BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Cagliari-Como (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Joao Pedro pareggia nel recupero! (Serie B 2015, oggi 6 dicembre)

Diretta Cagliari-Como: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie B in programma domenica 6 dicembre 2015 allo stadio Sant'Elia, posticipo della 16^giornata

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Riesce a recuperare nel finale in dieci il Cagliari che pareggia 1-1 contro un ottimo Como. Le firme sono di Ganz al cinquantesimo e a recupero inoltrato di Joao Pedro. Succede tutto nella ripresa con l'espulsione di Fossati che ha rotto tutti gli equilibri del match. La squadra di casa può recriminare un gol non convalidato a Sau, con la palla che aveva oltrepassato del tutto la linea di porta. Grazie a questo, che rimane un ottimo risultato per il Como, la squadra di Festa accorcia di una lunghezza su Ascoli e Lanciano cercando di accorciare il campionato. Dalla parte opposta Rastelli cede il primato al Crotone (ora a più uno) e si stacca dal Bari di una lunghezza. Nel finale succede di tutto. All'ottantacinquesimo Bessa va vicino al raddoppio ma la rete che si muove dietro Storari è solo quella esterna. Negli ultimi minuti ci crede, nonostante l'uomo in meno, il Cagliari che va vicinissimo con Cerri all'ottantasettesimo al pareggio. Parità che arriva nel finale grazie al gol in mischia di Joao Pedro in pieno recupero, assist di Farias.  

Sta per terminare la partita ed il risultato al Sant'Elia è sempre di 0-1 per gli ospiti del Como sul Cagliari. Gran gol da rapace d'area di rigore di Ganz al cinquantesimo. Bianco-blu che si difendono in questi minuti finali e cercano di ripartire in contropiede e proprio su una di queste arriva il giallo per Ceppitelli che stende Ebagua. Al sessantanovesimo guadagna un calcio d'angolo Cerri che impegna Scuffet su un colpo di testa; su questo corner si crea una mischia che porta al tiro da dentro l'area Joao Pedro che per poco va vicino al pareggio. Assalti finali per la squadra di Rastelli che inserisce anche Balzano al posto di Ceppitelli. Al settantaduesimo viene espulso Fossati che riceve il secondo giallo su un'entrata a gioco pericoloso su Benedicic. Esce coi crampi al settantacinquesimo il capitano Giosa, entra Borghese. Deve tentare l'impresa nel finale il Cagliari che rischia nel finale di subire l'imbarcata. Ebagua spreca un cinque contro due al settantacinquesimo. Rosso-blu ultra offensivi in questo finale di gara. Due minuti dopo Ganz colpisce un palo clamoroso su una botta partita dal limite dell'area. FInale di partita incandescente.  

Siamo alla metà del secondo tempo al Sant'Elia, risultato sconvolgente di 0-1 per gli ultimi della classe: il Como. Firma al cinquantesimo di Ganz, quinto centro stagionale per l'attaccante. Al cinquantatreesimo gol clamoroso non convalidato ai padroni di casa con il pallone che entra tutto nella porta difesa da Scuffet dopo la deviazione di Sau, ma per l'arbitro non è così e per altro ammonisce l'attaccante sardo per proteste. Dopo il gol subito sembra essersi abbastanza scossa la formazione di casa che sembra non essere in grado di reagire. Al cinquantottesimo aumenta il peso specifico dell'attacco Rastelli inserendo Farias al posto di Barella, risponde Festa inserendo Casoli al posto di Jakimovski. Al sessantunesimo un miracolo con la M maiuscola di Storari che nega il gol a Ganz ad un metro di distanza. La più bella parata del campionato. Altro cambio al sessantaduesimo per i padroni di casa: esce Melchiorri entra Cerri. Ad un minuto dal ventesimo di gioco si accentra Farias e prova a calciare aprendo il piattone, tiro troppo centrale. 

Iniziata la ripresa del match del Sant'Elia tra Cagliari e Como, partita sbloccata sullo 0-1. La firma al cinquantesimo Ganz. Ha bisogno dei tre punti Rastelli per ritrovare la vetta del campionato e cerca di incitare i suoi nella ripresa a fare di più, a cercare di riempire gli spazi e soprattutto di trovare il passaggio giusto finale che è mancato nel corso del primo tempo. Festa dalla parte opposto può essere fiero della prestazione difensiva della sua squadra, deve cercare di continuare la prestazione vista nel primo tempo. Nel finale di primo tempo è stato ammonito anche Ebagua che salterà il prossimo match contro il Crotone, perdita importante per gli ultimi in classifica. Squadre in campo senza variazioni, rimangono gli stessi schieramenti della prima parte di gara. In questo inizio secondo tempo ci prova subito di Gennaro da quaranta metri, conclusione molto forte ma facilmente fatta sua da Scuffet. Lo stesso numero otto rosso-blu si lamenta con il suo allenatore perchè vede pochissimo movimento da parte del reparto offensivo. Al quarantanovesimo ci prova Bentivegna da lontano, pallone deviato e di poco fuori dalla porta di Storari. Al cinquantesimo Ganz da rapace vero d'area di rigore, riceve la palla da Benedicic e sblocca il match. 

