BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Athletic Bilbao-Torino (2-3): i voti della partita (Europa League 2014-2015, ritorno sedicesimi)

(dall'account Twitter ufficiale @AthleticClub) (dall'account Twitter ufficiale @AthleticClub)

Torino

Non può far nulla in occasione dei gol. Per il resto compie delle belle parate, ma c’è  ancora qualcosa da rivedere sulle uscite.

Preciso e attento in fase difensiva, a parte qualche sbavatura nel primo tempo.

E’ una roccia in difesa e non lascia passare nulla dalle sue parti.

Gioca bene come tutto il resto del reparto e sbaglia pochissimo in fase di disimpegno.

Nel primo tempo soffre spesso le giocate di Muniain. Nella ripresa si riprende e mette a disposizione della squadra tutta la sua esperienza.

Lotta con grinta e determinazione in fase difensiva  ed è spesso imprevedibile in attacco, come quando si conquista il rigore che sblocca il risultato.

Porta grinta, corsa e tanta intelligenza in mezzo al campo. Prestazione perfetta.

Spesso scompare dal gioco, ma con le sue fiammate infuoca la partita e si inventa un cross perfetto per Darmian nel terzo gol granata.

DALL’84’ FARNERUD: S.V.

E’ l’eroe del match. Segna il gol decisivo ed entra nel cuore dei tifosi. Offre la solita buona prestazione in entrambe le fasi e il gol è la ciliegina ideale sulla sua partita.

Ha il merito di riportare i suoi in vantaggio dopo soli 2 minuti dal gol subito. Si rende protagonista di una prestazione costellata da lampi di genio, alternati a errori banali.

DAL 73’ MARTINEZ 5,5

E’ il top player di questa squadra. Riesce a trascinare i suoi nei momenti più duri ed è il più pericoloso in zona gol. Trasforma il rigore con freddezza e un pizzico di fortuna.

All.VENTURA 9: Finalmente il suo Toro riesce ad affermarsi anche in Europa con una prestazione perfetta in  tutti i reparti. Entra nella storia del club con una vittoria storica.

 

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.