BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FED CUP 2015/ Tennis news, sorteggiati i playoff: Italia-Stati Uniti, si gioca ad aprile. In casa, ma con lo spauracchio Williams

Fed Cup 2015: sono stati sorteggiati gli incontri per i playoff del Gruppo Mondiale. Alla nostra nazionale toccano le americane, battute un anno fa; allora però non c'erano le Williams

Foto Infophoto Foto Infophoto

Si è conclusa la cerimonia del sorteggio per i playoff di Fed Cup 2015, che si giocheranno nel weekend del 18-19 aprile: diciamolo subito, all’Italia non è andata bene perchè l’avversario si chiama Stati Uniti. Andiamo con ordine: le azzurre, sconfitte dalla Francia nonostante il 2-0 acquisito al sabato, devono ora guadagnarsi il ritorno nel Gruppo Mondiale attraverso un playoff, che coinvolge le altre tre nazionali eliminate ai quarti e le quattro che invece hanno vinto i loro incontri nel Secondo Gruppo Mondiale. Che, a sua volta, prevede dei playoff per rientravi; lo giocano le nazionali che hanno perso gli incontri di febbraio e quelle che si sono qualificate dai gruppi cosiddetti di “zona”. La formula della Fed Cup è piuttosto cervellotica, ma va detto che è un sistema che concede una possibilità a tutti e soprattutto permette di giocare almeno due serie di incontri, e soprattutto è molto aperto ai cambi nelle gerarchie. Ad ogni buon conto, ecco i match dei playoff per entrare nel Gruppo Mondiale: Italia-Stati Uniti, Olanda-Australia, Polonia-Svizzera, Canada-Romania. Dicevamo: non ci è andata bene. Un anno fa questa sfida valeva per i quarti di finale: l’avevamo vinta 3-1 senza il minimo problema e non c’erano nemmeno Sara Errani e Roberta Vinci (al loro posto Nastassja Burnett e Alice Matteucci), però gli Stati Uniti - che erano in casa, a Cleveland, e per questo ora giochiamo in Italia - si erano presentati con un gruppo di giovani tra le quali spiccava Madison Keys, che non era ancora la Keys capace di raggiungere le semifinali degli Australian Open. Soprattutto, gli Stati Uniti che hanno schiantato 4-1 l’Argentina (a Buenos Aires) schieravano le sorelle Williams: Venus e Serena naturalmente hanno fatto terra bruciata. Dipende tutto da questo: ci saranno le Williams? A metà aprile siamo in un periodo che sta tra il torneo di Stoccarda (che Serena diserta da tempo) e la doppietta Madrid-Roma che invece la numero 1 del mondo onora (e vince) quasi sempre; il fatto che l’Italia sceglierà la terra (naturalmente) e che quella è proprio la superficie della stagione, sulla quale arriverà la prima opportunità di vincere il ventesimo Slam, è altamente probabile che la minore delle Williams decida di partecipare. Mary Joe Fernandez, capitano non giocatore degli Stati Uniti, certamente starà già facendo opera di convincimento sulle due star: se ci saranno loro, all’Italia non resterà altro che sperare di trovare i due giorni oltre la perfezione, anche perchè tra le altre giocatrici convocabile, detto della Keys, ci sarebbe pure Coco Vandeweghe (che però soffre sul rosso, come ha dimostrato perdendo da Paula Ormaechea). Staremo a vedere; intanto possiamo dire che se dovessimo perdere andremmo a giocare nel Secondo Gruppo Mondiale. Anche qui ci sono nazionali che possono darci fastidio, le quattro sfide per i playoff sono Serbia-Paraguay (le balcaniche, giovanissime, possono crescere tanto), Slovacchia-Svezia, Giappone-Bielorussia (vale lo stesso discorso: con Vika Azarenka la Bielorussia cambia pelle) e Spagna-Argentina (strafavorite le spagnole, che però dietro Suarez Navarro e Muguruza non hanno troppa roba). Meglio pensare e provare a vincere.

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.