BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Varese-Livorno (risultato finale 0-1) info streaming e tv: sorridono gli uomini di Gelain. (Serie B, oggi 14 febbraio 2015)

Varese Livorno, dove seguirla in streaming video e diretta tv: allo stadio Franco Ossola va in scena alle ore 15 di oggi la partita della 26^ giornata del campionato di Serie B 2014-2015

(dall'account Twitter @OffASVarese1910) (dall'account Twitter @OffASVarese1910)

Basta il super gol di Siligardi al Livorno per vincere a Varese contro la formazione di casa e mantenere il terzo posto in classifica ma soprattutto avvicinarsi a Bologna e Carpi, entrambe fermate in casa. La formazione di Gelain è anche fortunata nella prima frazione visto che il Varese di Bettinelli non riesce a trovare il gol del vantaggio e nella ripresa non mostra una reazione convincente.

Super-gol di Siligardi: proprio nel momento in cui il Varese aveva preso fiducia arriva il gol che cambia il risultato dopo una strepitosa iniziativa personale di Siligardi che dopo una serpentina che fa secchi due uomini scarica in rete il pallone dell'uno a zero.  

Varese-Livorno è ancora ferma sul risultato di 0-0, ma la partita è decisamente vibrante e spettacolare da vedere. Anzitutto è maschia perchè di ammoniti ce ne sono già stati quattro (tre nel Varese, uno nel Livorno), e proprio pochi minuti fa il Livorno è andato in una doppia occasione vicinissimo al vantaggio prima con Vantaggiato che tira una sassata all'incrocio che esalta Perucchini in tuffo e poi con Emerson che dopo un batti e ribatti fa partire un bolide che termina di poco alto. 

Tutto è pronto per la partita di Serie B. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali di Varese-Livorno: ecco le decisioni dei due allenatori. VARESE: Perucchini; Luoni, Rea, Borghese, Rossi; Fiamozzi, Corti, Capezzi, Zecchin; Neto Pereira, Lores Varela. A disposizione: Birighitti, Blasi, Osuji, Capello, Forte, Barberis, Simic, Jebbour, Jakimovski. Allenatore: Stefano Bettinelli. LIVORNO: Mazzoni; Ceccherini, Emerson, Gonnelli; Maicon, Jelenic, Luci, Appelt, Lambrughi; Vantaggiato, Siligardi. A disposizione: Bastianoni, Strasser, Gemiti, Empereur, Belingheri, Moscati, Rivas, Galabinov, Rafati. Allenatore: Ezio Gelain 

Si affrontano oggi alle ore 15.00 la squadra di Bettinelli e quella di Gelain per la ventiseiesima giornata di Serie B. Le due squadre si disporranno rispettivamente con un 4-4-2 e un 3-4-1-2. La chiave tattica del match la vedremo in mezzo al campo dove Gelain cerca sempre di avere superiorità numerica. Posizionerà Luci, Gabriel e Belinghieri che andranno a scontrarsi con Jakimovski e Corti. Sarà importante capire se Forte tornerà dietro a dare una mano in fase di non possesso altrimenti il Varese potrebbe avere dei problemi anche perchè oltre a essere tre contro due potrebbe aumentare ancora il divario numerico la posizione di Siligardi sempre pronto a venire dietro anche in fase di possesso.

La squadra piemontese registra un maggiore possesso palla medio a partita, 24'26'' contro i 22'06'' del Cittadella che si trova al penultimo posto in questa classifica statistica. D'altra canto i padovani producono più tiri nello specchio della porta avversaria: 4,7 contro i 4,4 della Pro Vercelli. L'altra graduatoria che vede sopra la Cittadella, se pur di poco, è l'indice di pericolosità: 46,2% contro il 44,7% della Pro Vercelli. Non a caso i granata hanno segnato 5 gol in più, 32 contro i 27 della Pro che viceversa ha ne ha incassati 5 in meno (32-37). Il divario statistico più largo si riscontra nella supremazia territoriale ovvero i minuti di possesso palla nella metacampo avversaria: nona la Pro Vercelli con 9'52'', terzultimo il Cittadella con 8'08''. Top scorers: al bomber della Pro Vercelli Ettore Marchi, autore di ben 13 gol in campionato, il Cittadella oppone il trio Coralli-Sgrigna-Gerardi che sinora ha prodotto 20 reti (rispettivamente 8-7-5).

