BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Milan-Parma (3-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 21a giornata)

Pagelle Milan-Parma, i voti della partita di Serie A valida per la ventunesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori a San Siro: tutti i giudizi per il Fantacalcio

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Nella ripresa i rossoneri subito dimostrando di voler partire con un altro passo e trovano la rete del due a uno in contropiede, Alessio Cerci serve dentro Jeremy Menez che la mette alle spalle di Mirante siglando una doppietta. Rossoneri che chiudono la gara con un gol di Zaccardo, servito dentro da un bel passaggio ancora di Menez grande protagonista della gara;

Partita che lascia molto a desiderare dal punto di vista della qualità, ma che vede in campo due squadre con la voglia di fare punti importanti in momenti di certo non facilissimo;

La squadra di Inzaghi balla dietro, ma si muove in velocità e davanti ha un Menez in più. Destro in mezzo ha dato buoni segnali così come Honda e Cerci. Dietro però c'è ancora da lavorare.

Tanta confusione per la squadra di Donadoni, che vive una stagione davvero difficilissima. Non c'è spazio per fare punti oggi.

Decisioni tutte giuste, gestione della gara oculata e attenta.

Primo tempo di grande movimento con i rossoneri che partono forte e passano in vantaggio grazie a un calcio di rigore di Menez (6.5), massima punizione che si è guadagnato Zaccardo (6.5) per un fallo di mano di Rodriguez (6). La squadra ospite trova il pareggio subito dopo con un pallone che Varela (6) appoggia dentro a Nocerino (6.5), tra i migliori. Da segnalare anche il palo colpito da Alex (5.5) su punizione, su respinta Rami (5.5) ha calciato da fuori senza centrare la porta; - Gara emozionante e di poco spessore tecnico, i rossoneri cercano di fare la partita senza grande intensità nei momenti decisivi del match; Un pò di qualità davanti, ma tanti errori ancora dietro dove i rossoneri ballano parecchio; - Praticamente al debutto stagionale è in grande forma sulla corsia. Si guadagna un calcio di rigore e poi segna un gol in fuorigioco. Partita di grande spessore tecnico per il terzino oggi anche ex; - Oggi è appesantito, non riesce a trovare spazio anche se prova a saltare l'uomo. Sembra come fuori condizione; - Nonostante qualche errore dietro i gialloblu giocano meglio dei rossoneri  con grande continuità soprattutto sulle corsie; - La sente tantissimo, gioca tra i reparti, salta l'uomo e segna anche un gol sfiorandone un altro. Partita di grande sacrificio; - Qualche errore di troppo, un paio di retropassaggi da brividi sulla schiena. Stende Cerci che scappa e si prende anche un giallo;   - Gara arbitrata con grande attenzione, intelligente e senza errori. Sul rigore ha scelto bene, c'era.