BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Shakhtar Donetsk-Bayern Monaco (0-0): i voti della partita (Champions League 2014-2015 andata ottavi)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)  (dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

LE PAGELLE DI SHAKHTAR DONETSK-BAYERN MONACO (0-0): I VOTI DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015, ANDATA OTTAVI) - Il Bayern Monaco si ferma a Leopoli. Merito dello Shakhtar di Lucescu che ferma sullo 0-0 in casa i bavaresi. Tutto rimandato dunque alla gara di ritorno dove per gli uomini di Guardiola sarà obbligatorio vincere. VOTO SHAKHTAR DONETSK: 7 Gli uomini di Lucescu mettono in mostra un ottimo atletismo combinato a grinta e concentrazione. Ne viene fuori una prestazione impressionante. La macchina Bayern non è poi così inarrestabile… CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLO SHAKHTAR DONETSK VOTO BAYERN MONACO: 5 La squadra incontra più difficoltà del previsto. Non riesce a mantenere la calma appropriata sbagliando molto e perdendo ben presto la tranquillità necessaria per venir fuori da una gara complicata. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL BAYERN MONACO VOTO SIGN. UNDIANO MALLENCO (ARBITRO): 6,5 Inizialmente prova a lasciar giocare poi l’andamento del match gli fa cambiare idea. Mantiene l’ordine con carattere non disprezzando l’uso dei cartellini.

LE PAGELLE DI SHAKHTAR DONETSK-BAYERN MONACO (CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015, ANDATA OTTAVI): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Shakhtar Donetsk – Bayern Monaco ha chiuso il primo tempo sul parziale di 0-0. Lucescu per tentare un’impresa apparentemente impossibile sceglie il 4-4-2. In porta Pyatov, difesa composta da Srna, Kucher, Rakitskyi e Schevchuv, mentre a centrocampo si sistemano Fred, Fernando, Douglas Costa e Alex Texeira. In attacco spazio a Taison e Luiz Adriano. Pep Guardiola per la sfida odierna sceglie di schierare i suoi con il 3-4-3, da qualche mese simbolo di resilienza e densità. Il tecnico catalano deve rinunciare a Benatia, fuori per un guaio muscolare, Lahm, Thiago Alcantara e Javi Martinez. Tra i pali il solito Neuer, trio difensivo formato da Bernat, Boateng e Rafinha con Xabi Alonso nel ruolo di play maker basso a ridosso della linea difensiva. Schweinsteiger, centrocampista centrale, è affiancato da Alaba e Ribery, mentre il tridente offensivo è composto da Robben, Gotze e Muller. Soltanto panchina per Lewandowski. Arbitra lo spagnolo Undiano Mallenco. Ritmi intensi a Leopoli fin dal fischio d’inizio. Il Bayern, come prevedibile, prova a fare la partita spingendo gli avversari verso la propria porta. I bavaresi nei primi due minuti creano due importanti occasioni. La prima non viene capitalizzata da Rafinha che preferisce tirare da fuori area piuttosto che avanzare a campo aperto. Poco dopo, Schweinsteiger si inserisce bene in area mancando per poco l’appuntamento con il gol. Al settimo minuto Robben ci prova con un tiro al volo da schema su corner, ma la conclusione desta perplessità. L’olandese, tra i più attivi nei primi minuti di gioco, dopo aver fatto fuori 3-4 avversari verticalizza in area per Muller che calcia male graziando Pyatov. Lo Shakhtar dopo una prima fase di panico e smarrimento assume coraggio pressando alto e mettendo aggressività e temperamento nei contrasti a centrocampo. I giocatori del Bayern di fronte ai numerosi problemi in fase di manovra si innervosiscono parecchio. Così Mallenco ammonisce Rafinha e Xabi Alonso. Il primo squillo dei padroni di casa arriva a metà tempo. Rakitskyi ci prova con una rasoiata da fuori area neutralizzata da Neuer. Gli ospiti rispondono con un tiro di Ribery da fuori area seguente a una rapida percussione di Robben. Nel finale, Srna salva il risultato anticipando provvidenzialmente Gotze lanciato in profondità da Muller. MIGLIORE IN CAMPO SHAKHTAR DONETSK: SRNA 7 PEGGIORE IN CAMPO SHAKHTAR DONETSK: SCHEVCHUK 5,5 MIGLIORE IN CAMPO BAYERN MONACO: ROBBEN 6,5 PEGGIORE IN CAMPO BAYERN MONACO: RAFINHA 5 (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)


  PAG. SUCC. >