BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Milan-Cesena (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 24^ giornata)

Pagelle Milan-Cesena: i voti della partita di Serie A valida per la ventiquattresima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori a San Siro: tutti i giudizi per il Fantacalcio

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il Milan batte 2-0 il Cesena grazie ai gol di Bonaventura e Pazzini (su rigore) e torna a vincere, salendo a quota 33 in classifica e migliorando la sua posizione pur soffrendo; il Cesena invece resta a quota 16 al penultimo posto, ma conferma alcune delle cose positive che aveva mostrato la scorsa domenica contro la Juventus. Ottima gestione di gara. Annulla il gol di Poli per fuorigioco di Destro; ok la concessione del rigore al Milan nel finale e giusti i cartellini estratti.

Un Milan in piena crisi di identità ospita a San Siro un Cesena alla disperata caccia di punti salvezza per evitare l'onta della retrocessione. Ma l'allarme rosso non suona soltanto per gli emiliani visto che anche i rossoneri stanno vivendo un momento piuttosto delicato sia per quanto riguarda la classifica ma anche per l'infermeria preoccupantemente stracolma; Inzaghi è stato costretto addirittura a convocare ben quattro ragazzi della Primavera (Gori, Donnarumma, De Santis e Felicioli). Il Milan, stando alle formazioni ufficiali, scende in campo con il 4-3-1-2 accantonando sia il progetto iniziale del 4-3-3 sia quello appena abbozzato del 4-2-3-1. Ad affiancare Destro nel ruolo di prima punta troviamo Menez mentre a centrocampo torna Montolivo; in difesa - reparto in emergenza totale - Bonera si accomoda a destra, Rami e Bocchetti sono i centrali con Antonelli dalla parte opposta. In porta, a sostituire lo squalificato Diego Lopez, troviamo il veterano Abbiati. Passando al Cesena si nota come Di Carlo non abbia modificato più di tanto la formazione rispetto all'ultima gara disputata contro la Juventus preservando il nucleo forte dell'undici emiliano: confermatissimi Djuric, Defrel e Brienza. Il Milan parte subito a mille spingendo sull'acceleratore sin dai primi minuti: dopo 1' sono già due i corner guadagnati dalla squadra meneghina. Sugli sviluppi del secondo i rossoneri trovano la via del gol con Poli (6,5) ma l'assistente di Tommasi annulla per fuorigioco. Ricostruiamo l'azione: il Cesena allontana il tentativo dalla bandierina, sulla ribattuta Bonaventura (7) calcia in porta trovando una corta respinta di Leali (6). Il più lesto di tutti a raccogliere il pallone è Poli che insacca con un preciso colpo di testa. L'esultanza del centrocampista è però vana perché sul tiro di Bonaventura, Destro (5) viene colto in posizione irregolare. Dopo la sfuriata iniziale del Milan, si fa notare anche il Cesena. Al 14' discesa di Giorgi (6,5) sulla destra che mette in mezzo un traversone velenoso sul quale per poco Ze Eduardo (5,5) non trova l'impatto vincente: decisiva l'azione di disturbo di Bonera (6). Il Milan si porta in vantaggio al 23' grazie a Bonaventura al quarto gol stagionale: azione di Antonelli (6) che scarica per il centrocampista. L'ex Atalanta dal limite lascia partire un destro imprendibile per il portiere Leali. Il Diavolo non chiude la gara e il Cesena sfiora il pareggio al 47' con De Feudis (6,5): il giocatore bianconero colpisce al volo un traversone proveniente dalla trequarti ma Abbiati (6,5) si supera e devia in corner. Gara ancora aperta. Dopo un inizio di fuoco la gara si appiattisce su ritmi bassi. Nel complesso la rete del Milan consente alla sfida di raggiungere la sufficienza.  Niente di eclatante ma per lo meno si vede che la squadra rossonera ha voglia di mordere l'avversario. Il gol di Bonaventura ridà fiducia all'ambiente. Ovunque Inzaghi lo schieri lui dà il massimo. Segna il quarto gol stagionale con tiro imprendibile per Leali. Il capitano rossonero è ancora troppo lento. La manovra che dovrebbe partire dai suoi piedi è prevedibile. Pochi sussulti per la squadra di Di Carlo che in attacco si fa vedere soltanto in un paio di circostanze. Contro questo Milan si potrebbe fare di più. Sulla destra è un motorino che non si ferma un secondo. Mette in mezzo diversi palloni interessanti.   La delusione della giornata. Per adesso non riesce a dare una scossa ai suoi. Giusto annullare il gol al Milan perché Destro (che disturbava Leali) era in fuorigioco sul colpo di testa di Poli. Ok i cartellini a Lucchini e Bocchetti. (Federico Giuliani)