BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAPOLI NEWS/ L'ag.di Insigne: con Sarri ha un rapporto fantastico. (Ultime notizie, 23 dicembre 2015)

Napoli news al 23 dicembre: il tecnico del club partenopeo, Maurizio Sarri, ha un rapporto speciale con Lorenzo Insigne. Lo rivela l'agente del giocatore azzurro. 

Marek Hamsik, centrocampista Napoli (Infophoto) Marek Hamsik, centrocampista Napoli (Infophoto)

La prima parte della stagione sta vedendo Lorenzo Insigne protagonista a Napoli ed il suo agente, Fabio Andreotti, ha parlato ai microfoni di "Radio Marte", svelando anche il rapporto tra Insigne e Sarri: "Sarà un Natale molto positivo, Lorenzo è soddisfatto e sono convinto che nel girone di ritorno andrà ancora meglio. Insigne ha avuto un percorso particolare a Napoli, Mazzarri gli chiedeva una capacità organica importante e con Benitez ha completato questo lavoro.  Sarri da uomo sembra un uomo molto duro ma è di una profondità umana importante, tale da trasferire ai ragazzi un calore che nemmeno lui riesce a percepire. Si imbarazza molto quando i suoi giocatori lo abbracciano. Sarri ha fatto ritrovare la voglia di giocare a Lorenzo, esattamente come aveva fatto Zeman quando era sulla panchina giallorossa" conclude l'agente di Insigne. 

Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, ha parlato a "Sportmediaset" del momento che sta attraversando la sua squadra e del tabù della parola Scudetto. "Per me è una bestemmia, perchè l'anno scorso il Napoli è arrivato in classifica a 24 punti dalla Juventus e pensare di colmare un gap così ampio in un solo ampio sarebbe da presuntuosi. Sono nato a Napoli perche mio padre in quel periodo lavorava lì e pensavo fosse normale per un bambino tifare la città in cui si è nati" commenta Maurizio Sarri. Il tecnico parla anche di Maradona, icona indiscutibile di Napoli: " Diego poteva benissimo non scusarsi e invece lo ha fatto pubblicamente. Ho parlato con persone a lui vicine, spero di incontrarlo presto, magari a fine stagione". Infine, una battuta anche sul calciomercato: "Le persone che più si arricchiscono nel calcio sono i grandi intermediari e i grandi procuratori e questo è di una illogicità enorme" conclude il tecnico partenopeo.

Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, ha ricevuto nelle scorse ore un premio in patria, quinto atleta slovacco dell'anno, un titolo assegnato a Marekiaro da parte dei giornalisti slovacchi. Nell’occasione lo stesso centrocampista azzurro, che sta vivendo una stagione 2015-2016 senza dubbio migliore rispetto a quelle passate, ha fatto un bilancio di questo anno solare che volge alla conclusione, soffermandosi sia sulla nazionale quanto sul Napoli: «Sono contento di aver migliorato la mia posizione, la rappresentanza per questo 2015 non poteva essere migliore. Siamo riusciti ad arrivare all'Europeo, ed è un risultato importante. Con il Napoli ci è mancato un piccolo passo per arrivare in Champions, ed arrivare fino in fondo in coppa Italia ed Europa League, che abbiamo abbandonato in semifinale».

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss per commentare il momento della squadra partenopea e ha colto l'elogiare il tecnico Maurizio Sarri: "Durante la settimana questi signori lavorano, anche con due allenamenti al giorno. Lo stesso abbraccio visto tra Sarri ed Higuain si verificò con Insigne: qualche volta mi risulta che gli allenatori diventano 'fetusi' e vendicativi nei confronti dei calciatori, mentre il nostro attuale mister lavora con grande umilità e pretende la stessa umiltà dai giocatori verso di lui. Questo ha creato un'uguaglianza di intenti che è fondamentale per raggiungere degli obiettivi, tutti si sentono utili al progetto. All'inizio può esserci stato qualcuno che era meno contento, ma poi i grandi risultati tra campionato ed Europa fanno sì che tutti siano soddisfatti". Sarri era arrivato a Napoli tra lo scetticismo di molti visto che alle spalle non aveva esperienze di alto livello, ma in poco tempo è riuscito a convincere tutti e non è un caso se la squadra gioca bene e raccogliere buoni risultati. Il patron De Laurentiis non ha sbagliato nello scegliere l'allenatore dopo il divorzio da Rafa Benitez.

© Riproduzione Riservata.