BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Juventus-Atalanta (risultato finale 2-1) info streaming e tv: vittoria sofferta (20 febbraio 2015, Serie A)

Diretta Juventus Atalanta, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Venerdì 20 febbraio

Foto Infophoto Foto Infophoto

Risultato finale tra Juventus e Atalanta che si fissa sul 2-1, con una grande sofferenza da parte dei bianconeri nel finale. Vittoria importante in vista di Dortmund per i bianconeri, ennesima bella prestazione che non trova corrispettivo nei punti a fine gara per i nerazzurri.

Juventus-Atalanta è ancora sul risultato di 2-1, ma un piccolo colpo di scena scuote una partita che sembrava aver trovato una certa inerzia. Al 74' minuto il cambio tra Llorente e Morata è occasione per un acceso confronto tra il team manager della Jvuentus e l'allenatore dell'Atalanta Colantuono, che prosegue a lungo nella sua invettiva: per l'arbitro è troppo e la partita del tecnico orobico finisce qui  

Inizio ripresa con una grande Atalanta che ruggisce contro una Juventus che ne gestisce molto bene la sfuriata. Non va mai in affanno, le manovre offensive nerazzurre non arrivano mai alla conclusione. Dopo cinque minuti di gioco brutta tegola per i ragazzi di Colantuono: si infortuna Zappacosta (un profondo taglio per lui) e deve essere sostituito. La Juventus affonda con veemenza e dopo un bel cross di Caceres arriva il colpo di testa di Pogba a porta sguarnita, Sportiello si materializza dal nulla e sventa la minaccia. Dopo poco un contatto tra Scaloni e Marchisio genera un principio di rissa, giallo per il numero 8 bianconero

Risultato che cambia ancora tra Juventus e Atalanta dapprima con un gol di Llorente che sulle prime pare viziato da una posizione di netto fuorigioco di Tevez, ma che l'arbitro convalida considerando la posizione ci Cigarini che - ma le immagini non aiutano - non sale celermente dopo l'esecuzione del corner. Il raddoppio è splendido con un tiro da fuori che si insacca a fil di palo 

Fiammata incredibile degli ospiti e risultato che cambia: ora Juventus 0 Atalanta 1. Frenetica succesione di eventi con l'Atalanta che prima sfiora il gol con una conclusione debole e centrale di Baselli (posizione di fuorigioco, ma Irrati vede molto bene che il passaggio che lo lancia è in realtà un retropassaggio bianconero). Sul successivo angolo, seguito alla prodezza di Buffon svetta Migliaccio e riesce a mandare la palla al di là della linea di porta avversaria. Buffon prova a smanacciarla fuori, ma è dentro di un metro buono. Questa volta il gol viene convalidato. Sul capovolgimento di fronte bellissima combinazione Pogba-Tevez-Pereyra con il tiro neutralizzato con grande bravura dall'estremo difensore dell'Atalanta Sportiello 

Risultato ancora di 0-0 tra Juventus e Atalanta, ma i bianconeri pian piano stanno alzando il ritmo della gara. La squadra di Allegri gioca con un baricentro piuttosto alto, ma non corre pericoli contro un'Atalanta che sembra un po' sulle gambe e molto più reattiva in fase di ripiegamento che non in proiezione offensiva. I bianconeri impegnano Sportiello solo con un colpo di testa fiacco di Llorente, per il resto fanno fatica a liberarsi per il tiro e si comincia a valutare la soluzione da fuori di Pogba che tante volte ha tolto le castagne dal fuoco alla Vecchia Signora 

Diretta Juventus-Atalanta: comunicate le formazioni ufficiali della partita che aprirà la ventiquattresima giornata di campionato. Nella Juventus la sorpresa è l'ex Padoin, schierato a sinistra al posto dell'annunciato De Ceglie, l'Atalanta invece si schiera con il solito 4-4-1-1 in cui Zappacosta e Dramé partono come ali di centrocampo, ed Emanuelson dietro l'unica punta Denis. JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini, Padoin; Marchisio, Pirlo, Pogba; Pereyra; Tevez, Llorente In panchina: Storari, Rubinho, Lichtsteiner, Barzagli, Ogbonna, De Ceglie, Evra, Sturaro, Pepe, Morata, Coman, Matri Allenatore: Massimiliano Allegri ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello; Bellini, A.Masiello, Migliaccio, Scaloni; Zappacosta, Cigarini, Baselli, Dramé; Emanuelson; Denis In panchina: Avramov, Scaloni, D'Alessandro, Grassi, Kresic, A.Gomez, Bianchi, Frezzolini, Boakye Allenatore: Stefano Colantuono Arbitro: Massimiliano Irrati (sezione di Pistoia) 