Si gioca alle ore 15 di questo pomeriggio, presso lo stadio Franco Ossola, la partita valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B 2014-2015. Una sfida che all’andata era terminata 1-0 per i labronici grazie al gol realizzato da Daniele Vantaggiato; sulla panchina del Livorno c’era ancora Carmine Gautieri che è uno degli ex di questa partita, avendo allenato il Varese nella scorsa stagione (arrivato a fine novembre, esonerato a metà marzo) e il Livorno fino al 4 gennaio di quest’anno. Varese-Livorno sarà diretta dall'arbitro Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore (34 anni), assistito dai guardalinee Colella e Borzomì e dal quarto uomo Pairetto. La situazione di classifica vede il Varese in terzultima posizione: 27 punti come Catania (che ha un partita da recuperare) e Cittadella, ma sul campo sarebbero 30 (c’è la penalizzazione) e oggi i lombardi sarebbero salvi. Il Livorno invece è terzo, con 40 punti; quasi certamente giocherà i playoff ma l’obiettivo principale della squadra erediata da Ezio Gelain è quello di andare direttamente in Serie A (per quello bisogna recuperare 4 punti al Bologna). Nelle ultime cinque giornate il Varese ha ottenuto due vittorie e due pareggi, perdendo in casa contro il Carpi; sono soltanto due le sconfitte al Franco Ossola, dove il rendimento è più che dignitoso (6 vittorie e 5 pareggi, 23 gol segnati). Il problema risiede fuori casa, e ovviamente in una situazione economica traballante che lascia incertezze sul futuro. Ciononostante la squadra sta provando a salvarsi e lo scorso sabato è arrivato un pari in extremis contro la Pro Vercelli, grazie al gol di Martino Borghese. Neto Pereira (8) è il bomber di una squadra che a gennaio si è profondamente modificata: via Lupoli, Bastianoni e Rivas (gli ultimi due proprio a Livorno), dentro Osuji (un ritorno), il portiere australiano Perucchini e altri elementi come Jakimoski, Alessandro Capello e Ignacio Lores Varela. Fuori Luigi Falcone, che si è appena infortunato (due settimane di stop), Neto in dubbio. Il Livorno ha ottenuto tre vittorie e una sconfitta (a Latina) da quando è arrivato Ezio Gelain; in questa serie ha inflitto la prima sconfitta interna alla capolista Carpi e ha realizzato la bellezza di 13 gol. Ne ha però subiti 8, dunque si va ancora alla ricerca di equilibrio. In trasferta si fatica: 3 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte con appena 13 gol segnati e 16 subiti. Dal calciomercato di gennaio è arrivato, oltre ai due giocatori di cui sopra, il centrocampista Gabriel Appelt Pires; ha invece salutato Aniello Cutolo, andato alla Virtus Entella. Capocannoniere Daniele Vantaggiato, con 12 gol. Per oggi sono squalificati Bernardini e Biagianti. Varese e Livorno si sono affrontate in tre delle quattro stagioni precedenti: il bilancio parla di un pareggio (1-1) e due vittorie del Livorno (2-0 e 3-1). La diretta di Varese-Livorno sarà su Sky Calcio 7 (numero 257); per chi volesse rimanere aggiornato su tutte le altre partite delle ore 15 di oggi è a disposizione Diretta Gol Serie B, sui canali Sky Sport 1 (201) e Sky SuperCalcio (205) con interventi live da tutti i campi. La stessa cosa avverrà su Mediaset Premium, dove non è prevista la diretta integrale della partita ma c’è il programma Diretta Premium Serie B su Premium Calcio (numero 370). Sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.30) radiocronaca della partita all’interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto Serie B, in onda dalle 14.50 alle 17; infine potete rivolgervi alle pagine ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter. Per il Varese ci sono facebook.com/A.S.Varese1910 e @OffASVarese1910, per il Livorno invece i canali sono facebook.com/OfficialLivornoCalcio e @LivornoCalcio.

© Riproduzione Riservata.