BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Palermo-Napoli (risultato finale 3-1) info streaming e tv: Napoli al tappeto (oggi sabato 14 febbraio 2015, Serie A)

Diretta Palermo Napoli, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida perl a ventitreesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sabato 14 febbraio, ore 20:45

Foto Infophoto Foto Infophoto

I rosanero asfaltano il Napoli 3-1 grazie ai gol di Lazaar, Vazquez, Rigoni e rilanciano le proprie ambizioni europee. Inutile la rete finale di Gabbiadini che ha reso soltanto meno amara una sconfitta pesantissima per gli azzurri. 

Due gol nel giro di quindici minuti. Il Palermo firma il 3-0 con Rigoni al minuto 65: Dybala serve Vazquez, il centrocampista dei siciliani suggerisce per il compagno che infilza Rafael. La reazione campana è quasi casuale. Gabbiadini infila in rete un cross di Callejon su piazzato. Siamo sul 3-1 quando mancano cinque minuti al novantesimo. 

Quando siamo giunti al 60' del match il risultato tra Palermo e Napoli è sempre fermo sul 2-0 in favore della formazione rosanero. Al 54' primo cambio operato da Benitez con l'ingresso di Gabbiadini al posto di Hamisk. I partenopei cercano di scuotersi ma i siciliano sono in pieno controllo del match. 

E' finito il primo tempo tra Palermo-Napoli. Rosanero avanti due reti a zero grazie ai gol di Lazaar e Vazquez. Sul primo gol lieve incertezza di Rafael, sul secondo nulla da fare: Vazquez, servito da Dybala, ha confezionato una perla che si è inscatta alle spalle del portiere azzurro. 

Quando siamo giunti al 25' di gioco il Palermo è avanti 1-0 sul Napoli. Ha segnato al 14' Lazaar con una conclusione magnifica da quaranta metri il cui rimbalzo insidioso ha beffato Rafael. Al 21' altra chance per i padroni di casa con Bolzoni che spreca a tu per tu con Rafael. 

La sfida tra Palermo-Napoli è cominciata da circa dieci minuti di gioco. Risultato ancora fermo sullo 0a0, possesso palla in favore dei partenopei, i rosanero attendono effettuando un buon pressing a centrocampo. All'ottavo minuto iniziativa di Vazquez con un cross per i siciliani ma Rafael intercetta senza problemi. 

Tutto è pronto per la partita di Serie A, anticipo serale della ventitreesima giornata. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali di Palermo-Napoli: ecco le decisioni dei due allenatori per il match del Barbera.  70 Sorrentino; 3 Rispoli, 4 Andelkovic, 19 Terzi, 7 Lazaar; 15 Bolzoni, 27 Rigoni, 8 Barreto; 21 Quaison, 20 Vazquez; 9 Dybala. A disposizione: 1 Ujkani, 5 Milanovic, 10 Joao Silva, 13 Emerson, 14 Della Rocca, 18 Chochev, 22 Ortiz, 28 Jajalo, 33 Daprelà, 89 Morganella, 96 Bentivegna, 99 Belotti. Allenatore: Giuseppe Iachini.  1 Rafael; 11 Maggio, 33 Albiol, 5 Britos, 3 Strinic; 8 Jorginho, 19 David Lopez; 7 Callejon, 17 Hamsik, 6 De Guzman; 9 Higuain. A disposizione: 45 Andujar, 15 Colombo, 4 Henrique, 23 Gabbiadini, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam, 77 Gargano, 88 Inler, 91 Zapata. Allenatore: Rafael Benitez.

Si affrontano due squadre che hanno nell'attacco il loro punto di forza. Da una parte la coppia rivelazione della stagione Vazquez-Dybala, dall'altra Higuain e una batteria di ali e trequartisti impressionante, tra cui Rafa Benitez deve ancora fare le proprie scelte, ma tra Hamsik, Callejon, Gabbiadini e De Guzman senz'altro si sceglie bene. Quindi entrambe le squadre dovranno da una parte sfruttare al meglio la forza offensiva, dall'altra saper reggere in difesa anche grazie al supporto del centrocampo, che sarà fondamentale per entrambe in fase di copertura. Chi saprà unire al meglio questi due aspetti quasi opposti, probabilmente avrà in mano la vittoria. 

Allo stadio 'Barbera' di Palermo va in scena la sfida tra Palermo-Napoli. I padroni di casa occupano la nona posizione in classifica a quota 30 punti, dovuti a 7 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte mentre la formazione azzurra si trova al terzo posto con 42 punti, frutto di 12 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte. I rosanero hanno possesso palla pari a 23'19'' mentre il Napoli 27'18''. Gli uomini di Benitez vedono maggiormente lo specchio della porta con una media di 6,7 conclusioni a partita contro 4,5 dei siciliani. Supremazia campana dal punto di vista della palle giocate con una media di 640,3 contro 533,6 del Palermo. Per quanto riguarda la precisione di esecuzione 70,0% Napoli mentre 63,1% per gli uomini di Iachini. Passiamo ora alla pericolosità in chiave offensiva: la compagine di casa vanta una percentuale pari a 48,1 contro 59,3 del Napoli.

