BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Valencia-Lione (risultato finale 0-2): info streaming video e tv. Gli spagnoli in Europa League (Champions League 2015, oggi 9 dicembre)

Diretta Valencia-Lione: info streaming video e tv, quote, risultato live della partita di Champions League, valida per la sesta giornata del girone H (oggi 9 dicembre 2015)

Lo stadio di ValenciaLo stadio di Valencia

Incredibile epilogo di Champions League per il Valencia che subisce la terza sconfitta consecutiva e scivola in Europa League. Il Lione, fin qui mai vincente, ha trovato la prima vittoria che ovviamente non serve a nulla. Ha giocato tanto l'adrenalina e soprattutto la spensieratezza degli ospiti che riescono a battere due a zero i padroni di casa. Per la formazione spagnola una debacle inspiegabile visto che si doveva vincere per passare il turno. Purtroppo per il Valencia una sconfitta decisamente negativa che sicuramente influirà sulla stagione.

Clamoroso al Mestalla dove il Lione ha segnato il due a zero ipotecando praticamente la partita ma soprattutto portando il Valencia in Europa League lontano dagli ottavi di finale di Champions. Grande azione di Lacazette che si invola da solo e lascia di sasso tutta la difesa del Valencia che permette al bomber transalpino di poter tirare a botta sicura. Siamo al 77esimo minuto e per il Valencia è notte fonda. Incredibile per i tifosi del Mestalla ammutoliti dal due a zero degli ospiti che non avevano mai vinto in questa Champions League ed escono sicuramente a testa altissima.

Il Valencia sa bene che la situazione in classifica non è buona per questo sta cercando il gol del pareggio che aprirebbe sicuramente la partita e porterebbe i padroni di casa a guardare in maniera diversa. Ci sta provando Alcacer ma il portiere del Lione Lopes per ora sta parando tutto. Davvero una situazione sfortunata per gli spagnoli che vogliono restare in Champions League e arrivare agli ottavi di finale. Ovviamente dipenderà molto dagli attaccanti del Valencia che dovranno certamente svegliarsi.

E' finito un primo tempo decisamente noioso tra Valencia e Lione ed incredibilmente in vantaggio c'è proprio la squadra francese che inguaia gli spagnoli. Il vantaggio è infatti arrivato al 37esimo minuto con una bella azione personale da parte di Cornet che viene lanciato in profondità e scaglia un tiro forte che si insacca sotto il sette. Assolutamente una bella azione quella del giocatore francese del Lione che dimostra di essere una tecnica importante. Il Valencia però dovrà vincere perché nell'altra partita il Gent è in vantaggio sullo Zenit e potrebbe clamorosamente qualificarsi per gli ottavi di finale di Champions League. 

E' partito forte il Valencia che in casa vuole vincere contro il Lione che non ha nulla da chiedere alla Champions League. E infatti la formazione di casa aveva anche trovato il gol del vantaggio al decimo minuto del primo tempo con un colpo di testa di Mustafi su calcio d'angolo, ma l'arbitro ha ravvisato una scorrettezza, una spinta dello stesso Mustafi. L'ex difensore della Sampdoria è stato ad un passo dal gol esattamente un minuto prima sempre sugli sviluppi di calcio d'angolo ancora con un colpo di testa questa volta ben sventato dal portiere avversario. Il Lione non si è ancora visto in campo, i francesi sperano di poter lasciare a testa alta la Champions.

Sta per cominciare: Gary Neville fa il suo esordio da allenatore in Champions League, dopo averla vinta da giocatore. Gli serve una vittoria per gli ottavi di finale, ma anche i tre punti potrebbero non bastare; il Lione è la grande delusione della prima fase, già eliminato. Andiamo dunque a vedere le formazioni ufficiali di Valencia-Lione, calcio d’inizio alle ore 20:45. 24 Domenech; 2 Joao Cancelo, 5 Mustafi, 23 Abdennour, 14 Gayà; 12 Danilo, 10 Parejo, 15 Enzo Perez; 22 Santi Mina, 9 Paco Alcacer, 20 De Paul. In panchina: 25 Ryna, 4 Santos, 18 Javi Fuego, 28 Tropi, 33 Gil, 7 Negredo, 11 Piatti. Allenatore: Gary Neville 1 Anthony Lopes; 20 Rafael, 15 Morel, 2 Yanga-Mbiwa, 3 Bedimo; 14 Darder, 21 Gonalons, 8 Tolisso; 27 Cornet, 10 Lacazette, 7 Grenier. In panchina: 30 Gorgelin, 4 B. Koné, 5 Bisevac, 11 Ghezzal, 17 Malbranque, 28 Mvuemba, 9 Beauvue. Allenatore: Hubert Fournier 

Prende il via tra poco Valencia-Lione di Champions League. Al Valencia di Gary Neville (nuovo tecnico del club in seguito all'esonero di Nuno Espirito Santo) potrebbe non bastare fare la sua parte battendo il Lione nell'ultima giornata della fase a gironi di Champions League: in caso di vittoria del Gent contro lo Zenit San Pietroburgo, alla squadra spagnola non basteranno i tre punti per entrare negli ottavi di finale e dovrà accontentarsi di disputare la fase a eliminazione diretta di Europa League, che prenderà il via a partire da febbraio 2016. Lione già eliminato e matematicamente ultimo nel gruppo H, la formazione francese rappresenta sicuramente una delle più grandi delusioni di questa prima parte della manifestazione. La gara d'andata si è disputata in Francia, dove il Valencia ha espugnato il campo del Lione per 1 a 0 grazie al gol di Feghouli. L'unico altro precedente risale alla stagione 1999-2000 di Champions League, quando le due squadre vennero sorteggiate nello stesso girone: sia all'andata che al ritorno vinse il Valencia, che poi sarebbe arrivato in finale (battendo, tra le altre, la Lazio nei quarti di finale). 

