BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Sassuolo-Inter: orario diretta tv, quote, ultime novità. I ballottaggi (Serie A 2014-2015 21^ giornata)

Probabili formazioni Sassuolo-Inter: le ultime notizie su moduli e titolari della partita di Serie A, ventunesima giornata; l'orario diretta tv e le quote per i pronostici (1 febbraio 2015)

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (INFOPHOTO) Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (INFOPHOTO)

Diamo uno sguardo ai dubbi che ancora tormentano i due allenatori in vista della partita della ventunesima giornata di Serie A. Tra i neroverdi ci sono due ballottaggi. Uno è quello ormai solito a centrocampo fra Biondini e Brighi, un nodo che Eusebio Di Francesco scioglierà solamente in extremis. Longhi invece appare favorito su Gazzola per il ruolo di terzino sinistro. Molti ballottaggi aperti invece in casa Inter: in difesa bisognerà capire le condizioni degli acciaccati e cosa deciderà quindi Roberto Mancini, che deve anche scegliere fra Donkor e Dodò chi schierare come esterno destro. In attacco Shaqiri, Podolski e Icardi per due maglie: se sta fuori l'argentino, il tedesco sarà punta centrale, altrimenti Podolski potrebbe scalare e in quel caso togliere il posto a Shaqiri. 

Si gioca alle ore 12.30 la partita valida come anticipo dell'ora di pranzo della ventunesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. L'Inter affronta la sua avversaria preferita, quella che ha battuto due volte per 7-0 su tre precedenti: ai nerazzurri serve una vittoria per risalire la china, ma di certo i neroverdi vorranno prendersi una rivincita che per la classifica non è neanche così difficile, visto che l'Inter è avanti di un solo punto (26 contro 25). Diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Sassuolo-Inter: le ultime novità, l'orario diretta tv e le quote per i pronostici.

Potrete seguire la diretta di Sassuolo-Inter sui canali del satellite e quelli del digitale terrestre, nello specifico su Sky SuperCalcio (numero 205) o Sky Calcio 1 (numero 251) per quanto riguarda il satellite, Mediaset Premium Calcio (numero 370) o Mediaset Premium Calcio HD (380) sul digitale.

Per scommettere su Sassuolo-Inter potete consultare le quote GazzaBet che ci danno le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria del Sassuolo) a 3,10, che è la quota alla quale è offerto anche il segno X (pareggio); segno 2 (vittoria dell'Inter) a 2,30, per cui nerazzurri favoriti ma pronostico tutto sommato incerto.

Le squalifiche di Acerbi e Floro Flores, bloccati dal giudice sportivo dopo la partita persa a Cagliari, si aggiungono alle altre ormai consuete assenze, dunque Eusebio Di Francesco dovrà cambiare qualcosa per la partita contro la sua bestia nera (0-15 in tre partite). In difesa al fianco di Cannavaro dovrebbe essere il turno di Terranova, mentre sulla corsia sinistra Longhi è favorito su Gazzola e a destra naturalmente ci sarà Vrsaljko. A centrocampo il solito ballottaggio Brighi-Biondini verrà sciolto solo all’ultimo dall’allenatore, che poi si affiderà come di consueto alla regia di Magnanelli e alle incursioni di Missiroli; anche in attacco non cambia nulla, c’è il tridente formato da Domenico Berardi, Simone Zaza e Nicola Sansone, un trio che garantisce velocità, forza e fantasia e proverà finalmente a segnare all'Inter, cosa che al Sassuolo non è ancora mai riuscita.

Molti dubbi ancora in casa Inter: in difesa è emergenza visto il grande numero di assenti fra infortuni e squalifiche. Fino all'ultimo momento si proverà a recuperare Campagnaro, altrimenti ci sarà una retroguardia a dir poco anomala, con Obi terzino destro e Medel centrale al fianco di Vidic, mentre Dodò sarà il terzino sinistro. L'arretramento di Medel darà spazio sulla mediana alla coppia formata da Kuzmanovic e Guarin, ma è dalla trequarti in su che tutto è possibile e sapremo la verità solo quando Roberto Mancini comunicherà la formazione ufficiale. La notizia clamorosa sarebbe Icardi in panchina, con Podolski candidato a prenderne il posto di punta centrale per dare maggiore mobilità all'attacco, e in quel caso dietro di lui agirebbero Palacio-Kovacic-Shaqiri. Se invece alla fine giocherà Maurito, il tedesco ex Arsenal dovrebbe scalare nel terzetto alle sue spalle, relegando in panchina lo svizzero ex Bayern. In panchina invece Hernanes, ormai panchinaro fisso.

© Riproduzione Riservata.