Diretta Juventus-Atalanta: alcuni ex tra le due squadre. Dalla parte della Juventus c'è Simone Padoin che si affermato in Serie A con la maglia dell'Atalanta, dal 2007 al 2012. Dall'altra parte anzitutto Guglielmo Stendardo, che la Juventus prelevò in prestito dalla Lazio nel gennaio 2008 (non fu poi riscattato): per lui 5 presenze e 1 gol con la maglia bianconera. Poi il difensore Andrea Masiello, passato dalle giovanili della Juventus ed esordiente in Serie A con la casacca juventina, nella sfida contro l'Inter del 20 aprile 2005. Infine Richmond Boakye, punta ghanese classe 1993 ancora di proprietà della Juventus e in prestito all'Atalanta. 

Alcune cifre delle due squadre a confronto. La Juventus e superiore a tutte le squadre del campionato per tiri nello specchio avversario a partita (6,6, gli stessi del Napoli) ed indice di pericolosità (64%), un parametro che misura la qualità e quantità degli attacchi considerando più variabili (possesso palla, verticalizzazioni, tiri, occasioni da gol). L'Atalanta invece ha i suoi migliori numeri alle voci supremazia territoriale (possesso palla nella metacampo avversaria, quattordicesima con 9'06'' per gara) e percentuale di passaggi riusciti (sedicesima con il 60,9%). A livello individuale spiccano i 6 assist vincenti di Carlos Tevez, che giusto oggi rientra dalla squalifica: nell'Atalanta il miglior assistman è Luca Cigarini a quota 3. Tevez comanda anche la classifica marcatori con 14 gol mentre all'Atalanta stanno un pò mancando le reti di Denis, attualmente a 4. Il top scorer dei bergamaschi è Maxi Moralez con 5 gol: El Frasquito è però indisponibile causa infortunio per la sfida dello Juventus Stadium.

La formazione bergamasca dovrà puntare sull'aggressività per togliere respiro e bloccare le vie di passaggio alla Juventus, come ha fatto il Cesena nell'ultima giornata. Servirà una partita molto dispendiosa da parte dell'Atalanta e per questo giocatori come Migliaccio o Carmona saranno importanti a centrocampo. Emanuelson potrebbe partire titolare dietro l'unica punta e potrebbe dare una mano con movimenti ad elastico, indietro e compattare la zona centrale e avanti per offrire un appoggio all'attaccante (presumibilmente Denis). Attenzione alle fasce: nella Juventus dovrebbe ri-esordire dal 1' De Ceglie che potrebbe vedersela con Zappacosta, tra i più in forma nelle ultime partite. Dall'altra parte D'Alessandro (se giocherà) dovrà cercare di tenere Caceres (meno offensivo di Lichtstiner) sulla difensiva.

Questa partita sarà l'anticipo delle ore 20.45 di venerdì 20 febbraio che aprirà il programma della ventiquattresima giornata di Serie A. L'incontro che andrà in scena allo Juventus Stadium di Torino si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i bianconeri, primi in classifica e proiettati verso la Champions League, e i nerazzurri bergamaschi alla ricerca di un risultato a sorpresa. Se siete tifosi della Juventus, vi ricordiamo anche che il canale tematico J Tv (canale numero 231 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte juventino.

