BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Basilea-Porto (1-1): i voti della partita (Champions League 2014-2015, andata ottavi)

(dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)(dall'account Twitter ufficiale @ChampionsLeague)

Porto

E’ poco impegnato dagli avversari. Sbaglia i tempi dell’uscita in occasione del gol.

A parte il gol di Gonzalez dove viene sorpreso insieme a Marcano gioca una buona gara e si rende pericoloso anche con i suoi colpi di testa anche sui calci piazzati.

Si fa bruciare da Gonzalez sul gol. Per il resto fatica poco e gioca una partita senza alti né bassi.

Viene bloccato prima da Gonzalez e poi da Callà e non riesce a dare una mano in fase offensiva alla squadra. Anche in fase difensiva lascia spesso a desiderare.

Nel primo tempo è il più pericoloso in attacco con le sue conclusioni dalla distanza. Nella ripresa è freddo dal dischetto e mette in discesa la qualificazione per il Porto.

Nel primo tempo sbaglia continuamente in mezzo al campo, tra lanci maldestri e falli inevitabili. Nella ripresa si riprende e riesce a segnare pure un gol, successivamente annullato, ma la sua prestazione nel complesso è insufficiente.

Nel corso di tutta la partita va a folate, ma quando si accende manda spesso in tilt la difesa elvetica.

Viene schierato a sorpresa a centrocampo, non riuscendo a esprimere le sue caratteristiche e non si rendendosi quasi mai pericoloso in fase d’attacco.

DAL 60’ QUARESMA 6,5: Entra e cambia il volto alla squadra. Manda spesso in difficoltà i malcapitati difensori del Basilea e riesce a procurarsi il rigore decisivo.

Finisce troppe volte in fuorigioco sui lanci dei compagni, ma gioca una partita sufficiente senza eccellere mai nelle sue giocate.

DALL’81’ QUINTERO: S.V.

Grande personalità del giovane centrocampista spagnolo. Imposta e si dimostra un osso duro anche in fase difensiva.

Partita deludente del colombiano. Da lui ci si aspettava di più e a parte qualche buona giocata non si rende mai veramente pericoloso in attacco.

All.LOPETEGUI 6: La sua squadra gioca bene e riesce ad imporsi sugli avversari nel gioco per tutti i 90 minuti, ma non nel risultato. La sua squadra produce poco rispetto alle potenzialità dei singoli giocatori, ma riesce comunque a segnare con un calcio di rigore che fa ben sperare per la partita in casa.

 

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.