BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Palermo-Alessandria (2-3): highlights e gol della partita (Coppa Italia 2015-2016, quarto turno)

Video Palermo-Alessandria, risultato finale 2-3: gli highlights e i gol della partita dello stadio Barbera. Clamorosa eliminazione dal quarto turno della Coppa Italia per i rosanero

Foto Infophoto Foto Infophoto

Verdetto clamoroso al Renzo Barbera: l'Alessandria, squadra che milita in Lega Pro, riesce nell'impresa di eliminare dalla Coppa Italia una squadra di Serie A, il Palermo, 2-3 il risultato finale in favoer che in virtù di questo successo si qualificano agli ottavi, dove incontreranno il Genoa. Ballardini decide di dare spazio ai giocatori che in campionato non sono riusciti a mettersi in evidenza, quindi in panchina, tra gli altri, Sorrentino, Struna, Lazaar, Brugman e Gilardino.

Gli ospiti partono molto bene e trovano il gol già al quarto minuto di gioco, quando Rispoli tocca il pallone col braccio dentro l'area di rigore: l'arbitro Nasca non ci pensa due volte e indica il dischetto, dagli undici metri Loviso fulmina Colombi per l'1 a 0. Il Palermo si riversa in avanti ma senza creare palle gol, piuttosto è l'Alessandria a sfiorare il raddoppio in contropiede. Al 22' i rosanero rimangono in dieci per il rosso diretto a Vazquez, che rifila platealmente una gomitata a Sirri a pochi passi da Nasca che vede tutto e gli indica la via per gli spogliatoi. Nemmeno il tempo di metabolizzare la notizia e il Palermo subisce il secondo gol a opera di Marconi che buca le mani di Colombi e firma lo 0-2. Nel finale di primo tempo l'Alessandria sfiora il colpo del KO con Nicco che entra in area ma calcia addosso a Colombi, poi arriva il primo sussulto dei padroni di calcio con Trajkovski che si addormenta col pallone tra i piedi e perde l'attimo per tirare.

Nella ripresa il Palermo torna in campo con un piglio completamente diverso a quello avuto nella prima frazione di gioco e al 55' trova il gol dell'1-2 con Trajkovski che accorcia le distanze e riapre la partita. Nonostante l'inferiorità numerica, il Palermo ci crede nella rimonta e attacca con più convinzione, al 60' lo stesso Trajkovski sfiora la doppietta colpendo il palo. Dopo un momento di flessione, tuttavia, riprende vigore l'azione dell'Alessandria che torna in attacco con i nuovi entrati Fischnaller e Bocalon che danno nuova linfa al gioco dei grigi.

Il match sembra chiuso quando all'82' Nicco firma la rete dell'1-3, ma sul capovolgimento di fronte successivo Sabato stende Trajkovski lanciato a rete, l'arbitro gli mostra direttamente il rosso diretto e lo espelle, ristabilendo così la parità numerica. Sulla punizione successiva Gilardino trova con un tap-in il gol del 3-2 che rimette ancora una volta tutto in gioco, tutto il Palermo si riversa in avanti alla ricerca di un pari insperato fino a qualche minuto fa, la formazione di Gregucci tiene duro fino al triplice fischio dell'arbitro che sancisce la fine delle ostilità. Vittoria meritata per l'Alessandria che ha dato una lezione di umiltà al Palermo, sceso in campo con la presunzione di poter fare risultato senza impegnarsi più di tanto. (Stefano Belli)