BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Genoa-Fiorentina (risultato finale 1-1)/ Video highlights, gol e statistiche (31 gennaio 2015, Serie A 21^ giornata)

Video Genoa Fiorentina, risultato finale 1-1: i gol e gli highlights della partita dello stadio Ferraris. Apre una sfortunata autorete di Tatarusanu, il pareggio è di Gonzalo Rodriguez

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Genoa non trova la vittoria pareggiando per 1-1 a Marassi contro la Fiorentina. Un gol per parte: nel primo tempo i liguri passano in vantaggio grazie a uno sfortunato autogol di Tatarusanu, mentre a inizio ripresa Rodriguez punisce di testa Perin. Nel prossimo turno i viola affronteranno l’Atalanta in casa. Il Genoa invece sarà in scena all’Olimpico contro la Lazio.

Gasperini, alle prese con numerosi infortuni, schiera i rossoblù con il 3-4-3. Davanti a Perin troviamo Di Maio, Burdisso e l’ex Roncaglia. Centrocampo a 4 composto da Edenilson, Kucka, Rincòn e Sturaro, mentre in attacco Perotti e Iago ai lati di Niang, punta centrale. Montella risponde con il 3-5-2 provando a sopperire alla cessione di Cuadrado (nuovo giocatore del Chelsea). Tatarusanu, ormai diventato titolare dopo il mancato rinnovo di Neto, è protetto da Tomovic, Rodriguez e Basanta. Sui lati Joaquin e Vargas, in zona nevralgica Badelji, Mati Fernandez e Borja Valero. In attacco invece la coppia offensiva è formata da Babacar e Diamanti. L’arbitro designato per l’incontro è Rizzoli della sezione di Bologna. La prima parte del match è caratterizzata da un’intensa fase di scontri a centrocampo. Il Genoa sfrutta le qualità atletiche e fisiche dei suoi centrocampisti avanzando dopo qualche minuto il baricentro. La Fiorentina soffre soprattutto sulle fasce laddove Perotti e Iago non dando punti di riferimento, riescono sovente a creare buchi pericolosi per la retroguardia viola. Al primo vero affondo il Grifone passa in vantaggio. Mbaye Niang chiede palla sulla destra e punta l’uomo. Cross ribattuto e contro-cross basso che taglia in orizzontale l’area piccola. Tatarusanu si fa sorprendere e sul secondo palo sbuca il neo-juventino Sturaro che a porta vuota centra clamorosamente il palo. La palla, però, schizza sulla testa del portiere rumeno e gonfia la rete. Vargas prova subito a rispondere invitando al colpo di testa Babacar con un cross magico. L’ex Modena colpisce male non trovando la porta. Il Genoa contiene bene la tiepida reazione ospite, guadagnando ben presto il pallino del gioco. Iago Falquè sfiora il gol sugli sviluppi di un corner ma Badelji in scivolata si oppone. La Fiorentina si ripropone alla mezzora. Babacar e Borja Valero combinano benissimo nello stretto. Lo spagnolo serve in area l’attaccante che tira di potenza ma angola poco favorendo la respinta di Perin. Poco dopo si registra il forfait di Rizzoli. L’arbitro bolognese è costretto a cambiare ruolo con Di Bello, assistente di porta. Al 43esimo ci riprova Niang. Il francese viene lanciato lungo la sinistra sfondando verso la porta. La sua conclusione viene però ribattuta da Tatarusanu. Nei minuti di recupero ci prova Kucka dai 30 metri. Tiro velenoso che impegna non poco il portiere viola.

Nonostante le lunghi fasi di possesso viola, è il Genoa a creare pericoli a inizio ripresa. Kucka fa esplodere il destro dopo una serpentina di Iago in area, ma il tiro termina alto. Poco dopo ci prova Niang con un tiro da posizione laterale. Tatarusanu respinge. Al 54esimo gli ospiti pareggiano. Joaquin dalla bandierina serve M. Fernandez a pochi passi da lui. Cross a rientrare prolungato da De Maio. La palla passa giungendo sul capo di Gonzalo Rodriguez appostato sul secondo palo. Colpo di testa preciso. Perin ci arriva ma la palla ha già superato la linea di porta. I viola acquistano coraggio aumentando di intensità. Diamanti ci riprova con un paio di tentativi dalla distanza che non impensieriscono Perin. I due allenatori provano a scuotere i loro ragazzi effettuando un cambio per parte. Tra i viola Kurtic prende il posto di Diamanti, mentre i padroni di casa sostituiscono Niang con Lestienne. Il giovane belga ha subito l’occasione giusta per segnare. Edenilson recupera palla in posizione alta approfittando delle incertezze di Badelji, lanciando in avanti il belga. Ne segue un tiro in corsa che si stampa sul palo esterno. A dieci minuti dal fischio finale il Genoa rimane in 10 a causa dell’espulsione (per somma di ammonizioni di Burdisso). Gli ospiti provano a spingere con più insistenza ma i rossoblù si coprono bene ripartendo in contropiede. Lestienne ha un’occasione d’oro grazie a un ottimo spunto di Perotti ma il suo colpo di testa è debole e centrale. Nei minuti di recupero occasione ghiotta per entrambi. Al 93esimo Perotti si fa trovare incredibilmente libero in area tentando un colpo di tacco che supera il portiere avversario, ma il gol non arriva grazie a un provvidenziale intervento di Vargas. L’azione si sviluppa e Gilardino arriva al tiro dal limite trovando l’opposizione di Perin, attento a proteggere il primo palo. (Francesco Davide Zaza)