BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Benfica-Atletico Madrid (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: spagnoli primi (Champions League 2015, oggi 8 dicembre)

Diretta Benfica-Atletico Madrid: info streaming video e tv, quote, risultato live della partita di Champions League in programma martedì 8 dicembre 2015, valida per la 6^giornata (girone C)

Il serbo del Benfica Ljubomir Fejsa (sinistra), 27 anni e lo spagnolo dell'Atletico Madrid Saul Niguez, 21 (INFOPHOTO) Il serbo del Benfica Ljubomir Fejsa (sinistra), 27 anni e lo spagnolo dell'Atletico Madrid Saul Niguez, 21 (INFOPHOTO)

La gara di Champions League tra Benfica e Atletico Madrid si è chiusa sul risultato di due a uno in favore della formazione ospite. Gli spagnoli grazie alle reti di Saul e Vietto sconfiggono i padroni di casa, conquistando con tredici punti la vetta del gironcino. Ai portoghesi, in seconda posizione a quota dieci, non è bastato il gol messo a segno da Mitroglu nel finale.  

Quando siamo giunti oltre ottanta minuti sul cronometro il risultato tra Benfica e Atletico Madrid è di due a uno in favore degli spagnoli. Ospiti in vantaggio al trentatreesimo con Saul, il raddoppio si concretizza nel secondo tempo con Vietto che brucia sul tempo Jardel e insacca alle spalle del portiere avversario il cross dalla corsia laterale sinistra da parte di Carrasco. I padroni di casa rientrano in gara ad un quarto d'ora dal termine con Mitroglu che da dentro l'area supera Godin e con il destro trafigge Oblak in uscita. Finale infuocato, gara ancora aperta.

E' ricominciato da circa cinque minuti il secondo tempo tempo tra Benfica e Atletico Madrid con il risultato fermo sull'uno a zero in favore degli spagnoli. Al minuto trentatre, infatti, Gabi serve in verticale Vietto, il quale confeziona un assist per Saul che batte Julio Cesar da dentro l'area da rigore. Durante l'intervallo i padroni di casa  hanno effettuato un cambio con l'ingresso in campo di Mitroglou al posto di Guedes. Il nuovo entrato si rende subito pericoloso con un bel dribbling ed un destro che finisce sull'esterno rete. La formazione di casa cambia anche modulo e passa ad un classico 4-4-2. 

Sono trascorsi oltre trenta minuti di gioco sul cronometro e il punteggio tra Benifca e Atletico Madrid è fermo sullo zero a zero. Al dicottesimo gol annullato a Godin: Grezmann lascia partire un bel cross al centro per il compagno uruguaiano che trafigge Julio Cesar ma in posizione di fuorigioco. Tre minuti dopo l'Atletico bella giocata di Saul che avanza in ripartenza e obbliga il portiere avversario ad una parata. Poco dopo ancora l'estremo difesnore del Benfica diventa protagonista alzando sopra la traversa il mancino di Gabi. 

E' cominciata da oltre cinque minuti di gioco la sfida di Champions League tra Benfica e Atletico Madrid, con il risultato sempre fermo sullo zero a zero. Inizio gara piuttosto equilibrato, al secondo minuto ci prova la formazione di casa con un tentativo di Pizzi che Oblak sventa in presa alta. Gli ospiti pressano a più non posso i portatori di palla avversari, cercando di costringerli all'errore in fase di disimpegno. Gli ospiti provano ad affacciarsi in avanti con una palla di Griezmann per Saul ma l'azione sfuma in un nula di fatto. 

Benfica-Atletico Madrid sta per cominciare: diamo subito uno sguardo alle formazioni ufficiali di una partita che decreta il primo posto del girone. Benfica favorito: ha vinto al Vicente Calderon e dunque, poichè i punti al momento sono pari, si può anche accontentare di un pareggio. Ecco gli schieramenti, il calcio d’inizio è previsto alle ore 20:45. BENFICA (4-2-3-1): 12 Julio Cesar; 34 André Almeida, 2 Lisandro Lopez, 33 Jardel, 19 Eliseu; 5 Fejsa, 85 Renato Sanches; 21 Pizzi, 10 Gaitan, 20 Gonçalo Guedes; 17 Jonas. In panchina: 1 Ederson, 14 Lindelof, 7 Samaris, 39 Carcela-Gonzalez, 9 Jimenez, 11 Mitroglou, 30 Talisca. Allenatore: Rui Vitoria ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 20 Juanfran, 15 Savic, 2 Godin, 3 Filipe Luis; 6 Koke, 17 Saul Niguez, 14 Gabi, 21 Ferreira-Carrasco; 23 Vietto, 7 Griezmann. In panchina: 1 Moya, 4 Siqueira, 24 R. Gimenez, 10 Oliver Torres, 16 Correa, 22 Partey, 9 Fernando Torres. Allenatore: Diego Simeone 

La partita di Champions League Benfica-Atletico Madrid si prospetta equilibrata. La squadra portoghese si affida a qualità difensive collaudate, con Julio Cesar e Lisandro Lopez a pilotare il reparto, mentre in attacco il talento di Gaitan può fare la differenza. Ateltico Madrid invece che si affida ad un sistema di gioco solido, che cercherà di fare il salto di qualità andando a caccia della vittoria esterna affidandosi al temibile esterno Ferreira Carrasco all'esperto Fernando Torres, in assenza del bomber titolare Martinez. I Colchoneros allenati da Simeone sono la classica squadra grintosa e veloce, il sistema di gioco non è cambiato tanto con l'assenza del centravanti titolare e Torres sicuramente sa il fatto suo sui palcoscenici internazionali. Manovra che si svilupperà, come al solito, sulle abili ali: Carrasco e Griezmann. 

