BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Australian Open 2015/ Tennis, Novak Djokovic: vittoria annunciata su Murray, che ricompone i Big Four (ma non come prima)

(dall'account facebook.com/AustralianOpen) (dall'account facebook.com/AustralianOpen)

un solo Slam vinto (Wimbledon) dei 20 giocati da allora, e chissà se lo svizzero trionferà ancora prima di smettere. In questo torneo ha perso da Seppi al terzo turno: può capitare a tutti per carità, ma se avete bene in mente il Federer che non aveva avversari sul circuito capirete quanto tempo sia passato. E qui si potrebbe aprire un’altra domanda, cioè quanto i numeri siano influenzati dalla qualità di chi affronti, e quanto invece dipendano dalla tua grandezza. Diciamolo subito: è un quesito al quale è impossibile rispondere, o forse una risposta anche solo abbozzata c’è ma è pane per denti che vogliano masticare a fondo e oltre il consentito. A chi scrive basta osservare questi campioni in campo, e poi magari a bocce ferme e carriere finite se ne potrà parlare. Le cartoline rimaste dagli Australian Open 2015 sono tante, ma ne scegliamo giusto un paio: intanto lo scontro tra fidanzate Ester Satorova-Kim Sears, durante la semifinale Berdych-Murray. Tensione in campo (è scappata qualche parola di troppo) e tensione sulle tribune, dove le due future spose, pare (di fatto si tratta di letture di labiale non confermate dalle dirette interessate) si sono sfidate a colpi di insulti ai rispettivi avversari di giornata, mentre le televisioni si divertivano a confrontare gli anelli di fidanzamento. E poi ovviamente lo splendido trionfo di Simone BolelliFabio Fognini, di cui parliamo a parte, che rilancia in pieno il tennis italiano. Al momento per un breve periodo; sta ora a loro due proseguire la storia. 

(Claudio Franceschini) 

© Riproduzione Riservata.