Alle ore 20:45 di questa sera si gioca la partita diretta dall'arbitro Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia e valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si anticipa ad un inusuale venerdì perchè è tornata la Champions League; la Juventus è impegnata nell’andata degli ottavi di finale e allora la Lega Calcio, come succedeva già nel corso della fase a gironi, sposta questa partita per consentire ai bianconeri di prepararsi al meglio. Dal punto di vista della classifica la Juventus arriva a questo impegno da capolista, con 54 punti e un +7 sulla seconda; l’Atalanta invece ha 23 punti e ha soltanto 3 lunghezze di vantaggio sulla terzultima posizione. Sono tante le sfide tra Juventus e Atalanta; un incrocio favorevole per i padroni di casa, che hanno vinto gli ultimi quattro impegni con un totale di 9 gol realizzati e 2 subiti. Particolarmente emozionale quello del 13 maggio 2012: la Juventus festeggiava il primo scudetto di Antonio Conte allenatore ma soprattutto dava l’addio ad Alessandro Del Piero, che giocava (con gol) l’ultima partita casalinga con il club (avrebbe chiuso del tutto con la finale di Coppa Italia). L’ultima volta in cui la Juventus non ha battuto l’Atalanta in casa risale al 2-2 del maggio 2009; di Cigarini e Pellegrino le reti dell’Atalanta, di Iaquinta e Zanetti quelle della Juventus. Fu l’ultima di Claudio Ranieri in panchina: arrivò l’esonero e per le due gare che restavano arrivò Ciro Ferrara. L’Atalanta a Torino non vince dall’ottobre del 1989: decide un gol di Claudio Caniggia e quella era la seconda vittoria consecutiva per gli orobici a Torino (l’altra sempre per 0-1). Gli ex sono tanti, perchè i rapporti tra queste due società sono sempre stati ottimi: negli ultimi tempi sono passati dall’Atalanta alla Juventus Simone Padoin e Federico Peluso, il percorso inverso lo ha fatto la scorsa estate Richmond Boakye. In passato Cesare Prandelli ha giocato in entrambe le squadre (ha fatto poi cose importantissime come allenatore dell’Atalanta, soprattutto con le giovanili) così come Marino Magrin; Gaetano Scirea, uno dei grandissimi nella storia della Juventus, è cresciuto nell’Atalanta e vi ha fatto il suo esordio nel calcio che conta, Marcello Lippi ha avuto Bergamo come tappa di formazione da tecnico. Antonio Conte ha fatto il suo esordio come allenatore di Serie A nell’Atalanta, ma la sua esperienza è durata poco e l’addio non è stato dei migliori. La Juventus che inizia a pensare alla Champions League imminente deve prima porre rimedio al pareggio di Cesena; Massimiliano Allegri si è arrabbiato tantissimo per come la squadra ha approcciato la partita e per come ha sprecato l’occasione di portarsi a +9 sulla Roma. Al di là del rigore sbagliato da Vidal (il secondo in questa stagione), la Juventus è scesa in campo come dando per scontata la vittoria, e ha pagato; tecnicamente non è cambiato nulla ma è chiaro che prestazioni simili possono risultare molto più dannose in altri momenti della stagione. In casa le cose sono diverse; la Juventus solo quest’anno ha vinto 9 partite allo Stadium pareggiandone due, e se anche ha interrotto a 25 la sua striscia di vittorie può dire che tra queste mura si sente sicurissima, come dimostrano anche i 30 gol segnati e i 6 subiti (su un totale, rispettivamente, di 49 e 12). Tuttavia, come detto, i due pareggi esterni consecutivi preoccupano più che altro per la possibilità che questa squadra perda la concentrazione pensando di aver già vinto, o sottovaluti determinati impegni. Come può essere sottovalutato questo; l’Atalanta arriva da due vittorie consecutive e ha vinto soltanto due delle ultime otto gare giocate. La squadra di Stefano Colantuono fa un passo avanti e due indietro; la formula con due punte per il momento non paga dividendi e le difficoltà offensive permangono. La sintesi della stagione dell’Atalanta può essere letta nella partita di Firenze, persa 3-2: la squadra ha alternato cose bellissime a errori piuttosto marchiani che sono costati un punto importante e forse qualcosa di più. Il bilancio esterno parla di 2 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte con 7 gol realizzati e 15 subiti (il totale è 20 e 33). Non ci resta dunque che metterci comodi e stare a vedere come andrà a finire questa partita dello Juventus Stadium: vedremo se la Juventus saprà concentrarsi sul campionato senza pensare alla Champions League o se l’Atalanta saprà sfruttare il momento prendendosi dei punti preziosissimi. La parola passa allora senza indugio al campo: la diretta di Juventus-Atalanta, valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Juventus-Atalanta sarà trasmessa da Sky SuperCalcio (205) e Sky Calcio 1 (251) sui canali del satellite, mentre non è prevista sui canali del digitale terrestre. Gli abbonati avranno a disposizione in modo gratuito lo streaming video, attivando su PC, tablet o smartphone l’applicazione Sky Go. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli della Lega e cioè facebook.com/serieatim e su Twitter @SerieA_TIM, poi quelli delle due squadre in campo oggi. Per la Juventus abbiamo facebook.com/Juventus e @juventusfc, per l’Atalanta ci sono invece facebook.com/atalantabc e @Atalanta_BC.