Sarà diretta dall'arbitro sloveno Matej Jug. Allo stadio Mestalla di Valencia il calcio d'inizio è in programma alle ore 20:45 di oggi, mercoledì 9 dicembre 2015. Si avvia verso la fine la fase a gironi della Champions League, come al solito molto spettacolare. Molti i verdetti che ancora devono essere emanati e tra questi anche quello riguardante il girone H, ove se il Lione è già eliminato e lo Zenit già sicuramente primo, Gent e Valencia si contendono il secondo posto. La squadra che sarà costretta a soccombere, avrà come consolazione l'accesso all'Europa League.

Il Valencia è una delle poche possibili alternative alla dittatura che Real Madrid e Barcellona esercitano sul calcio spagnolo da sempre. Il club, oggi in mano a Peter Lim, vanta infatti nella sua storia sei titoli nazionali, sette Coppe del Re e una Supercoppa di Spagna. Anche in campo internazionale ha saputo farsi valere, collezionando una Coppa delle Coppe, due Coppe delle Fiere, una Coppa UEFA e due Supercoppe europee.

Dopo le dimissioni di Nuno Espirito Santo, avvenute la scorsa settimana, ora l'organico è affidato a Gary Neville, il quale ha esordito con un ottimo pareggio nella sfida con il Barcellona, al termine di una gara piena di orgoglio. 

La rosa a lui affidata vede la presenza di molti giocatori già noti agli appassionati di calcio internazionale, a partire dall'attaccante Paco Alcacer, nazionale spagnolo e dal suo compagno di reparto Alvaro Negredo, ex Manchester City. Vanno poi ricordati il portiere della nazionale australiana, Matthew Ryan, il roccioso Shkodran Mustafi, già ammirato in Italia con la Sampdoria e campione del mondo in Brasile poco più di un anno fa, e l'estroso Sofiane Feghouli, nazionale algerino cercato da mezza Europa. Sono anche presenti alcune grandi promesse, a partire dal laterale difensivo Josè Gayà, e da Lucas Orban, già nel giro della nazionale argentina. La squadra è partita male in Liga, ma il suo obiettivo è quello di arrivare al quarto posto, in modo da poter partecipare alla Champions League del prossimo anno.

Il Lione è a sua volta una delle grandi del calcio francese. Il club presieduto da Jean Michel Aulas vanta nella sua bacheca sette titoli nazionali, cinque coppe di Francia e otto Supercoppe. Dopo alcune vicissitudini di carattere finanziario, è tornato in grande spolvero l'anno passato, quando ha sfiorato la conquista di un sorprendente titolo, perdendolo solo all'ultima giornata, a vantaggio del Paris Saint Germain. Il tecnico è Hubert Fournier, attualmente sulla graticola, dopo aver perso la sfida casalinga con la matricola Angers, un risultato che ha allontanato ulteriormente dalla vetta Lacazette e compagni. Proprio l'attaccante, l'uomo più rappresentativo della squadra, si sta rivelando un vero e proprio caso. Dopo una stagione sensazionale ha infatti ottenuto un sontuoso contratto, senza però ripagare con prestazioni all'altezza lo sforzo finanziario affrontato dalla società.

Oltre a lui sono presenti nella rosa altri giocatori di ottimo livello, a partire dal difensore Samuel Umtiti, dai centrocampisti Clement Grenier, Mathieu Valbuena e Maxime Gonalons, e dall'attaccante esterno Nabil Fekir. Tutti già nel giro della nazionale transalpina e probabilmente prossimi protagonisti agli europei che si terranno in primavera. A loro si aggiungono anche una vecchia conoscenza del nostro calcio, quel Mapou Yanga-Mbiwa visto a Roma lo scorso anno, il portiere Anthony Lopes, e due acquisti estivi come il laterale brasiliano Rafael, ex Manchester United, e lo spagnolo Sergi Darder. Se gli obiettivi iniziali erano quelli di lottare per il titolo e andare avanti in Europa, entrambi possono dirsi già falliti e ora il Lione può solo pensare a risollevarsi. Anche per questo motivo, le quote di Eurobet assegnano i favori del pronostico agli spagnoli, offrendo a 1,43 la loro vittoria, contro il 4,60 del pareggio e il 7,50 che saluterebbe la vittoria del Lione.

La partita di Champions League tra Valencia e Lione sarà trasmessa in diretta tv da Mediaset Premium sul canale Premium Calcio 7, il numero 388: telecronaca dalle ore 20:45. Gli abbonati potranno seguire il match anche in diretta streaming video tramite l'applicazione Premium Play, disponibile per pc tablet e smartphone. Il sito ufficiale www.uefa.com metterà a disposizione una pagina azione per azione della partita.

© Riproduzione Riservata.