Questa partita sarà l'anticipo delle ore 20.45 di sabato 14 febbraio per la ventitreesima giornata di Serie A. L'incontro che andrà in scena dallo stadio Renzo Barbera del capoluogo siciliano si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i rosanero e gli azzurri, grande sfida fra le due migliori squadre del Sud. Il Palermo insegue l'Europa, il Napoli vuole consolidare il terzo posto e attaccare il secondo.

Si gioca questa sera alle ore 20:45, allo stadio Renzo Barbera, la partita valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Un bellissimo derby del Sud, tra due piazze molto calde e passionali pronte a spingere due squadre che sono in linea con i loro obiettivi; il Palermo ha 30 punti, sostanzialmente ha già chiuso il discorso salvezza e adesso vuole provare l’incursione in zona Europa League (dove si era già trovato nei giorni gloriosi, ormai qualche anno fa). Il Napoli invece ha 42 punti, è terzo in classifica e ha ridotto il margine sulla seconda posizione a sole quattro lunghezze. I tifosi chiedono a gran voce lo scudetto, forse per quello siamo ancora un po’ distanti ma entrare in Champions League direttamente è diventato possibile, anche se bisognerà migliorare in continuità. Palermo-Napoli sarà diretta dall'arbitro Paolo Mazzoleni di Bergamo. All’andata era finita con uno spettacolare 3-3; le partite giocate a Palermo sono invece 26, i rosanero sono in netto vantaggio con 10 vittorie e 11 pareggi contro 5 vittorie del Napoli. Due di queste però sono arrivate nelle ultime due sfide: 3-1 e 3-0. Il Palermo non batte il Napoli al Barbera dall’aprile 2011: Balzaretti e Cesare Bovo ribaltarono il calcio di rigore segnato da Cavani. Il quale, naturalmente, è il grande ex della partita: a Palermo giocava attaccante esterno ma ai siciliani va dato il merito di averlo scoperto. Arrivato a Napoli, è esploso come goleador garantendo ai partenopei più di 100 gol in tre stagioni e diventando uno dei tre attaccanti più richiesti sul calciomercato europeo. Il Napoli, che lo aveva acquistato per un totale di 17 milioni, lo ha venduto per 64 milioni di euro. Tra gli altri doppi ex di questa partita ci sono Salvatore Aronica e Giuseppe Dossena, l’esterno argentino Mario Alberto Santana e e il difensore Leandro Rinaudo. Le vittorie consecutive del Napoli sono diventate quattro con il 3-1 rifilato all’Udinese; in mezzo è arrivata pure la quinta con il passaggio del turno in Coppa Italia e la terza semifinale nelle ultime quattro stagioni, con la possibilità di fare tris in questo torneo. Tra poco ripartirà anche l’Europa League; altra possibile modalità di tornare in Champions League, ma questo Napoli può ampiamente puntare anche al secondo posto in campionato. I punti recuperati alla Roma sono 6 nelle ultime giornate; aumenta perciò il rammarico per lo scontro diretto perso contro la Juventus, con un pareggio saremmo a -8 e con la vittoria addirittura a -5. L’inserimento dei nuovi arrivi Strinic e Gabbiadini è stato perfetto, tanto che Rafa Benitez nelle ultime due giornate si è permesso di lasciare in panchina l’intoccabile Callejon; più soluzioni e dunque maggiore turnover, che vuol dire avere una squadra più fresca. Adesso bisognerà assolutamente evitare i cali di concentrazione contro le piccole, che negli ultimi anni sono costati punti e obiettivi. Il Palermo ha perso due partite nelle ultime cinque; arrivava da un periodo fatto di nove gare senza sconfitte e quindi c’è sicuramente stato un calo nelle prestazioni. Va però detto che questo Palermo era stato costruito per salvarsi agevolmente, diciamo senza soffrire troppo; si è ritrovato a lottare per l’Europa e ci può stare che perda un po’ la brillantezza che ha mostrato a fine 2014. L’attacco gira sempre a meraviglia ma ogni tanto si evidenziano dei limiti tecnici che ci dicono perchè sarà comunque difficile che questa squadra raggiunga le prime sei posizioni. Nonostante ciò Beppe Iachini vuole mantenere alta la concentrazione e provare ad arrivare il più in alto possibile. A noi non resta dunque che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita del Barbera: la diretta di Palermo-Napoli, valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Palermo-Napoli sarà trasmessa da Sky Sport 1 (201), Sky SuperCalcio (205) Sky Calcio 1 (251) sui canali del satelilte; su Premium Calcio (370) e Premium Calcio HD (380) su quelli del digitale terrestre. Per tutti gli abbonati sarà disponibile la diretta streaming video grazie alle applicazioni Sky Go e Premium Play, che si possono attivare su PC, tablet e smartphone. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli della Lega e cioè facebook.com/serieatim e su Twitter @SerieA_TIM, poi quelli delle due squadre in campo questa sera. Per il Palermo abbiamo facebook.com/palermocalcioit e @palermocalcioit, per il Napoli ci sono invece facebook.com/SSCNapoli e @sscnapoli.