BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Dinamo Zagabria-Bayern Monaco (0-2): i voti della partita (Champions League 2015-2016, girone F)

Le pagelle di Dinamo Zagabria-Bayern Monaco 0-2: i voti della partita disputata al Maksimir Stadion di Zagabria mercoledì 9 dicembre 2015, valida per la 6^giornata del girone E

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il Bayern Monaco vince per 2-0 in casa della Dinamo Zagabria, grazie alla doppietta personale del suo bomber polacco Robert Lewandowski. In virtù di questa vittoria i tedeschi concludono a quota 15 punti il Gruppo F, mentre la Dinamo Zagabria termina ultima in classifica con soli 3 punti conquistati in 6 partite e abbandona le competizioni europee.

Partita combattuta, accesa e ricca di emozioni allo Stadion Maksimir. Le due squadre hanno dato vita ad un bello spettacolo nonostante la posta in gioco della gara non fosse granché.

I croati escono a testa alta dall’Europa, dopo una signora partita contro una delle squadre più forti d’Europa. Con un po’ di cattiveria in più la squadra di Mamic avrebbe potuto evitare il tracollo nella ripresa.

Soffre le ripartenze dei padroni di casa e non gioca un primo tempo indimenticabile. Nella ripresa con Muller e Vidal la musica cambia e chiude il match con la solita freddezza di Lewandowski.

Primo tempo di Dinamo Zagabria-Bayer Monaco, atto conclusivo del girone F della Champions League, termina sul risultato parziale di 0-0. Guardiola, mister del Bayer Monaco, opta per un po’ di turnover in questa trasferta, dopo aver conquistato la qualificazione da primo nel girone. Solito schieramento con il 4-2-3-1 per i tedeschi. In porta c’è il secondo di Nauer, Ulreich. Difesa a quattro composta da Rafinha, Benatia, Martinez e Lahm. La coppia di centrocampo formata da Rode e Xabi Alonso supporta il tridente offensivo da Kimmich, Ribery e Green. La punta scelta in attacco dal tecnico spagnolo è Lewandoski. Schieramento a specchio per i padroni di casa allenati dal tecnico Mamic. In porta c’è Eduardo, vecchia conoscenza del calcio italiano, mentre la coppia d’attacco è formata da Soudani e Fernande. Arbitra il sig. Strombergsson.

Dunque si va a riposo sullo 0-0 dopo i primi 45’ di gioco. Risultato bloccato, ma gara spettacolare e emozionante fin dai primi minuti di gioco. Dopo 3 minuti Benatia sfiora il gol sfruttando i suoi centimetri su un cross dalla bandierina, ma la sua conclusione termina di un soffio a lato. Al 10° giro d’orologio sono i tedeschi ad andare a un passo dal gol. Tiro a sorpresa di Lewandoski da dentro l’area su assist di Rafinha, Eduardo si fa sorprendere, ma il difensore Sicali compie un salvataggio provvidenziale sulla linea di porta. Buona prova fin qui di Ribery che sta dando parecchio filo da torcere dalle sue parti ai difensori della Dinamo. Al 16’ il francese con un tiro dalla distanza, costringe Eduardo a un intervento in tuffo per scongiurare il gol. I padroni di casa si rendo pericolosi soprattutto con le ripartenze, come al 26° minuto, quando la squadra di Mamic con pochi tocchi riesce a servire in area la punta Soudani, ma l’attaccante della Dinamo Zagabria calcia clamorosamente addosso a Ulreich e l’azione sfuma. Nel finale Soudani ha un’altra ghiotta occasione, ma non ne approfitta. Il numero 2 dei padroni di casa sfrutta un’uscita a vuoto di Ulreich e colpisce di testa il pallone, ma manca clamorosamente lo specchio della porta.

ANTOLIC 6,5 SANTOS 5,5 RIBERY 6,5 MARTINEZ 5,5 (Paolo Zaza)