Sta per terminare il primo tempo del match al Sant'Elia tra Cagliari e Como con la partita bloccata sullo 0-0. Al ventitreesimo un errore della difesa del Como per poco non crea un pasticcio; su questo disimpegno Scuffet calcia il pallone e colpisce anche Melchiorri che rimane a terra dolorante ma sembra poter continuare. Si innervosisce il match al venticinquesimo con un doppio giallo per i padroni di casa, sul taccuino finiscono Joao Pedro e Fossati. Fa fatica a decollare il match con un Como molto schiacciato che non concede tanti spazi ai padroni di casa. Rosso-blu che si esaltano grazie alle giocate in velocità di Melchiorri. Alla mezz'ora ci prova Joao Pedro da lontano con il pallone che finisce ampiamente alto. Un minuto dopo grazie alla sua rapidità, Sau cerca di creare scompiglio nell'area avversaria ma il suo assist non trova nessun compagno di reparto. Al trentaquattresimo finisce sul taccuino anche un giocatore del Como, si tratta di Benedicic. 

Abbiamo raggiunto il ventesimo del primo tempo ed il risultato è sempre di 0-0 tra Cagliari e Como allo stadio Sant'Elia. Buon inizio di partita della squadra di Festa che entra convinta e molto attiva, del resto non ci aspettavamo qualcosa di diverso. Grazie alla fisicità di Ebagua il Como riesce a guadagnare molto terreno e punizioni interessanti. Proprio su una di questa all'ottavo minuto si rendono pericolosi gli ospiti con Bessa che calcia un cross teso al centro, nessuno tocca e per poco la palla non si insacca. Si accendono all'undicesimo i padroni di casa con un bel passaggio di Fossati per l'inserimento di Melchiorri in area di rigore ma il suo tentativo di sinistro è messo in angolo da Scuffet. Partita fino a questo momento molto lenta con il Cagliari che cerca la soluzione giusta per poter far male ad un sistema molto difensivo impresso da Festa. Al diciottesimo buona discesa sulla destra di Pisacane che cerca sul secondo palo il solito Melchiorri che schiaccia troppo il suo tentativo al volo. 

E' appena iniziata la sfida che chiude la sedicesima giornata di Serie B tra Cagliari e Como ed il risultato è, naturalmente, di 0-0. I padroni di casa vogliono riprendersi la vetta dopo la vittoria di ieri del Crotone contro il Cesena e per farlo devono battere un Como che arriva da un bel pareggio con il Bari, ospiti che però non vincono da fine settembre e sono in ultima posizione a cinque lunghezze di distanza dalla penultima. Si gioca per altro in un Sant'Elia che fino a questo momento ha visto solo vittorie rosso-blu. Sardi che arrivano dal passaggio del turno in Coppa Italia dopo aver sconfitto per 0-1 il Sassuolo grazie al gol di Sau. Per vincere Rastelli si affida al trio d'attacco formato da Sau, Joao Pedro e Melchiorri, tutti e tre a quattro gol nella classifica capocannonieri; a sostituire Dessena nella mediana c'è il giovanissimo Barella ('97), prima partita da titolare per lui. Dalla parte opposta, il grande ex della partita, Festa si affida alla coppia Ebagua-Ganz, con quest'ultimo andato a segno nel match con i pugliesi. In questi primi minuti di partita la squadra di Festa entra molto vivacemente in campo guadagnando già una punizione e un angolo. Dalla parte opposta ci prova Joao Pedro sulla destra ma il suo tentativo di cross è troppo forte e lungo. 

