BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISULTATI FINALI CHAMPIONS LEAGUE / Juventus-Borussia Dortmund 2-1, Manchester City-Barcellona 1-2 (martedì 24 febbraio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

RISULTATI FINALI CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015: JUVENTUS-BORUSSIA DORTMUND, MANCHESTER CITY-BARCELLONA (MARTEDI 24 FEBBRAIO 2015, ANDATA OTTAVI DI FINALE) - Risultati finali degli ottavi di andata di Champions League: Juventus-Borussia Dortmund 2-1, Manchester City-Barcellona 1-2. Allo Juventus Stadium la situazione di punteggio è rimasta invariata, anche se i bianconeri hanno sfiorato più di una volta il terzo gol. A Manchester invece il City è riuscito ad accorciare le distanza grazie ad un guizzo del Kun Aguero; gli inglesi ringraziano Messi che nei minuti di recupero ha sbagliato un calcio di rigore (bella respinta del portiere Joe Hart), sanzionato per fallo di Zabaleta ai danni dello stesso numero 10 blaugrana. Le partite di ritorno si terranno mercoledì 17 marzo: Borussia Dortmund-Juventus e Barcellona-Manchester City, entrambe alle ore 20:45. CLICCA QUI PER I RISULTATI DI CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015 (MARTEDI 24 FEBBRAIO 2015, ANDATA OTTAVI DI FINALE)

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015: JUVENTUS-BORUSSIA DORTMUND, MANCHESTER CITY-BARCELLONA (MARTEDI 24 FEBBRAIO 2015, ANDATA OTTAVI DI FINALE) - I risultati al termine del primo tempo: Juventus-Borussia Dortmund 2.1, Manchester City-Barcellona 0-2. La Juventus era passata in vantaggio con una zampata sottomisura di Tevez, poi ha subito il gol di Marco Reus propiziato da una scivolata sfortunata di Chiellini in zona difensiva. Poco prima dell'intervallo però un guizzo di Alvaro Morata ha riportato avanti la squadra di Allegri, che ha perso Andrea Pirlo per infortunio. Nell'altra partita una doppietta di Luis Suarez sembra aver spianato la strada verso gli ottavi al Barcellona, in doppio vantaggio all'Etihad Stadium.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE 2014-2015: JUVENTUS-BORUSSIA DORTMUND, MANCHESTER CITY-BARCELLONA (MARTEDI 24 FEBBRAIO 2015, ANDATA OTTAVI DI FINALE) - Tornano le grandi emozioni della Champions League 2014-2015: siamo ancora nell’andata degli ottavi di finale, che come noto si giocano su quattro giornate diverse e due settimane di “spazio”. Dopo aver assistito alle prime quattro partite, eccoci alla quinta e alla sesta; la serata odierna ci interessa molto da vicino perchè le due partite - entrambe in programma alle 20:45 - sono Juventus-Borussia Dortmund (clicca qui per seguire con noi) e Manchester City-Barcellona (clicca qui per seguire con noi). Dunque la Juventus inizia la sua fase a eliminazione diretta; l’obiettivo è quello di cancellare l’eliminazione subita nel girone lo scorso anno e provare a entrare tra le otto regine d’Europa, dove era già stata nel 2013. Il sorteggio non è stato del tutto sfavorevole: la squadra di Massimiliano Allegri ha pescato un Dortmund che non ha più la convinzione degli anni appena trascorsi e che si è recentemente trovato sul fondo della classifica di Bundesliga, prima di uscirne con tre vittorie consecutive. Resta una formazione di grande tecnica ed esperienza, ma forse si parte ad armi pari e allora l’occasione è ghiotta. All’Etihad è scontro tra due squadre “latine”: Manuel Pellegrini ha dato una precisa impronta al suo Manchester City che sa giocare palla a terra, di prima e negli spazi stretti. Non solo Messi contro Aguero: si affrontano mediane che possono contare su Yaya Toure e Milner, su Iniesta e Rakitic; e giocatori come Neymar e David Silva non possono assolutamente essere chiamati comprimari. Il City arriva da un 5-0, il Barcellona da uno 0-1 casalingo; ma prima di perdere contro il Malaga i blaugrana erano in striscia di vittorie che aveva raggiunto la doppia cifra. Per il Manchester City la motivazione extra di vendicare l’eliminazione subita lo scorso anno, sempre agli ottavi. Ci aspettano due grandi partite e la speranza, ovviamente, è che sul campo queste quattro squadre confermino il loro valore regalandoci un bello spettacolo e tanti gol. Incrociando le dita, ovviamente, per le sorti della Juventus. 


  PAG. SUCC. >