Sarà diretta dall'arbitro rumeno Ovidiu Hategan assistito dai guardalinee Octavian Sovre e Sebastian Gheorghe, dal quarto uomo Radu Ghinguleac e dagli addizionali Alexandru Tudor e Sebastian Coltescu. All'Estadio da Luz di Lisbona il calcio d'inizio è in programma alle ore 20:45 di martedì 8 dicembre 2015. Sesto e conclusivo turno in vista nella fase a gironi di Champions League, dopo le fatiche in campionato il Benfica torna tra le mura amiche per affrontare l'Atletico Madrid di Simeone.

Padroni di casa primi nel girone C insieme agli spagnoli a quota dieci punti, con la terza (Galatasaray) e la quarta (Astana) già fuori da ogni gioco per l'accesso agli ottavi; rimane quindi da definire chi vincerà il raggruppamento. Il Benfica allenato da Rui Vitoria è al momento terzo nella Primeira Liga portoghese e distante dalla vetta otto punti (con una partita in meno), al momento occupata dallo Sporting Lisbona di Aquilani, in Champions League invece i lusitani hanno ben figurato sfornando sempre prestazioni di buon livello, in un girone abbastanza equilibrato.

L'Atletico Madrid, dopo la finale persa per un soffio contro il Real due anni or sono, ormai è una realtà del calcio europeo che bene sta facendo anche quest'anno, con il primo posto del gruppo C insieme ai diretti avversari di questa ultima giornata. In campionato i Colchoneros sono reduci da una vittoria contro il Granada per 0-2 che li ha mantenuti al secondo posto, appena due punti dietro agli extra terrestri del Barcellona che sono stati bloccati sul pareggio a Valencia. Martedì 8 dicembre 2015 i portoghesi del Benfica scenderanno in campo con l'intento di cercare il primo posto tra le mura amiche, per evitare la prima di un altro girone ed avere degli ottavi di finale più agevoli.  

Per quanto concerne la formazione titolare il Benfica dovrebbe schierarsi con il modulo 4-2-3-1, con probabili evoluzioni in corso verso un 4-4-2 più tradizionale: in porta l'ex interista Julio Cesar, in difesa probabili Eliseu a sinistra, Jardel e Lisandro Lopez al centro, Andre Almeida sulla destra. A centrocampo dovrebbero essere confermati Sanches e Fejsa come mediani, mentre dietro l'unica punta Mitroglou saranno schierati Guedes e Pizzi esterni alti con il talentuoso argentino Nicolas Gaitan fantasista, ad ispirare il singolo attaccante. Possibile impiego di Juan Roman e Pedro Santos a partita in corso. Rimangono ai box Salvio, Semedo e l'esperta colonna difensiva Luisao.

Per l'Atletico Madrid di Simeone l'obiettivo è identico a quello degli avversari, ovvero passare il girone da primi per sperare in un ottavo di finale abbordabile. La formazione non dovrebbe discostarsi da quella titolare che sabato ha battuto il Granada, quindi consueto 4-3-3 con lo sloveno Oblak a difendere la porta, in difesa Filipe Luis a sinistra, Gimenez e Diego Godin centrali, terzino destro l'esperto Juanfran. In mediana il trio Koke-Saul Niguez-Gabi (a destra), tridente d'attacco affidato a Ferreira Carrasco, Fernando Torres e Griezmann; quest'ultimo già a quota 10 gol stagionali (6 nella Liga e 4 in Champions League).

Tra gli indisponibili Jackson Martinez e il portoghese Tiago, ex della Juventus e dello stesso Benfica con cui ha giocato dal 2002 al 2004. I pronostici del bookmaker SNAI sono alquanto equilibrati e danno la vittoria del Benfica (segno 1) a 3.30 circa, pareggio (segno X) o vittoria dell'Atletico Madrid (segno 2) rispettivamente a 3.10 e 2.30.

La partita di Champions League tra Benfica ed Atletico Madrid sarà trasmessa in diretta tv da Mediaset Premium sul canale Premium Calcio 7, il numero 388: telecronaca dalle ore 20:45. Gli abbonati potranno seguire il match anche in diretta streaming video tramite l'applicazione Premium Play, disponibile per pc tablet e smartphone. Il sito ufficiale www.uefa.com metterà a disposizione una pagina azione per azione della partita. 

© Riproduzione Riservata.