello offensivo. Poi potrebbe esserci Medel. Poi uno fra Felipe Melo, Kondogbia e Guarin, ma non penso proprio che l'Inter abbia problemi a livello di formazione.

E nel reparto offensivo? Icardi sicuramente, un attaccante capace di segnare venti gol a stagione. Poi deciderà Mancini, ma l'Inter anche qui non avrà nessun problema di formazione.

Lei conosce Mancini, quanti sono i suoi meriti della leadership dell'Inter? E' lui l'artefice del primato dell'Inter. Questa Inter l'ha voluta lui, ha scelto i giocatori, la formazione da schierare ogni domenica.

Lo sente qualche volta? Ogni tanto, non però così spesso.

L'ombra di Mourinho sull'allenatore dell'Inter? Direi di no, adesso la panchina di Mancin non corre rischi, sono le solite voci che rincorrono sugli allenatori. Poi quando si parla di Mourinho e di Inter si dicono tante cose.

Quanto si sentirà l'assenza di Marchetti nella Lazio? Berisha è anche capace di fornire prestazioni molto importanti, quindi non sottovaluterei la sua presenza a Milano.

Attacco a due punte con Matri e Klose? Meglio un attaccante, con due esterni e una punta, magari Matri che adesso è più in forma. In questo modo la Lazio gioca meglio in avanti.

Panchina di Pioli sempre a rischio? Diciamo che se perderà male potrebbe rischiare, altrimenti non credo. Bisogna ricordare i meriti di Pioli che la scorsa stagione ha portato la Lazio al terzo posto, alla finale di Supercoppa e alla finale di Coppa Italia.

Quali sono i problemi della Lazio? Forse i problemi della Lazio magari possono essere anche altri, i problemi difensivi, come qualcosa che non funziona all'interno dello spogliatoio, se no non si spiega una stagione finora così deludente.

Il suo pronostico su quest'incontro? Come ho detto prima l'Inter partirà favorita, ma attenti perchè nel calcio può succedere di tutto e la Lazio ha i mezzi e i giocatori per mettere in difficoltà la squadra nerazzurra. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.