BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pronostici Lega Pro/ Le partite della 14^giornata: girone A, girone B, girone C (sabato 5 dicembre 2015)

Pronostici Lega Pro, le partite della 14^giornata: girone A, girone B, girone C. Sabato 5 dicembre sono in programma 13 match del campionato di terza divisione: orari e pronostici

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Sabato 5 dicembre sono in programma tredici partite per il campionato di Lega Pro 2015-2016. Come di consueto scenderanno in campo squadre del girone A, del girone B e del girone C, vediamo di seguito la sequenza cronologica dei match suddivisi per i tre raggruppamenti. Girone A: tre partite in contemporanea alle ore 15:00. Sono Lumezzane-Bassano, Padova-Albinoleffe e Pordenone-Cittadella; alle 17:30 Sudtirol-Pro Patria, in serata alle ore 20:30 Cremonese-Giana Erminio. Girone B: due i match in programma. Alle 15:00 scenderanno in campo Rimini e Santarcangelo, alle 17:30 invece Prato-Tuttocuoio. Girone C: alle 14:00 aprirà le danze Juve Stabia-Ischia, alle 15:00 sarà la volta di Catania-Benevento, poi alle 17:30 Lecce-Messina e Matera-Paganese. Infine alle ore 20:30 Catanzaro-Fidelis Andria e Cosenza-Melfi. Di seguito i pronostici per le partite di Lega Pro in programma sabato 5 dicembre 2015.

Nel Girone A un Bassano dall'andamento lento, con una sconfitta e tre pareggi nelle ultime quattro partite disputate, prova a non perdere il treno dei playoff promozione e va a fare visita ad un Lumezzane in piena zona retrocessione, reduce da un pareggio nelle ultime cinque partite, quello di inizio novembre quando il Cittadella. Solo i precedenti tra le due squadre autorizzano il Lumezzano a sperare in qualcosa visto che in cinque match con il Bassano ha vinto tre volte e perso in due occasioni. Bassano favorito con poco margine per i recenti stenti ma il pareggio pare un risultato probabile visti gli sterili attacchi delle due squadre.

Scontro salvezza a Padova dove i padroni di casa trovano un Albinoleffe con pochi punti ma in un momento migliore. Infatti il Padova non coglie i tre punti da sei partite e nelle ultime cinque ha raggranellato solo un pari. Albinoleffe invece è reduce dalla vittoria sul Renate e il pareggio a Piacenza, un trend leggermente più positivo che induce a sperare in un altro pari esterno. I precedenti tra le due formazioni sono in perfetta parità con tre vittorie per parte e un pareggio. Il pareggio e la vittoria esterna appaiono i risultati più probabili. 

Il Cittadella va a giocarsi a Pordenone la permanenza solitaria in testa alla classifica del girone A e ha buone possibilità di riuscire. I granata infatti non perdono da sette incontri ufficiali e sono reduci da tre pari e tre vittorie. I padroni di casa invece sono stati stoppati dal Feralpi durante una serie positiva. L'arma in più dei padroni di casa è De Cenco che punta alla doppia cifra in classifica marcatori. Nessun precedente tra le due formazioni. Si tratterà di un incontro equilibrato, difficile sbilanciarsi. Non dovrebbe avere difficoltà il SudTirol ad avere ragione della Pro Patria fanalino della classifica. I tirolesi hanno una discreta andatura da centro classifica mentre i piemontesi sono più in difficoltà, anche se non perdono da quattro partite. I precedenti guardano con favore al SudTirol che conduce per tre vittorie a una. Con 17 punti di distanza in classifica non ci dovrebbero essere dubbi sull'esito finale. Una Cremonese in piena rimonta sulle posizioni nobili della classifica ospita un tranquillo Giana che non dovrebbe opporre troppa resistenza. I lombardi sono in serie utile da sei partite mentre il Giana viene dalla sconfitta di Alessandria e da un pari con l'ultimissimo Pro Patria che non ha fatto bene al morale. Due soli precedenti con una vittoria cremonese e un pari: anche stavolta la Cremonese dovrebbe passare.

Passando al girone Italia centrale Rimini-Santarcangelo è uno scontro di medio bassa classifica con gli ospiti che ambiscono a uscire dalla zona calda in cui sono entrati a causa delle ultime tre sconfitte consecutive. Rimini non vive un momento molto migliore ma almeno ha colto 4 punti nelle ultime due partite e pare favorita. Nonostante ciò gli scontri diretti parlano a favore degli ospiti che conducono tre vittorie a una. Sabato pomeriggio si affronteranno anche Prato e Tuttocuoio. Per i padroni di casa l'ultima sconfitta a L'Aquila ha interrotto un filotto di tre vittorie e un pareggio mentre è senza macchia il trend recente del Tuttocuoio, ormai in zona play-off. Solo due precedenti con un pari e una vittoria esterna: tuttavia per questo sabato il Tuttocuoio dovrebbe avere una marcia in più.

Nel girone meridionale sabato spicca il caldissimo derby tra Juve Stabia e Ischia che giocano per non entrare nella zona rossa. Simile il cammino recente delle due squadre campane con sette punti a sei realizzati nelle ultime sei partite. L'Ischia però viene da una sconfitta a Monopoli, gli Stabiesi da un pari in casa dell'ostico Messina e sembrano favoriti. Il Catania vuole dare l'ultimo colpo per uscire dalla zona calda, il Benevento dal canto suo vuole i playoff: il cammino recente degli etnei non induce all'ottimismo, con la sola risicata vittoria in casa del fanalino Castelli Romani. Il Benevento invece è in serie utile da cinque match. Nessun precedente ma occhio alla vena realizzativa di Calil per il Catania: in definitiva si dovrebbe imporre la legge del Massimino. Scontro ad alta quota tra Lecce e Messina rispettivamente terza e quarta del Girone C. Quello che fa molta differenza è che il Lecce è in costante risalita con cinque vittorie nelle ultime sette partite, il Messina invece ha due pari e una sconfitta nelle ultime tre. Cinque vittorie a tre per il Lecce nei precedenti con i salentini favoriti per i tre punti.

La Paganese fa visita ad un Matera in zona play out ma rinvigorito dai recenti risultati (tre pari e due vittorie negli ultimi cinque match), ragion per cui agli ospiti potrebbe essere difficile cambiare il passo balbettante dell'ultimo periodo, culminato con la sconfitta casalinga con il Catanzaro. Precedenti in equilibrio e Matera nettamente favorito in virtù dell'ottimo stato di forma. Catanzaro e Andria sono separate da un solo punto e si affrontano sabato per un testa a testa. I padroni di casa sono in un ottimo momento e hanno vinto quattro degli ultimi cinque confronti, Fidelis Andria invece è tornata alla vittoria dopo molto tempo nell'ultimo turno con il penultimo Martina. Tre vittorie Catanzaro e due pari nei precedenti, sabato i calabresi dovrebbero spuntarla. Il Cosenza in buona salute ospita un Melfi terzultimo e con tre punti nelle ultime sei partite. Anche i precedenti parlano a favore dei calabresi con quattro affermazioni in sei partite e una sola vittoria ospite. Difficilmente ci sarà un risultato diverso dalla vittoria casalinga.

© Riproduzione Riservata.