BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Genoa-Verona: orario diretta tv, quote. I protagonisti (Serie A 2014-2015, 23^ giornata)

Probabili formazioni Genoa-Verona: le ultime notizie su moduli e titolari della partita della ventitreesima giornata di Serie A, l'orario diretta tv e le quote per i pronostici

Diego Perotti (Infophoto)Diego Perotti (Infophoto)

Studiamo quali possono essere i protagonisti di questa interessante sfida delle ore 15. Come al solito abbiamo selezionato un giocatore per squadra, vediamo quali sono. A centrocampo sarà lotta vera, e allora la qualità di questo ragazzo può essere molto utile. Soprattutto, Bertolacci può fare la differenza anche in zona gol, dove il Genoa può avere qualche problema visto che Niang non ha tanti gol nelle corde, Perotti men che meno e Iago Falque non è un bomber. Ha già dimostrato di saper segnare, contro il Verona può essere ancora decisivo sgravando peraltro Rincon dai compiti di regia. Una possibile storia di rivalsa. Nell’estate 2010 Tachtsidis arrivava in Italia, nel Genoa: aveva 19 anni e tante speranze di sfondare. Eppure il Grifone lo diede subito al Cesena; da lì Grosseto e Verona in Serie B, esploso con gli scaligeri è passato subito alla Roma: oggi gioca contro la sua ex squadra e per lui può essere una bella occasione di riscatto, pur se sono già passati cinque anni. 

Probabili formazioni Genoa-Verona: ci sono quattro giocatori assenti nelle due formazioni che si sfidano oggi pomeriggio. Per il Genoa sono sempre fuori Marchese e Tino Costa: il primo si è rotto il menisco, il secondo appena arrivato si è lesionato il retto femorale di sinistra. Nel Verona sono invece assenti Guillermo Rodriguez - trauma muscolare alla coscia sinistra - e Jacopo Sala che ha una lesione distrattiva del quadricipite femorale sinistro. Ha lavorato a parte anche Obbadi.

Genoa-Verona: si gioca oggi alle ore 15.00 allo stadio Luigi Ferraris di Marassi la partita Genoa-Verona, valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Riflettori puntati sulla squadra di casa, che occupa il settimo posto e dunque è ancora in piena lotta per un posto nelle prossime Coppe europee, che sarebbero un traguardo straordinario: Genoa d'alta quota, mentre il Verona non naviga in ottime acque e ha bisogno di fare punti per non farsi risucchiare nei bassifondi. Arbitra il signor Damato della sezione di Barletta; diamo adesso uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Genoa-Verona: ultime notizie, orario diretta tv e quote per i pronostici.

Potrete seguire la diretta di Genoa-Verona sui canali Sky Calcio 5, che trovate al numero 255 del satellite, oppure Mediaset Premium Calcio 4, numero 374 del digitale terrestre. 

Per la partita Genoa-Verona le quote GazzaBet ci danno le seguenti indicazioni: segno 1 (vittoria Genoa) a 1,85; segno X (pareggio) a 3,45; segno 2 (vittoria Verona) a 4,20. Favoriti dunque nettamente i rossoblù, anche grazie al fattore campo oltre che ai numeri della classifica.

Rilanciato dalla vittoria contro il portafortuna Lazio, il Genoa in difesa ritrova Burdisso, che ha scontato la sua squalifica. Al suo fianco ci saranno Roncaglia e De Maio per una retroguardia a tre nel 3-4-3 che il mister Gian Piero Gasperini dovrebbe schierare a Marassi. Anche a centrocampo potrebbero esserci novità, in particolare il debutto dal primo minuto di Bergdich (favorito su Rincon) sulla fascia sinistra, mentre dall'altra parte agirà Edenilson e in mezzo dovremmo vedere la coppia formata da Bertolacci e Kucka. In attacco continua l'emergenza per un reparto che è stato stravolto: la notizia migliore è che Perotti è tornato dalal lunga squalifica, dunque sarà il numero 10 a guidare il reparto avanzato, assistito da Iago Falque che ormai è una certezza e dal nuovo acquisto Niang.

Il modulo di Andrea Mandorlini dovrebbe essere un aggressivo 4-3-3: Hellas coraggioso in casa del Genoa, un messaggio chiaro in un momento non facilissimo per i gialloblù. Cominciamo dunque dall'attacco, dove certamente Luca Toni sarà la punta centrale, che dovrebbe essere affiancato da Juanito Gomez a destra e da Christodoulopoulos a sinistra, anche se non va ancora esclusa l'ipotesi legata a Nico Lopez. In difesa dovrebbe esserci spazio a destra per Eros Pisano (attenti però a Martic), arrivato in gennaio dal Palermo; dall’altra parte Brivio, con Rafa Marquez a comandare una difesa che sarà completata da Moras al fianco dell'ex Barcellona. A centrocampo potrebbe essere confermato l’ex Leandro Greco, che spalleggerà il regista Tachtsidis e Hallfredsson.