BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PARMA FC/ News, il presidente Manenti si presenta: salderò i conti e ci salveremo. Anche sul campo

Parma Fc news: il nuovo presidente Giampietro Manenti si è presentato alla stampa e ha promesso che salderà i debiti della società, dopo di che punterà alla salvezza della squadra sul campo

(dall'account facebook.com/fcparma) (dall'account facebook.com/fcparma)

PARMA FC, LA PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE MANENTI - E’ avvenuta, finalmente, la conferenza stampa di insediamento  del nuovo presidente del Parma. Dopo Tommaso Ghirardi e il triumvirato Doca-Giordano-Kodra, ecco Giampietro Manenti: al suo fianco il manager Fiorenzo Alborghetti che è il suo braccio destro, e dal direttore generale Pietro Leonardi che rispetto al passato è l’unico legame rimasto, Manenti ha ovviamente parlato dell’aspetto più pressante della sua gestione: l’appianamento dei debiti. “Stiamo rincorrendo il tempo ma dovete fidarvi; giovedi notte abbiamo definito l’operazione e Mapi Group - la società di Manenti, che ha sede legale in Slovenia - ha comprato il Parma. Le scadenze importanti sono a ridosso, ma conto di riuscire a chiudere. L’impegno economico nell’immediato è stato quantificato: al più tardi domani mattina faremo partire i nuovi bonifici”. Si è parlato della volontà di portare partner commerciali, dall’Italia e non solo (non sono stati fatti nomi ma Manenti ha ammesso di conoscere bene il mercato dell’Europa dell’Est) e di chiudere il pagamento degli stipendi tra 18 e 20 febbraio, “indiscriminatamente a giocatori e dipendenti”. Non sono mancati momenti nei quali i giornalisti presenti in sala hanno espresso dubbi circa l’ammontare della somma, sollevando l’ipotesi che l’acquisto del Parma nasconda interessi che con il calcio e il marchio Parma c’entrano poco; Manenti - con Alborghetti a dargli man forte - ha risposto anche a queste perplessità parlando anche dei programmi sportivi: “Sarebbe un peccato raggiungere un’impresa sportiva e vederla vanificata da qualche pagamento in ritardo; vogliamo quindi rispettare la scadenza. Ho guardato i giocatori negli occhi e so che ci credono: abbiamo spiegato loro tutte le problematiche, alla fine eravamo tutti tranquilli, penso che la parte sportiva non sia stata condizionata nell’arco della stagione. Vincere dieci partite su diciassette? Non è impossibile”. Prima però bisognerà sistemare i conti, e già quella sarà una grande impresa.

© Riproduzione Riservata.