Tutto pronto per Cagliari-Como, posticipo domenicale della Serie B che si chiude oggi prima del turno infrasettimanale di Martedì e Mercoledi. Il Cagliari vuole riprendersi la testa della classifica, momentaneamente occupata dal Crotone; il Como ha bisogno di punti per la salvezza, la situazione dei lariani è davvero complicata. Vediamo allora quali sono le formazioni ufficiali di Cagliari-Como, calcio d’inizio al Sant’Elia alle ore 17:30; moduli speculari per Rastelli e Festa che utilizzano il rombo di centrocampo. CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Krajnc, Murru; Fossati, D. Di Gennaro, Barella; Joao Pedro; Sau, Melchiorri. Allenatore: Massimo Rastelli COMO (4-3-1-2): Scuffet; Giosa, C. Ambrosini, Cassetti, Jakimovski; Casoli, Bessa, Sbaffo; Bentivegna; Ebagua, S. Ganz. Allenatore: Gianluca Festa  

Nella partita del Sant'Elia Cagliari-Como capiremo se la pesante sconfitta sul campo del Brescia sia stata solamente un incidente di percorso per il Cagliari, scosso anche dal terribile infortunio di Daniele Dessena (frattura di tibia e perone per lui, stagione finita) oppure se qualche meccanismo all'interno della squadra allenata da Massimo Rastelli si è inceppato. La formazione sarda comunque può stare tranquilla, tra le mura amiche del Sant'Elia è a punteggio pieno dopo le prime otto gare interne e la prossima squadra a farle visita sarà l'ultima in classifica (che comunque nell'ultima di campionato ha costretto al pari il Bari terzo), le condizioni ideali per tornare immediatamente alla vittoria. La formazione allenata da Gianluca Festa (subentrato da qualche giornata a Carlo Sabatini) ha ottenuto in trasferta l'unica vittoria dall'inizio della stagione (sul campo del Novara), ma sembra davvero difficile per il fanalino di coda poter fare risultato su un campo così difficile come quello del Cagliari. Gli ultimi precedenti tra i due club risalgono alla stagione 2003-2004 di Serie B, quando sia all'andata che al ritorno vinse il Cagliari rispettivamente 3 a 1 al Sinigallia e 3 a 2 al Sant'Elia.

Sarà diretta dall'arbitro Riccardo Ros della sezione di Pordenone. La sfida andrà in scena domenica 6 dicembre alle ore 17:30, presso lo stadio Sant'Elia di Cagliari, e chiuderà formalmente il programma della sedicesima giornata. Questo perché il Cagliari è stata l'ultima formazione a scendere in campo nel quarto turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia, accedendo agli ottavi di finale grazie alla vittoria ottenuta sul campo del Sassuolo (0-1, gol di Marco Sau nel primo tempo).

Un'impresa che ha riscattato l'ultimo pesante ko di Brescia, un 4-0 che oltre ad aver ridotto il vantaggio sulle inseguitrici in classifica ha causato anche un pesante effetto collaterale: l'uscita di scena della colonna del centrocampo Daniele Dessena, che ha riportato la frattura di tibia e perone vedendo la sua stagione chiudersi anzitempo.

Ci sono dunque tante motivazioni nel ritorno in un Sant'Elia che ha sempre visto vincente il Cagliari in questa stagione. Arriverà un Como ultimo per distacco, a nove punti in classifica e cinque lunghezze dalle penultime, ma capace di vendere cara la pelle, come dimostrato in occasione della partita pareggiata sabato scorso contro il Bari (1-1, in gol Andrea Ganz prima del pari firmato De Luca). 

Nonostante il pronostico a favore dei pugliesi terzi in classifica, i lariani hanno sfiorato la vittoria dimostrando di credere ancora in una risalita. Il Cagliari è avvisato, per ottenere i tre punti la concentrazione dovrà restare alta. 

Nel testacoda del Sant'Elia dovrebbero scendere in campo le seguenti formazioni. Cagliari con Storari in porta, Murru e Pisacane terzini, lo sloveno Krajnc e Ceppitelli al centro. Di Gennaro, il colombiano Tello e Fossati a centrocampo, il brasiliano Joao Pedro trequartista alle spalle del duo d'attacco composto da Melchiorri e Giannetti, con Sau e Farias più di semplici alternative.

Il Como dovrebbe rispondere con l'ex Udinese Scuffet come estremo difensore, Cassetti e Ambrosini difensori centrali della retroguardia completata da Garcia Tena a sinistra e Giosa a destra. Il macedone Jakimovski e lo sloveno Benedicic affiancheranno il brasiliano Bessa a centrocampo, con Bentivegna trequartista alle spalle del bomber Ganz e del nigeriano Ebagua.

La classifica ha ovviamente una grande importanza nelle decisioni dei bookmaker riguardo le quote sulla partita. 1.35 per la vittoria del Cagliari la quota di William Hill, moltiplicatore Eurobet di 11.00 per l'eventuale successo esterno del Como ultimo in classifica in casa della capolista. Disparità più che comprensibile così come la quota alta riservata al pareggio, 5.25 da parte di Sisal Matchpoint.

Il posticipo di Serie B tra Cagliari e Como sarà trasmesso in diretta tv da Sky sul canale Calcio 3 HD, il numero 253: telecronaca dalle ore 17:30. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l'applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d'acquisto pay-per-view è 488511.